La vittima aveva 30 anni

Annegato nel mosto, tragedia in una cantina di Andria

Inutile i soccorsi, la Procura apre un'inchiesta

Salento Puglia e mondo
Manduria venerdì 08 ottobre 2021
di La Redazione
Mosto
Mosto © La Voce

Tragico infortunio sul lavoro in una cantina vinicola di Andria dove un operaio ha perso la vita sommerso nel mosto di una vasca dove era accidentalmente caduto.

E’ successo nell'azienda vinicola  "Agrinatura" di Andria. L’operaio, Nunzio Cognetti di 30anni, era impegnato nelle operazioni di vinificazione insieme ad altri lavoratori che hanno cercato inutilmente di soccorrerlo. Inutili anche le manovre rianimatorie praticate dai sanitari del 118.

La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo per omicidio colposo con la violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. La dinamica dell'incidente è ancora in fase di ricostruzione e non è chiaro se l'operaio sia caduto in una vasca per la preparazione del vino o di sughi pronti.
A dare l'allarme sono stati gli altri operai presenti in azienda che avrebbero provato a rianimare il 30enne anche praticando il massaggio cardiaco. Sono intervenuti anche i tecnici dello Spesal, il servizio prevenzione infortuni della Asl, per accertare la posizione lavorativa della vittima che - da prime verifiche - sembrerebbe essere regolarmente assunta.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti