Si chiede la terza dose

Sono 43 i detenuti positivi al Covid, il Sappe: parenti e avvocati entrano senza green pass

Situazione critica nel penitenziario di Taranto

Salento Puglia e mondo
Manduria giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
Covid in carcere
Covid in carcere © La Voce

Altri 10 detenuti del carcere di Taranto sono risultati positivi al coronavirus portando a 43 il numero totale dei contagi. Lo fa sapere Federico Pilagatti, segretario nazionale del Sappe, sindacato autonomo di polizia penitenziaria.

In una nota stampa Pilagatti preoccupato «che una situazione sinora sotto controllo non diventi emergenza».

IL sindacato di categoria invita il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano a dare immediate disposizioni alla Asl di Taranto per la copertura vaccinale di tutta la popolazione carceraria attraverso la terza dose. Pilagatti solleva poi problemi di natura organizzativa e normativa per quanto riguarda i controlli.

«Mentre i poliziotti già vaccinati debbono presentare ogni giorno il “green pass” per poter entrare nel carcere a lavorare – scrive - una miriade di persone  entrano tranquillamente nei penitenziari senza alcun controllo  a contatto con detenuti, poliziotti».

Il riferimento è ai familiari dei detenuti che non devono presentare alcun “green pass” per poter fare i colloqui con i propri congiunti che avvengono in luoghi chiusi ed affollati; stessa cosa per gli avvocati ed altri visitatori che entrano nelle carceri senza controlli «ma che potrebbero essere  non vaccinati o infetti», conclude il sindacalista.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Gregorio ha scritto il 26 novembre 2021 alle 18:03 :

    Questa è il nostro mondo Rispondi a Gregorio