Mercoledì, 17 Aprile 2024

Salento Puglia e mondo

Rientra anche l’intera provincia di Taranto

Peronospora, ok allo stato di calamità, l’elenco dei comuni

Attacco della peronospora Attacco della peronospora

Il governo ha accolto la richiesta presentata dalla Regione Puglia per il risarcimento dei danni provocati dalla peronospora nell’annata agricola dello scorso anno. A beneficiare dei ristori saranno i produttori di uva di tutta la provincia di Taranto dove i danni hanno riguardato in alcuni casi l’intero raccolto.

"Ringrazio il ministro Lollobrigida ed il sottosegretario La Pietra per la vicinanza ai nostri agricoltori", ha dichiarato in proposito l’onorevole savese, Dario Iaia, ne dare l’annuncio con un comunicato stampa.

Ecco l'elenco dei territori in cui è stato riconosciuto lo stato di calamità. Provincia di Bari: Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Casamassima, Cassano delle Murge, Conversano, Corato, Gioia del Colle, Noicattaro, Rutigliano, Ruvo di Puglia. Provincia della Bat: Andria, Barletta, Canosa di Puglia, Minervino Murge. Provinciadi Brindisi: Brindisi, Cellino, San Marco, Erchie, Francavilla Fontana, Mesagne, Oria, San Donaci, San Michele Salentino, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Torre Santa, Susanna. Provincia di Foggia: Carapelle, Cerignola, Foggia, Lucera, Orta Nova , San Paolo di Civitate, San Severo, Stornara, Stornarella, Torremaggiore, Trinitapoli. Provincia di Lecce: Campi Salentina, Copertino, Guagnano, Leverano, Novoli, Salice Salentino, Veglie. Per quanto riguarda Taranto, il risarcimento è previsto per il territorio dell'intera provincia.

I risarcimenti riguardano i danni causati alle produzioni di uva dal 1° aprile 2023 al 30 giugno 2023, accogliendo la proposta della Regione Puglia di attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Salento Puglia e mondo
La Redazione - oggi, mer 17 aprile

Si chiamavano Inna Aprilova, 41 anni originaria della Bulgaria e Alexander Pastore di soli 12 anni, mamma e figlio, le vittime dell’incidente  ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 16 aprile

È arrivata ieri pomeriggio a San Marzano di San Giuseppe la salma di Mario Pisani, una delle sette vittime della strage della ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 16 aprile

È di oltre 7. 000 euro il valore delle 182 banconote false sequestrate dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 aprile

Terribile incidente tra auto e moto sulla SS7 nel territorio comunale di Palagiano provincia di Taranto. Sul posto intervenuti immediatamente la polizia locale ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 aprile

Il Tribunale di Taranto ha riconosciuto il nesso di causalità tra la condotta dei sanitari dell’ospedale ...

Operaio savese incensurato con la droga nello zaino
La Redazione - dom 7 aprile

Un insospettabile incensurato savese di trent’anni è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Manduria perché trovato in possesso di circa 140 grammi di hashish e denaro contante. L’arresto è avvenuto intorno ...

Operaio di San Marzano di San Giuseppe muore folgorato sul cantiere della Regionale 8
La Redazione - mar 9 aprile

E' di San Marano di San Giuseppe l'operaio morto folgorato questa mattina mentre era al lavoro in un cantiere stradale sulla Taranto Avetrana, non lontano dalla periferia del capoluogo jonico. Angelo Cotugno, ...

Esplosione nella centrale elettrica Enel, nel bolognese: 4 morti e 3 feriti, bilanci provvisorio
La Redazione - mar 9 aprile

Un’esplosione si è verificata alla centrale idroelettrica Enel di Bargi, nel bacino di Suviana, nel bolognese. Il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, è tragico: quattro morti, tre ...