Martedì, 16 Agosto 2022

Storie D

Come migliorare i servizi domestici

Pavimento in gres porcellanato: come sceglierlo, pregi e difetti

Gress Gress

Quando si è in fase di progettazione o ristrutturazione, una delle scelte su cui aleggiano più dubbi è quella del pavimento. Quest’ultimo, infatti, è difficile da sostituire dopo la messa in posa e ricopre superfici così vaste da giocare un ruolo determinante sulla resa estetica della casa. Tra le soluzioni più apprezzate degli ultimi anni ci sono i pavimenti in gres porcellanato, combinazione perfetta tra praticità ed estetica.

Che cos’è il gres porcellanato?

Il gres porcellanato è un materiale ampiamente utilizzato per la realizzazione di pavimenti per appartamenti, uffici e luoghi pubblici. È un’argilla di origine naturale molto densa, cotta ad alta temperature ed estremamente resistente. In virtù delle sue caratteristiche, il gres si presta alla perfezione alla realizzazione di piastrelle per pavimenti.

È un materiale che, opportunamente trattato, è in grado di imitare una molteplicità di effetti, come il legno, il cemento, la pietra e il cotto. I pavimenti in gres porcellanato sono disponibili in una vasta gamma di finiture, sono impermeabili e resistenti all’umidità. Essi, infatti, sono adatti da posare all’interno di tutti gli ambienti domestici, bagno e cucina compresi, e sono estremamente durevoli.

I vantaggi dei pavimenti in gres porcellanato

I pavimenti in gres porcellanato sono noti per la loro straordinaria qualità. Rappresentano la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un pavimento resistente, senza rinunciare all’estetica. Optando per la posa di un pavimento realizzato con questo materiale, è possibile beneficiare di una molteplicità di vantaggi. Questi sono i principali:

  • non richiedono particolari interventi di manutenzione: si fa riferimento alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Infatti, oltre ad essere molto semplici da pulire perché poco porosi e privi di scanalature, i pavimenti in gres non richiedono la realizzazione di sigillature particolari per tenere fuori l’acqua. Il gres, grazie alla sua naturale conformazione, non si danneggia a contatto con i liquidi;
  • sono resistenti all’usura: rispetto alle piastrelle tradizionali o al parquet, i pavimenti in gres porcellanato sono molto più durevoli e resistenti. Infatti, il gres presenta meno sacche d’aria al suo interno, è più denso e uniforme e, dunque, anche più duro e resistente;
  • è disponibile in un’ampia gamma di stili: il mercato si è adattato alle esigenze dei consumatori e propone pavimenti in gres porcellanato in una molteplicità di effetti.

 

Un ultimo vantaggio è da ricondurre al fatto che, se in fase di ristrutturazione si desidera rinnovare il vecchio pavimento senza però rimuovere le piastrelle già esistenti, è possibile optare per un pavimento in gres porcellanato sottile, come quelli disponibili sul catalogo online di Leroy Merlin. Quest’ultimo ha uno spessore ridotto che lo rende ideale da posizionare, per sovrapposizione, sul vecchio pavimento in modo facile e veloce..

Come scegliere il pavimenti in gres porcellanato: naturale o smaltato?

Le tipologie di pavimento in gres porcellanato disponibili in commercio sono numerose. La prima scelta che si è chiamati a compiere è quella tra gres naturale e gres porcellanato smaltato. Nel primo caso, il pavimento ha un effetto molto naturale, simile a quello di una roccia o di una pietra marmorea. Nel secondo caso, invece, il pavimento è di una qualità leggermente superiore ed è disponibile in una maggiore varietà di colori, stili e lavorazioni. In ogni caso, in entrambi i casi si tratta di soluzioni molto resistenti agli urti, alle alte temperature e agli agenti atmosferici.

Per scegliere la soluzione migliore tra le due alternative è bene considerare le caratteristiche dell’ambiente in cui il pavimento dovrà essere posato. A questo riguardo, è bene tenere a mente che sia il gres naturale che quello smaltato possono essere utilizzati per pavimentare aree interne ed esterne, sono disponibili sia in formato piastrella che in formato mattonella e sono disponibili in moduli di differenti dimensioni.

In linea generale, se si è alla ricerca di un pavimento per spazi esterni, come un terrazzo o un patio, il gres porcellanato smaltato è il più adatto. Perché? La soluzione smaltata è più resistente all’acqua, agli agenti atmosferici e alle temperature alte. Per la pavimentazione degli ambienti interni, invece, la scelta dipende dal proprio gusto personale e dalle proprie disponibilità di budget.

Un fattore importante da considerare, infatti, è il prezzo. Il gres porcellanato naturale è sicuramente più economico, con un valore medio che va dai 10 ai 15 euro al metro quadro. I pavimenti in gres porcellanato smaltato, invece, hanno un costo più elevato per via della particolare lavorazione attraverso cui vengono realizzati e della vasta gamma di colori e stili in cui sono disponibili. In questo caso, il prezzo si aggira intorno ai 100 euro al metro quadro.

 


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

L'associazione ambientalista manduriana, «Azzurro Ionio», ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per finanziare un ricorso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

«Vi racconto il mio coming out», si chiama Leonardo Caldarola, ha 17 anni, vive a Manduria e sarà ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Opere d'arte di breve durata, il tempo di un bagno, a volte sino all'arrivo dell'onda lunga che cancella il lavoro di ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Sulla spiaggia di lido dei Cavalieri a Campomarino sta avvenendo la nascita di piccole tartarughe marine che ripaga ...

Tutte le news
La Redazione - dom 14 agosto

Tuffarsi dal ponte del fiume Chidro, oltre che pericolosissimo perchè l'acque è bassa, è anche stato espressamente vietato dalla ...

Concours Mondial de Bruxelles, il Primitivo dell’azienda Erario unico manduriano con l’oro 
La Redazione - mar 7 giugno

«L’Unico Riserva», il Primitivo di Manduria Dop dell’Agricola Erario, è stata l’unica etichetta di un’azienda manduriana ad avere ottenuto la medaglia d’oro al ...

Giovani imprenditori con la voglia di crescere ed andare avanti
La Redazione - gio 9 giugno

Anthony Mero, giovane imprenditore manduriano dalle idee chiare ed innovative, apre nel gennaio del 2019 la sua attività, sostenuto dalla compagna e collaboratrice Aurora D’amato. ...

Cantine Lizzano nel Consiglio Nazionale di Fedagripesca
La Redazione - ven 10 giugno

Si è conclusa il 9 giugno l’Assemblea Nazionale di Fedagripesca che ha visto la nomina del nuovo Presidente Nazionale Carlo Piccinini, già presidente di Confcooperative Modena e alla guida di Fedagripesca Emilia Romagna dal 2014 ...