Intervento dei vigili del fuoco e della capitaneria

«Giovane disperso in mare», ma si era allontanato in cerca di ricci

«Lo abbiamo recuperato e, dopo averlo riconosciuto, restituito alla famiglia», racconta Jonathan Tieni, presidente​ della lega navale.

Cronaca
Manduria mercoledì 21 agosto 2019
di La Redazione
Il recupero del
Il recupero del "disperso" © La Voce di Manduria

Ore di apprensione per una famiglia di Corato, in villeggiatura a Torre Colimena, per un suo componente di cui si eran perse le tracce in mare. Alle 13,10 è scattato l’allarme che ha attivato la Lega Navale di Torre Colimena e la Guardia Costiera con cui è collegata. Sono quindi partite le ricerche che hanno coinvolto anche i sommozzatori dei vigili del fuoco intervenuti con un mezzo acqua scooter.

Il disperso in realtà si era allontanato dalla riva per fare una nuotata e raccogliere probabilmente qualche riccio, ma stava bene. «Lo abbiamo recuperato e, dopo averlo riconosciuto, restituito alla famiglia», racconta Jonathan Tieni, presidente della lega locale. «Collaboriamo spesso, laddove necessario, con la guardia costiera - prosegue il presidente Tieni -, in questo caso siamo usciti con due mezzi supportati dal gommone dei Vigili del Fuoco.

Tutto bene quello che finisce bene, in fondo. Il ragazzo si era diretto verso il promontorio, vicino alla seconda spiaggia di Torre Colimena, le condizioni del mare non destavano particolari problemi, “un leggero scirocchetto” come lo hanno definito molti bagnanti. Un lieto fine.

Monica Rossi

Lascia il tuo commento
commenti