Rischiano vent'anni

Si aprono i processi per "gli orfanelli"

​Sono state fissate per il 24 settembre e il 16 ottobre prossimo le udienze per il giudizio abbreviato dei...

Giudiziaria
Manduria mercoledì 18 settembre 2019
di La Redazione
La casa di Stano
La casa di Stano © La Voce di Manduria

Sono state fissate per il 24 settembre e il 16 ottobre prossimo le udienze per il giudizio abbreviato dei tre maggiorenni e undici minorenni coinvolti nell’inchiesta nata dalla morte del disabile manduriano Cosimo Antonio Stano. Nella prima camera di consiglio del 24 settembre gli undici minori saranno giudicati dal gup Bina Santella mentre il 16 ottobre toccherà ai tre maggiorenni, Gregorio Lamusta, Antonio Spadavecchia e Vincenzo Mazza.

Tutti gli imputati si trovano ristretti in centri di recupero. Il reato più pesante da cui si dovranno difendere tutti è quello della tortura seguita dalla morte della vittima. Pena prevista sino a venti anni di reclusione. Il collegio difensivo punterà a far cadere soprattutto questa imputazione e per farlo presenterà una perizia medico legale di parte che contraddice quella del consulente del pubblico ministero secondo la quale la causa del decesso del sessantacinquenne manduriano è stata una diretta conseguenza delle continue vessazioni e violenza subite dal branco di bulli.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette