Indagano i carabinieri

I ladri svuotano le casseforti del multisala, ma non è un film: bottino 10mila euro

E' successo l'altra notte a Surbo

Salento Puglia e mondo
Manduria mercoledì 15 settembre 2021
di La Redazione
The Space Cinema
The Space Cinema © Google

Due casseforti saccheggiate al cinema “The Space” di Surbo, una con almeno dieci mila euro all’interno. È successo ieri notte, nel silenzio del locale completamente desolato.

A scoprire il furto nel leccese sono stati i dipendenti questa mattina all’orario di apertura del multisala. Il totale del bottino portato dai malviventi è, però, ancora in fase di quantificazione. Dalle dichiarazioni dei carabinieri locali, giunti poco dopo sul posto insieme all’investigazione scientifica, non si tratterebbe di un assalto improvvisato, ma di un colpo programmato e ben studiato da qualche tempo. I ladri avrebbero aperto le casseforti con un flessibile dopo aver forzato la porta di sicurezza di una sala, presente sul retro del locale, e disattivato il sistema di videosorveglianza. Inoltre, le due cassette di sicurezza si trovavano in due piani separati della struttura: una nel seminterrato, l’altra a piano terra. A eseguire il sopralluogo per ricostruire la dinamica dei fatti, anche i militari della stazione di Surbo che confermano l’ipotesi dei carabinieri per cui chi ieri notte ha eseguito il colpo, conoscevano bene la piantina dell’intero cinema e la disposizione dei forzieri.

Il “The Space”, situato tra il comune di Lecce e Surbo, da oggi è purtroppo costretto a chiudere “fino a nuova comunicazione”, si legge sul sito ufficiale del cinema. Un grande dispiacere per tutti i cittadini salentini che si recavano al multisala, compresi quelli di Manduria che dopo la triste chiusura del cinema di paese, quello di Surbo rappresentava un punto di svago e divertimento per una fetta di clienti affezionati e costretti a spostarsi dal paese per la visione di un film in sala. Anche il cinema “The Space”, come tutti quelli italiani, aveva da poco riaperto al pubblico dopo essere rimasto completamente chiuso a causa della pandemia e riaperto a singhiozzi durante gli ultimi sei mesi. Le sale cinematografiche, infatti, sono stati gli esercizi commerciali tra i più colpiti dal Covid- 19 e che a stento cercano di rimettersi in piedi sanificando costantemente tutte le sale e mantenendo tutte le accortezze dovute per restituire ai suoi spettatori la bellezza e l’esperienza di vedere un film in sala.

Marzia Baldari

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti