L'ex consigliere accusa

Depuratore sulla costa: “Tutta colpa di Massaro e Massafra”

L’ex consigliere comunale di Forza Italia, Arcangelo Durante torna così sull’argomento individuando quelli che secondo lui sono stati all’origine del male

Politica
Manduria martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
Arcangelo Durante
Arcangelo Durante © La Voce di Manduria

«Se oggi ci troviamo ancora in questa situazione lo si deve fondamentalmente a due ex sindaci, Francesco Saverio Massaro che nel 2005 indicò, senza informare e consultare nessuno, l’attuale sito a ridosso delle marine, e Roberto Massafra che non ha mai voluto ascoltare le istanze dei cittadini».

L’ex consigliere comunale di Forza Italia, Arcangelo Durante torna così sull’argomento individuando quelli che secondo lui sono stati all’origine del male. «Massafra – ricorda Durante - fece perdere l’unica occasione di spostare il depuratore in contrada Serpenti proprio dopo le due imponenti proteste del 31 marzo e 7 Aprile2017 che portarono il Consiglio Comunale di Avetrana ad approvare la delibera che sosteneva tale sito, mentre l’amministrazione Massafra ne approvò una che non aveva a che fare con l’accordo sottoscritto a Bari sullo spostamento in contrada Serpenti».

Per il consigliere Durante chiama ora a raccolta tutti quanti e invita i partiti e i movimenti a prendere una posizione chiara a favore dello spostamento del sito. «Basta – conclude -una volta per tutte i manduriani devono sapere, prima del 16 dicembre, chi è favorevole allo spostamento e chi invece continua a sostenere le varianti e l’impianto a Urmo Belsito».

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette