Mercoledì, 17 Aprile 2024

Salento Puglia e mondo

Trasporto eccezionale

Neonata cardiopatica trasferita con un aereo da Taranto a Roma

L'imbarco dell'ambulanza L'imbarco dell'ambulanza

Una neonata tarantina, affetta alla nascita da una gravissima patologia cardiaca, è stata trasportata d'urgenza con un aereo all'ospedale Bambin Gesù di Roma. Il trasporto della piccola, avvenuto nella notte tra sabato e domenica,  è stato fatto con un'ambulanza trasporta nella pancia dello speciale velivolo, un C-130J della 46esima Brigata Aerea di Pisa giunto a Brindisi dove ha imbarcato l’ambulanza guidata dagli autisti Fortunato Santoro e Dario Maggiore. 

L’allerta è scattata nel tardo pomeriggio di sabato 20 gennaio, quando una giovane tarantina, incinta di 34 settimane e già a conoscenza della delicata situazione di salute della nascitura, si è recata al Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata spaventata da perdite di sangue. Ricoverata immediatamente nel reparto di Ostetricia e Ginecologia, diretto dal dottor Emilio Stola, la donna è stata sottoposta a taglio cesareo mentre l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale, diretta dalla dottoressa Lucrezia De Cosmo, è stata allertata per la presa in carico della fragile neonata. 

Al contempo la Direzione Medica si è attivata per l’organizzazione del trasporto urgente verso l’ospedale Bambin Gesù di Roma, grazie all’esperienza della dott.ssa Cosima Farilla che ha sottolineato quanto la collaborazione fra Asl, Prefettura e Aeronautica abbia favorito il trasporto in totale sicurezza della neonata accompagnata dal suo papà.

La neonata è stata assistita durante tutto il viaggio dalla neonatologa Valeria Bisceglie e dall'infermiera dell’UTIN Antonia Branio che l’hanno poi affidata ai sanitari dell’Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma per la valutazione del percorso di cura più adatto data la complessa situazione cardiologica della piccola.

“Questo eccezionale episodio dimostra quanto i nostri operatori agiscano con professionalità e umanità anche nelle situazioni più complesse e delicate” è il primo commento del direttore generale Vito Gregorio Colacicco.

“Il mio più sentito ringraziamento va al nostro personale sanitario e tecnico che, ancora una volta, ha dimostrato di poter gestire al meglio, in condizioni di stress acuto, ogni situazione emergenziale - ha affermato Colacicco – che con la consueta solerzia e professionalità ha portato a compimento questa eccezionale missione”.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 16 aprile

È arrivata ieri pomeriggio a San Marzano di San Giuseppe la salma di Mario Pisani, una delle sette vittime della strage della ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 16 aprile

È di oltre 7. 000 euro il valore delle 182 banconote false sequestrate dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 aprile

Terribile incidente tra auto e moto sulla SS7 nel territorio comunale di Palagiano provincia di Taranto. Sul posto intervenuti immediatamente la polizia locale ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 aprile

Il Tribunale di Taranto ha riconosciuto il nesso di causalità tra la condotta dei sanitari dell’ospedale ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 aprile

Nei giorni scorsi il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto ha eseguito una serie di interventi finalizzati a prevenire ...

Operaio savese incensurato con la droga nello zaino
La Redazione - dom 7 aprile

Un insospettabile incensurato savese di trent’anni è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Manduria perché trovato in possesso di circa 140 grammi di hashish e denaro contante. L’arresto è avvenuto intorno ...

Operaio di San Marzano di San Giuseppe muore folgorato sul cantiere della Regionale 8
La Redazione - mar 9 aprile

E' di San Marano di San Giuseppe l'operaio morto folgorato questa mattina mentre era al lavoro in un cantiere stradale sulla Taranto Avetrana, non lontano dalla periferia del capoluogo jonico. Angelo Cotugno, ...

Esplosione nella centrale elettrica Enel, nel bolognese: 4 morti e 3 feriti, bilanci provvisorio
La Redazione - mar 9 aprile

Un’esplosione si è verificata alla centrale idroelettrica Enel di Bargi, nel bacino di Suviana, nel bolognese. Il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, è tragico: quattro morti, tre ...