Indagano i carabinieri di Porto Cesareo

Turista spagnola molestata e palpeggiata in spiaggia a Torre Lapillo

L'uomo aveva in mano un coltello, ma le avrebbe detto di stare tranquilla perché non intendeva usarlo contro di lei

Salento Puglia e mondo
Manduria giovedì 06 giugno 2019
di La Redazione
Carabinieri
Carabinieri © Google

Palpeggiata in spiaggia, mentre prendeva il sole a Torre Lapillo. Brutta avventura per una turista spagnola che alle 15 si è presentata dai carabinieri di Porto Cesareo per denunciare una tentata violenza sessuale.
Secondo quanto raccontato dalla donna, un uomo, italiano, uscito dall'acqua in costume da bagno, l'avrebbe palpeggiata nell'interno coscia. Lei, spaventata, ha iniziato a urlare. L'uomo aveva in mano un coltello, ma le avrebbe detto di stare tranquilla perché non intendeva usarlo contro di lei, ma lo aveva con sé perché era andato a raccogliere le cozze. In effetti l'uomo ha gettato sulla sabbia il coltello, poi ritrovato dai carabinieri di Porto Cesareo sul luogo indicato dalla 35enne spagnola. Indagini in corso

Lascia il tuo commento
commenti