Il gradimento dei candidati

“Lu firraru” batte “mister Proloco” ...e diventa una mascherina

Le prime loro apparizioni in rete (le puntate di Sconfronto in onda sulla pagina Facebook di Ciaksocial), offrono un quadro sul numero di visualizzazioni dei rispettivi interventi che assegna una schiacciante vittoria a Breccia

Politica
Manduria martedì 25 febbraio 2020
di La Redazione
La maschera
La maschera "ti lu firraru" © La Voce di Manduria

In queste primissime battute di campagna elettorale tra Cosimo Breccia e Domenico Sammarco, primi due candidati a sindaco palesatisi con le coalizioni al completo, a vincere per popolarità, sia sui social che nell’immaginario collettivo, è senza dubbio il candidato delle liste civiche, “Manduria Noscia” e “Rinascita delle marine”. Le prime loro apparizioni in rete (le puntate di Sconfronto in onda sulla pagina Facebook di Ciaksocial), offrono un quadro sul numero di visualizzazioni dei rispettivi interventi che assegna una schiacciante vittoria a Breccia. In tre giorni, da quando cioè è stata mesa in rete, l’intervista del leader civico è stata visualizzata 12.961 volte (dato fermo a ieri sera alle ore 21). Quello dell’avvocato Sammarco, in rete da cinque giorni (quindi 48 ore di vantaggio rispetto a Breccia), a capo di una corposa coalizione composta da ben sette partiti e liste tra cui il “potente” Partito democratico, si è fermato a 5.850 visualizzazioni. Un risultato scarso se si rapporta alla “corazzata” delle sette liste a sostegno di “mister Proloco”.

La popolarità di Breccia (“lu firraru” come amano definirlo i suoi più stretti sostenitori), lo mette addirittura al centro del desiderio di un bambino (o dei suoi genitori) che per carnevale si è travestito addirittura come lui. Ed ecco la maschera “ti lu firraru”, presentata per la prima volta su Facebook e poi, si presume, in giro per le vuote e tristi strade manduriane.

Sammarco, da parte sua, cerca di recuperare conquistando i commercianti che incontra ogni giovedì nella sede elettorale di via Cadorna, a cui promette risparmi sugli affitti dei locali del centro e meno tasse per tutti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • leonardo dimilito ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 16:18 :

    sicuramente sono tutte belle parole una laurea sicuramente ti fa parlare meglio metti i verbi al posto giusto aggettivi e tutta la grammatica. ma i soldi si contano con la matematica ne abbiamo provati tanti pecorari massari sicuramente come qualcuno lo chiama firraru io dico che intanto è un artigiano avrà i suoi modi ma mi fido più di lui di tutti questi aristocratici. che salutano solo quando ci sono le votazioni. e poi come diceva un vecchio fabbro fa tu cuddu ca fazzu ju cè si capaci? Rispondi a leonardo dimilito

    Mimmo Martino ha scritto il 27 febbraio 2020 alle 10:56 :

    Scusa ma per te un avvocato è un aristocratico? Ma di cosa stiamo parlando? Servono competenza e programmi , signori. A dire "vaffa" a tutti ci hanno pensato i 5 stelle e si vede che fine hanno fatto. Rispondi a Mimmo Martino

    core ingrato ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 20:37 :

    Tutti possono candidarsi compresi fabbri e calzolai, ma devono dire come affrontare e come risolvere i problemi. Anche senza sapere la coniugazione dei verbi e la grammatica. Ecco se "La Voce" volesse fare un buon servizio alla cittadinanza dovrebbe elencare i principali problemi e chiedere ai candidati come risolverli. Rispondi a core ingrato

  • Giovanni Cazzato ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 13:46 :

    Il lavoro del sindaco è una delle cose più belle e più complicate. Si può operare per la propria comunità e risolvere tanti problemi. Ma questo richiede prestigio, autorevolezza e conoscenze di normative, regolamenti e capacità di relazione con varie istituzioni, ma anche con singole persone.Qui la situazione è complicata e bisogna chiedere a tutti uno sforzo di chiarezza e di proposte risolutive, anche se in tempi non brevi. Non servono facili promesse ma chiari programmi e chiari strumenti da usare.COSA SI INTENDE FARE QUANDO E COME.Così si potrà valutare la concreta possibilità di realizzazione. Altrimenti restano solo buone intenzioni. E si sa che la via dell'inferno è lastricata di buone intenzioni. Rispondi a Giovanni Cazzato

  • Mimmo Martino ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 08:28 :

    Un articolo fazioso e capzioso. Il "direttore" di questa "testata" a questo punto dovrebbe dichiararsi pubblicamente... Sempre di più senza parole. Tanto so già che questo commento non verrà pubblicato... Rispondi a Mimmo Martino

    Senza cuore ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 13:28 :

    Questa testata è faziosa? Forse. Ma il tema per la prossima consigliatura è come affrontare le tante emergenze. La cosa è complicata e questo richiede competenze con o senza titoli. E se è vero che nessuno può fare miracoli è vero anche che non si può far credere che "adesso ci penso io e metto a posto tutto". Le competenze per affrontare i problemi può averle anche un operaio, contadino o professionista. Probabile che in passato mancassero proprio le competenze. Ma nessuno può illudere la popolazione che, disillusa, cade in depressione. Ora bisogna pretendere che i candidati dicano quello che vogliono fare e prima di tutto come vogliono farlo. Quanto al dito medio al vaffa e ai cuoricini sanguinanti penso che vadano sostituiti con un confronto civile. Rispondi a Senza cuore

