La scelta per l'8 marzo

Elisa Springer con altre 17 donne nella toponomastica di Campomarino di Maruggio

La ratifica dell’atto ufficiale di intitolazione è stata fatta non a caso l’8 marzo e la scelta è caduta sulla toponomastica della località balneare maruggese di Campomarino.

Salento Puglia e mondo
Manduria sabato 09 marzo 2019
di La Redazione
Le donne celebrate
Le donne celebrate © La Voce

C’è anche la manduriana di adozione e viennese di nascita Elisa Springer, ex deportata nei campi di concentramento nazisti e scrittrice, nell’elenco delle diciotto nuove vie che il comune di Maruggio ha deciso di dedicare alle donne che hanno lasciato un segno nella storia delle conquiste sociali, politiche, economiche, della cultura e della musica.

La ratifica dell’atto ufficiale di intitolazione è stata fatta non a caso l’8 marzo e la scelta è caduta sulla toponomastica della località balneare maruggese di Campomarino.

Si tratta di 18 traverse di via Leopardi che avranno i seguenti nomi tuti al femminile: Madre Teresa di Calcutta, Anna Frank, Giuseppina Ghersi, Elisa Springer, Ilaria Alpi, Nilde Iotti, Matilde Serao, Annalisa Durante, Artemisia Gentileschi, Jolanda Crivelli, Silvia Ruotolo, Iolanda Dobrilla, Graziella Campagna, Norma Cossetto, Renata Fonte, Maria Montessori, Oriana Fallaci, Mia Martini.

L’iniziativa, ideata dai consiglieri comunali Maurizio Schirone e Antonella Friscini e dal vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Maiorano, rappresenta un modo concreto per celebrare le donne e per ricordare il fondamentale ruolo delle stesse nella società.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette