Martedì, 23 Luglio 2024

Giudiziaria

Trenta giorni di rinvio

Giudice incompatibile, slitta l'udienza del processo alla "cupola mafiosa manduriana"

La cupola su Manduria La cupola su Manduria © La Voce Di Manduria

E’ slittata di un mese l’apertura del processo d’appello alla «cupola» manduriana che secondo la Procura antimafia di Lecce avrebbe gestito con metodo mafioso lo spaccio di droga e il racket delle estorsioni a Manduria e in alcuni comuni del brindisino e della provincia di Lecce. Il presidente della Corte d’appello di Lecce, Vincenzo Scardia, ha rinviato l’appuntamento al prossimo 21 giugno perché alla vigilia dell’udienza si era accordo che un componente dello stesso collegio aveva autorizzato alcune intercettazioni degli indagati che in questa occasione avrebbe dovuto giudicare. UN plateale caso di conflittualità che comporterà la sostituzione del giudice e quindi lo spostamento della data d’inizio del processo d’appello.  

Un mese di ritardo non dovrebbe comunque ritardare di tanto la sentenza che si dovrebbe chiudere prima della pausa estiva. Ad attenderla saranno in 32 le cui condanne in primo grado hanno totalizzato 229 anni di reclusione, tutte con il rito abbreviato e quindi scontate di un terzo. Solo tre gli assolti.

Le pene più severe, 20 anni a testa, sono toccate ai tre manduriani Walter Modeo, Giovanni Caniglia e Nazareno Malorgio (l’accusa sostenuta dal pm Milto Stefano De Nozza aveva chiesto la stessa pena) ritenuti a capo dell’organizzazione mafiosa.

L’organizzazione criminale, sostiene l’accusa, avrebbe creato un mercato unico della droga con l’imposizione dei prezzi e la suddivisione tra i propri sodali delle piazze per lo spaccio. L’imputato principale dell’inchiesta, colui che avrebbe gestito i rapporti con i fornitori anche esteri, sarebbe Walter Modeo capace di terrorizzare a colpi di fucile chi si opponeva al suo potere. A lui è attribuito l’episodio di maggio 2019 quando furono esplosi ben 24 colpi di fucile contro l’abitazione di un potenziale concorrente.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Davide Parlatano, Massimo Mero, Giuseppe Masini, Salvatore Maggio, Sergio Luceri, Alessandro Cavallo, Lorenzo Bullo, Antonio Liagi, Cosimo Parco, Michele Fino, Francesco Fasano, Dario Blandamura, Giuseppe Presicce, Giuseppe Giulitto, Francesca Coppi, Fabio Falco, Cosimo Micera, Manolo Gennari, Raffaele Missere, Serena Missere, Franz Pesare, Armando Pasanisi, Cinzia Filotico, Mario Rollo, Gianluca Parco e Sara Piccione. Per il comune di Manduria che si è costituito parte civile, l’avvocato Cosimo Romano.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Gregorio
    mer 24 maggio 2023 11:13 rispondi a Gregorio

    GIUDICE INCOMPATIBILE ? …Mahh 🤷‍♂️..questa mi mancava, mi è nuova !!

Tutte le news Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Situazione esplosiva al pronto soccorso dell’ospedale di Manduria dove da questa mattina si sta concentrando un numero di ambulanze che la ...

Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Gran lavoro ieri per i vigili urbani di Manduria presenti nelle marine per un servizio speciale di controllo del territorio e per il rispetto ...

Tutte le news
La Redazione - lun 22 luglio

Legambiente, Cooperativa Spirto Salentino e Proloco sono le uniche associazioni apartitiche manduriane tra quelle più radicate nel tessuto sociale con ...

Tutte le news
La Redazione - dom 21 luglio

Un breve e violento acquazzone con forti raffiche di vento si è abbattuto oggi pomeriggio su alcuni tratti della costa ionica. A Campomarino ...

Tutte le news
La Redazione - dom 21 luglio

Una tromba d'aria che si è fortunatamente sgonfiata è stata registrata nell'entroterra della costa manduriana in contrada Scorcora. ...

Molestie sul luogo di lavoro, condanna per un manduriano che dovrà risarcire la donna
La Redazione - ven 17 maggio

Pena di due anni due mesi di reclusione, con la riduzione di un terzo per il rito abbreviato, per un 50enne manduriano accusato di aver stalkerizzato sul posto di lavoro una trentenne, anche lei di Manduria, ...

Omicidio del cavalcavia, D'Amicis parla in aula: "mi dispiace, dovevo portarlo in ospedale ma ho avuto paura"
La Redazione - sab 18 maggio

Ha parlato per la prima volta in aula, ieri, ed ha chiesto scusa uno dei tre giovani manduriani accusati di aver ucciso, la notte del 22 febbraio dello scorso anno, il giovane leccese di etnia ...

“Truffa sulle provvidenze statali”, tutti assolti dopo 7 anni
La Redazione - mer 22 maggio

Sono stati tutti assolti il titolare e quattro dipendenti di una grossa società edile di Manduriana che erano finiti sotto processo con la grave accusa di truffa allo Stato finalizzata all’incasso di indennità non dovute ...