Martedì, 23 Luglio 2024

Giudiziaria

Tre manduriani coinvolti

"Violenza privata", lite condominiale finisce in Cassazione

Cassazione Cassazione

La Corte di Cassazione ha condannato definitivamente per il reato di violenza privata una manduriana di 60 anni che aveva impedito ai condomini di una palazzina l’accesso al locale dove è ubicata la cisterna dell’acqua. La donna, A.M. le sue iniziali, aveva presentato ricorso contro la condanna di secondo grado ma i giudici romani hanno respinto la richiesta confermando la pena emessa dal primo e secondo grado di giudizio. L’appello si era concluso a novembre dello scorso anno   

Secondo l'ipotesi accusatoria, ritenuta fondata dai giudici di merito, l'imputata, con violenza - avendo sostituito arbitrariamente la serratura del locale della palazzina dove è ubicata la cisterna dell'acqua - avrebbe impedito ad una coppia di condomini, L.M. e P.S, sempre di Manduria, di poter usufruire liberamente della risorsa idrica.

L’imputata aveva obiettato che nella sua proprietà era semplicemente costituita una servitù per prelevare acqua, a mezzo di apposita conduttura e che i due condomini non avevano alcun diritto di accedere nella sua abitazione dove si trovava anche la cisterna, ma solo di prelevare acqua a mezzo di apposita conduttura. La chiave del locale era stata data alla coppia per accudire la madre che era deceduta ormai da anni e non per accedere all'abitazione dell'imputata ove si trovava anche la cisterna.

Per la Corte di Cassazione la ricostruzione dei giudici dell’appello era stata coerente con quanto accaduto e la pena inflitta era quindi adeguata. Rigettando il ricorso gli ermellini hanno reso definitiva la condanna per violenza privata condannando la ricorrente al pagamento delle spese processuali e alla sanzione pecuniaria di tremila euro.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

2 commenti

  • Realtà
    mer 27 settembre 2023 12:17 rispondi a Realtà

    Come mai in questo caso non si dice chi è l avvocatu ?

  • Egidio Pertoso
    mar 26 settembre 2023 07:52 rispondi a Egidio Pertoso

    Questo è niente. Chissà cosa succederà quando, come si vocifera, la Regione si sbarazzera' dell' Acquedotto Pugliese, nostro, consegnando la gestione dell' acqua nelle mani dei privati!

Tutte le news Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Situazione esplosiva al pronto soccorso dell’ospedale di Manduria dove da questa mattina si sta concentrando un numero di ambulanze che la ...

Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Gran lavoro ieri per i vigili urbani di Manduria presenti nelle marine per un servizio speciale di controllo del territorio e per il rispetto ...

Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Legambiente, Cooperativa Spirto Salentino e Proloco sono le uniche associazioni apartitiche manduriane tra quelle più radicate nel tessuto sociale con ...

Tutte le news
La Redazione - dom 21 luglio

Un breve e violento acquazzone con forti raffiche di vento si è abbattuto oggi pomeriggio su alcuni tratti della costa ionica. A Campomarino ...

Tutte le news
La Redazione - dom 21 luglio

Una tromba d'aria che si è fortunatamente sgonfiata è stata registrata nell'entroterra della costa manduriana in contrada Scorcora. ...

Molestie sul luogo di lavoro, condanna per un manduriano che dovrà risarcire la donna
La Redazione - ven 17 maggio

Pena di due anni due mesi di reclusione, con la riduzione di un terzo per il rito abbreviato, per un 50enne manduriano accusato di aver stalkerizzato sul posto di lavoro una trentenne, anche lei di Manduria, ...

Omicidio del cavalcavia, D'Amicis parla in aula: "mi dispiace, dovevo portarlo in ospedale ma ho avuto paura"
La Redazione - sab 18 maggio

Ha parlato per la prima volta in aula, ieri, ed ha chiesto scusa uno dei tre giovani manduriani accusati di aver ucciso, la notte del 22 febbraio dello scorso anno, il giovane leccese di etnia ...

“Truffa sulle provvidenze statali”, tutti assolti dopo 7 anni
La Redazione - mer 22 maggio

Sono stati tutti assolti il titolare e quattro dipendenti di una grossa società edile di Manduriana che erano finiti sotto processo con la grave accusa di truffa allo Stato finalizzata all’incasso di indennità non dovute ...