E' successo a Castellaneta

Morso da una vipera finisce in rianimazione a Taranto

Portato prima al pronto soccorso dell’ospedale, il giovane è stato poi trasferito nella rianimazione del San Giuseppe Moscati di Taranto dove gli è stato somministrato il siero antivipera

Salento Puglia e mondo
Manduria lunedì 29 giugno 2020
di La Redazione
Vipera
Vipera © La Voce di Manduria

Un turista di Altamura, in gita a Castellaneta, è stato morso da una vipera ed è finito in rianimazione. Lo riporta il Quotidiano di Taranto. Il ventisettenne che è fuori pericolo, scrive il giornale, stava camminando su un marciapiede della città di Rodolfo Valentino quando ha avvertito un dolore ad una caviglia. Girandosi ha fatto in tempo a vedere il rettile che si perdeva nella vegetazione circostante.

Portato prima al pronto soccorso dell’ospedale, il giovane è stato poi trasferito nella rianimazione del San Giuseppe Moscati di Taranto dove gli è stato somministrato il siero antivipera sotto lo stretto controllo dei rianimatori.

Nel tarantino, riporta ancora Quotidiano, risale al 2016 l'ultimo episodio noto alle cronache di un attacco di vipera all'uomo. A marzo di quell'anno un cinquantenne di Lizzano fu morso ad una mano mentre raccoglieva asparagi nelle campagne intorno all'ospedale Moscati di Taranto. In quel caso il lizzanese riuscì a catturare il rettile che infilò in una bottiglia di plastica per farlo vedere ai sanitari dell'ospedale dove si recò da solo.
Due anni prima la stessa cosa era capitata ad un grottagliese di 46 anni morso sempre da una vipera vicino alla propria abitazione di campagna. Anche lui trovò il coraggio di intrappolare il serpente che portò al pronto soccorso per l'identificazione della specie. In entrambi i casi, a salvarli fu il siero antivipera mentre i rettili furono affidati alle guardie zoofile che li liberarono nel loro habitat naturale.

Lascia il tuo commento
commenti