  • Giovanni Cazzato ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 16:04 :

    A Sammarco e al PD consiglierei di incontrare un poco di disoccupati e digiovani per capire cosa si aspettano dalla nuova amministrazione. Anche perchè i commercianti devono solo aumentare o consolidare gli incassi. Rispondi a Giovanni Cazzato

    Mimmo Martino ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 08:25 :

    E invece il nostro Mimmo Breccia come pensa di risolvere la situazione? Mamma mia che paese in ginocchio... Rispondi a Mimmo Martino

    Angela ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 13:57 :

    Insisto sulla domanda: Breccia come intende affrontare il problema depuratore? Se ha costruito la sua popolarità opponendosi al progetto AQP, ora dovrebbe dare seguito al problema che lo ha reso noto. Se invece non intende affrontare questo argomento ha il dovere di dirlo. O no? Rispondi a Angela

  • dimaggio Giovanna ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 12:26 :

    Impossibile non ribattere,Manduria ha bisogno di un Sindaco esperto,nulla da dire sulle buone intenzione ...e i buoni propositi. Rispondi a dimaggio Giovanna

    giorgio sardelli ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 22:37 :

    signora per i miracoli non si è attrezzato nessuno e nessuno ha la bacchetta magica di certo le parentele di certi personaggi la dicono tutta Rispondi a giorgio sardelli

  • leonardo ricotta askanti ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 07:05 :

    Devo riconoscere a questo signore di nome Breccia che quando parla di Manduria gli fuoriescono i cuoricini dai suoi occhi... a memoria non ricordo persone così legate al proprio territorio... Il voto di maggio sarà l’ultimo tentativo di dare una sterzata a questo andazzo... diversamente dovremmo prenderne solo atto e fare ciò che abbiamo fatto in questi ultimi anni vivere di abitudine e dare da mangiare ai paesi limitrofi per organizzazioni ed eventi... Rispondi a leonardo ricotta askanti

    Angela ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 15:28 :

    Che vuole fare Breccia per il depuratore e con quali strumenti legali e amministrativi? sarebbe utile saperlo adesso. Giusto per capere. Rispondi a Angela

    Senza cuore ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 15:26 :

    Io t ilu firrau mi ricordo che la prima volta che si è presentato in pibblico alzò il dito medio per farsi notare.Ma veramente qualcuno pensa così di risolvere i tanti problemi di Manduria, Dove sono le competenze? non è con i contatti su facebook che risolviamo le discariche, il depuratore, le strade scasciate, la spazzatura abbandonata, la viabilità e senza parlare della macchina amministrativa. Altro che cuoricini . Ci vuole uno o una competente, possibilmente senza cuore per colpire le inerzie, le inefficenze e gli abusi di tutti compresi li paisani e ripristinare legalità.A propsito dove sono i programmi? Rispondi a Senza cuore

    leonardo ricotta askanti ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 21:34 :

    meglio e cento volte uno che ti alza il dito medio, che uno che ti usa tutti e 5 le dita per fottere...!!! ovviamente lei è libero di votare figure professionali che senz’altro la condurranno lontanissimo... magari più lontano dallo stato attuale in cui versiamo...!!! Rispondi a leonardo ricotta askanti

    Mimmo Martino ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 08:26 :

    Andiamo avanti a cuoricini e dito medio che è meglio! Mamma mia quanta ignoranza

    Disonesto ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 17:07 :

    Cambiare non costa niente, con tutti i dott. prof. com. che abbiamo avuto fino ad ora cosa abbiamo risolto? Sono di estrema destra e non mi vergogno a dirlo, però sono schifato un po' da tutti i politici con il colletto bianco, a questo punto preferisco votare una squadra non esperta, almeno se commette errori non lo fa per FOTTERE come hanno fatto fino ad ora. Per il depuratore, non può fare miracoli nessuno, non diamo la colpa a chi non può più far niente per colpa dei precedenti! Rispondi a Disonesto

    Mimmo Martino ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 09:36 :

    L'esperienza del Movimento 5 stelle a livello nazionale e locale a quanto pare non ha insegnato nulla...

    Disonesto ha scritto il 26 febbraio 2020 alle 08:06 :

    Signora Giovanna Dimaggio, vedo che lei ha nostalgia dei BACCHITTONI a iosa :) ...non mi pare tanto desiderato il suo pecoraro

    Giovanna Dimaggio ha scritto il 25 febbraio 2020 alle 20:57 :

    Non credo che Manduria si possa permettere altri esperimenti,ribadisco ...si ha bisogno a mio avviso di una Forza Nuova vigilatrice,e di una persona che conosce bene i problemi tecnici e amministrativi del nostro comune,il mio pensiero va al Dott.Pecoraro,che di bene a Manduria ne ha fatto tanto.Chi ha colpe scagli la prima pietra,ne vedremmo di dilspidazioni,spezzo una lancia a suo favore poiché pur lontano dalla scena politica da un ventennio,ha le idee chiare sul da farsi.non mi prolunga...i fatti post Pecoraro soko evidenti!