Suggerimenti e trucchi

Dal 15 giugno via libera ai matrimoni Covid free, come scegliere le musiche

Altro momento fondamentale che deve essere necessariamente accompagnato da una colonna sonora indimenticabile è il primo ballo degli sposi

Salento Puglia e mondo
Manduria lunedì 31 maggio 2021
di La Redazione
Ballo sposi
Ballo sposi © La Voce di Manduria

Come scegliere la musica per matrimonio

Quando si programma il proprio giorno speciale, una delle scelte più importanti e complesse è la scelta della musica per matrimonio. Rock, jazz, blues, latino-americano, bossa-nova, disco music, la possibilità di scelta è davvero molto ampia. Ma come fare a scegliere quella che fa di più al caso vostro? In realtà non esiste una formula esatta per la scelta della musica per matrimonio, ma vi sono diversi parametri che possono aiutare a fare la scelta più appropriata e rendere il proprio matrimonio un giorno davvero perfetto ed indimenticabile.

Quale genere musicale scegliere

I generi musicali sono pressoché infiniti e la scelta può essere davvero ardua, l’importante è che il tema musicale prescelto vi rispecchi in quanto siete voi i protagonisti. È bene che quindi che si scelga un genere di cui si è amanti e che sia rispondente alla vostra personalità. Non bisogna però dimenticare che la musica dovrà anche essere in grado di rendere partecipe i vostri invitati, per rendere la festa maggiormente coinvolgente.

La scelta migliore potrebbe essere quella di rimanere fedeli ai propri gusti pur concedendosi qualche licenza, magari scegliendo un gruppo che sia in grado di suonare più generi musicali differenti e che possa quindi garantire un repertorio ampio. È risaputo infatti che i generi commerciali risultino maggiormente coinvolgenti, ma allo stesso tempo non bisogna perdere la propria identità e magari prevedere la possibilità che vengano suonati anche brani decisamente particolari.

Scegliere al meglio la playlist

Il giorno del matrimonio è scandito da diversi momenti molto importanti e la scelta della musica per matrimonio giusta può risultare fondamentale per rendere indimenticabili questi momenti. Dall’arrivo degli sposi infatti si passa da momenti di festa ad attimi più intimi e caratterizzati da trasporto emotivo, per questo avere la giusta colonna sonora potrà rendere ogni attimo più bello.

All’inizio del ricevimento bisognerà inserire nella playlist brani che non risultino eccessivamente invadenti, magari un sottofondo musicale che sia tenue ma allo stesso tempo adatto a riempire i tempi vuoti tra una portata e l’altra, anche per non creare disturbo agli invitati intenti a mangiare.

Ovviamente i momenti più importanti come il taglio della torta dovranno essere accompagnati da un sottofondo più deciso e festaiolo per rendere al meglio l’atmosfera di festa che si sta vivendo.

Altro momento fondamentale che deve essere necessariamente accompagnato da una colonna sonora indimenticabile è il primo ballo degli sposi, un momento romantico e fortemente emozionante. La scelta può cadere sia su brano maggiormente commerciale e conosciuto, sia su un brano di nicchia, magari che sia legato in qualche modo con la storia d’amore degli sposi.

Infine la parte più movimentata della giornata, la festa in pista da ballo. In questa fase è fondamentale scegliere dei brani che siano movimentati e che possano far ballare tutti gli invitati, dalla musica pop alla musica dance, tutti questi generi sono in grado di rendere la vostra festa divertente e movimentata.

Matrimoni 2021: tutto sulla normativa anti-Covid

Con il decreto riaperture il governo ha garantito la possibilità di ricominciare a festeggiare i matrimoni a partire dal 15 giugno.

Innanzi tutto è necessario che tutti gli invitati siano in possesso del green-pass, ossia del certificato di avvenuta guarigione dal Covid, di vaccinazione o di un tampone negativo effettuato nell’arco delle ultime 48 ore.

Non sono previsti specifici limiti per quanto riguarda il numero di invitati, può variare infatti in base alla grandezza del locale ed alla presenza di spazi esterni dove poter svolgere la cerimonia.

Per quanto riguarda la musica è previsto che il gruppo sia distanziato di almeno tre metri dagli invitati ed è possibile che i membri del gruppo non indossino la mascherina.

Lascia il tuo commento
commenti