Accrediti in ritardo

Breccia: niente buoni spesa per i più bisognosi

Le famiglie attendevano già ieri , in extremis, l’Sms sul proprio cellulare che indicasse l’avvenuto accredito e l’importo assegnato

Attualità
Manduria sabato 03 aprile 2021
di La Redazione
Mimmo Breccia
Mimmo Breccia © La Voce di Manduria

Delusione e rabbia per le famiglie manduriane che aspettavano per oggi i buoni spesa previsti per chi si trova in condizione di disagio economico e sociale a causa della pandemia in atto. Probabilmente a causa di  impedimenti di natura burocratica o per altre ragioni non note, i 166mila euro disponibili in bilancio non sono transitati nel sistema di finanziamento per l’erogazione dei buoni spesa associati alla tessera sanitaria degli aventi diritto.

Le famiglie attendevano già ieri , in extremis, l’Sms sul proprio cellulare che indicasse l’avvenuto accredito e l’importo assegnato.

«Prendiamo atto che le famiglie in difficoltà non hanno diritto al pranzo pasquale», dichiara il consigliere comunale Mimmo Breccia. «Hanno avuto speranza sino a iri sera di ricevere il messaggio dal comune ma oggi è sabato e ogni transizione con gli istituti bancari sono sospesi. Sarà fatto con calma, dopo le feste, tanto chi avrebbe dovuto sbrigarsi ha lo stipendio sicuro, sindaco e assessori compresi», conclude Breccia che se fa portavoce di tante famiglie disagiate.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gregorio ha scritto il 03 aprile 2021 alle 18:19 :

    E' facile per chi ha lo STIPENDIO sicuro, dire agli altri che, i BUONI SPESA Covid sono soldi rubati !!!! Come ha detto l' amico Walter - " Il Sazio,,, non,,, crede. Al DIGIUNO " Rispondi a Gregorio

  • Nessuno ha scritto il 03 aprile 2021 alle 10:34 :

    Manduria e Manduria solo qua e cosi altri comuni gia fatto chi comanda questo paese festeggia e poi si pensa strafucatevi Rispondi a Nessuno

  • Walter ha scritto il 03 aprile 2021 alle 10:07 :

    Il Sazio,,, non,,, crede. Al DIGIUNO Rispondi a Walter