Musica

«L'urlo» di Patty Erario, nuovo singolo della cantautrice manduriana

Patty Erario presenta in rete il suo nuovo singolo rock. “L’urlo”, impegno autobiografico ispirato all’opera pittorica di Edvard Munch

Spettacolo
Manduria venerdì 24 aprile 2020
di La Redazione
Patty Erario
Patty Erario © La Voce di Manduria

Figlia della Puglia, di Manduria, figlia d’arte (suo padre Tonino appassionato da sempre di musica e canto), Patty Erario presenta in rete il suo nuovo singolo rock. “L’urlo”, impegno autobiografico ispirato all’opera pittorica di Edvard Munch.

«Ho scritto L’urlo – spiega l’artista - in quanto espressione di grido interiore di sofferenza, come scrivo anche nel testo del brano dove dice “dolore acuto dritto nelle ossa”, perché quando questo avviene si entra in una dimensione espressiva profonda, senza tempo, e le gambe ti tremano perché hai “paura” di non risvegliarti più da quella sensazione così forte. Quel sentimento – prosegue Patty Erario - l’ho potuto visualizzare, e ritrovare, attraverso un quadro famosissimo “L’urlo” di Edvard Munch, pittore espressionista Norvegese. Avevo il bisogno di sposare i colori della sua opera, con le parole della mia esperienza in musica. Così ho scritto questo brano dal titolo “L’Urlo” con il mio compagno di viaggio artistico, Simone Stefanini, coautore, chitarrista e ideatore degli arrangiamenti per la produzione del brano, ma anche e soprattutto amico fedele di ogni tempo!».

Patty Erario è nata a Manduria dove ha trascorso la sua infanzia immersa nella cultura mediterranea fin da giovanissima si esibisce in spettacoli di musica e arte su palcoscenici e televisioni locali. Dopo aver compiuto gli studi di pianoforte classico con Anna Maria Domini, ha studiato tecnica vocale con Barbara Errico cantante Jazz Friulana acquisendo un valido bagaglio tecnico.

Trasferitasi con la famiglia ad Udine nel 1989, continua la sua attività artistica a contatto con diverse esperienze musicali, prima nei piano-bar locali fino a formare per un ovvia esigenza artistica la prima band rock “EXONVALDEZ” Contemporaneamente partecipa a diverse manifestazioni e competizioni canore dove si classifica fra i primi posti.

Sotto, il brano dal canale YouTube dell'artista


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cosimo Damiano Pichierri ha scritto il 26 aprile 2020 alle 10:03 :

    Sono Mimmo e scrivo da Sava. Sono stato in giro per l'Italia per un po' di anni vivendo a pieno ritmo la città di Bologna e in quegli anni mi sono formato con tanta musica rook, metal, punk-rook... Quindi ho un buon bagaglio culturale per il genere rook e posso affermare senza riserve che il brano è di pregevole fattura. L'arte, la musica, le commedie, i "teatri", i monumenti... sono le cose che mi rendono orgoglioso di essere salentino. Peccato che sei a Udine. D'altra parte forse qui non avresti l'opportunità di inseriti prepotentemente in questo " giro". Congratulazioni e per l'ottimo meraviglioso brano anche perché nessuno credo aveva osato di comporre canzoni di genere rook traducendo in parole e musica il famoso quadro. Infiniti AUGURI Rispondi a Cosimo Damiano Pichierri

    Patrizia Erario ha scritto il 20 giugno 2020 alle 19:14 :

    Ciao Cosimo devi scusarmi per non aver risposto prima....... Ti ringrazio tantissimo per la tua attenzione rispetto al brano. Ti sono riconoscente non solo per averlo ascoltato ma anche per aver colto il sodalizio arte e musica che ho voluto esprimere. Ancora grazie! Rispondi a Patrizia Erario