Testimonianza su Facebook

"Aggredito a Taranto dopo il comizio di Salvini", il racconto choc su Facebook

Protagonista il primario del pronto soccorso di Manduria

Cronaca
Manduria lunedì 07 settembre 2020
di La Redazione
Francesco Turco con Matteo Salvini
Francesco Turco con Matteo Salvini © La Voce di Manduria

«Ieri sera sono stato aggredito e strattonato da un gruppo di delinquenti poco dopo il comizio di Matteo Salvini a Taranto». Il primario del pronto soccorso di Manduria, Francesco Turco, racconta su Facebook quanto gli sarebbe accaduto a Taranto dopo il comizio del leader della Lega, Matteo Salvini.

«Oltre alle parole impronunziabili verso di me, questo gruppo di sinistri individui evidentemente privi di ogni capacità argomentativa – prosegue - ha riempito di sputi gli amici che rientravano con me verso l’auto. L’unica colpa è la mia candidatura alle elezioni regionali con la Lega e la mia presenza sul palco con Salvini».

Il professionista continua così il suo sfogo sul network. «Faccio il medico da trent’anni, non sono un politico di professione e per questo non mi sono mai negato al confronto educato e costruttivo con chiunque me lo abbia chiesto. Ma simili tentativi di intimidazione, giunti da individui senza argomenti, rivolti peraltro a chi come me ci mette la faccia tanto in corsia quanto nell’impegno civile – prosegue - sono francamente inaccettabili».

L’episodio non è stato denunciata alle autorità «perché – spiega Turco - queste “menti brillanti” sono fuggite a volto coperto poco dopo l'aggressione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mike ha scritto il 10 settembre 2020 alle 16:02 :

    1) Aggredito un nostro simbolo religioso 2) Idee diverse, quindi bisogna aggredire... che bene che si e integrata... complimenti davvero. E sopratutto complimenti per tutti quelli che fomentano certe menate. La manderei a casa a piedi in Africa... e ben inteso non me ne frega nulla del colore della pelle, nazionalità ecc... per me puoi anche essere alieno. Rispondi a Mike

  • alfonso ha scritto il 08 settembre 2020 alle 13:23 :

    alfonso Con tutto rispetto per la professione da lei esercitata con grande impegno, però mi consenta qualche riserva circa l'accaduto e cmq un candidato a una carica pubblica che non vuole denunciare alle autorità preposte un simile atto , mi lascia molto perplesso.Detto questo ,le auguro un proseguimento di campagna elettorale corretta ed onesta. Rispondi a alfonso

  • Marco ha scritto il 08 settembre 2020 alle 12:15 :

    Forse li sta ANTIPATICO... Rispondi a Marco

  • Giovanni Cazzato ha scritto il 08 settembre 2020 alle 07:58 :

    Solidarietà per quanto accaduto.sempre contro atti di violenza cmq motivati. Il candidato faccia lo stesso quando si trova al pronto soccorso e non chieda il voto a chi sta in barella.Anche questo sembra un atto di violenza. Rispondi a Giovanni Cazzato

  • Giancarlo ha scritto il 08 settembre 2020 alle 07:43 :

    Certo, furbo il leghista. Non denuncia perché, a suo dire, i gaglioffi avevano il volto coperto. Come se le forze dell'ordine non avessero mezzi e conoscenza per risalire ugualmente ai responsabili. Molto più ragionevole supporre che non denunci per non farsi smascherare come millantatore di un fatto mai accaduto ed artatamente inventato per farsi pubblicità come vittima dei comunisti. Quelli che hanno mangiato così tanti bambini che infatti noi siamo tutti qua, cresciuti, "figliati" e "nipotati". Ma mi faccia il piacere... Rispondi a Giancarlo

  • Io y ha scritto il 08 settembre 2020 alle 04:51 :

    Atto assolutamente da condannare se vero. Detto questo cosa ci fa un dottore del sud con uno che fino a poco tempo fa se avesse avuto i poteri avrebbe diviso l'italia in 2? I voti vuole solo i voti! Per Salvini siamo solo numeri...di noi meridionali a lui non gli può fregar di meno! Mi stupisce che ci siano persone del sud a seguirlo... Detto questo spero non esca nemmeno un consigliere della lega! Non dimentichiamo le nostre radici!!!! Spero che i manduriani non siano rimasti abbindolati da questi polentoni! Rispondi a Io y

    Nessuno ha scritto il 10 settembre 2020 alle 13:46 :

    Cosa ci fa?la poltrona del politico piace a tutti specialmente quando ci si trova in un luogo conosciuto da tutti Rispondi a Nessuno

  • Roberto Dostuni ha scritto il 07 settembre 2020 alle 22:56 :

    Dott. Turco le chiedo come si concilia la sua deontologia professionale con la vicinanza a un personaggio che dimostra spesso di ignorare (o detestare) le norme antiCovid... lui e i suoi seguaci. Grazie per la risposta. Rispondi a Roberto Dostuni

  • francesco ferretti de virgilis ha scritto il 07 settembre 2020 alle 22:47 :

    Tutta la solidarietà al dott turco, persona per bene, per quanto accaduto a Taranto. Quanto successo non fa altro che confermare che la sinistra sia da censurare. Ciò dimostra quanto siano disperati dalla certezza di dover andare a casa e del loro fallimento politico. Naturalmente l'attacco di ieri non era diretto al dott turco per averlo riconosciuto come persona ma solo per averlo visto sul palco. Il 20 e 21 settembre aiutateci con il vostro voto a mandare a casa questa gentaglia. Rispondi a francesco ferretti de virgilis

    Carlo Forletta ha scritto il 09 settembre 2020 alle 12:47 :

    Ha già fatto le indagini, appurato che il fatto è realmente accaduto e pure scoperto i colpevoli? Lei è da censurare e il vostro modo di addebitare colpe senza prove in perfetto stile leghista! Rispondi a Carlo Forletta

    Domenico ha scritto il 08 settembre 2020 alle 14:03 :

    Si, si. Vi aiuteremo ad andare a casa di Salvini, col voto, senza sputi e senza insulti: promesso! Dicono che i padani veraci accolgono a braccia aperte i leghisti del sud, negri, purché leghisti, ma anche professionisti di tutti i tipi, purché leghisti. Io le consiglerei di mettere nella sua valigia così, per precauzione, una culotte d'acciaio, specialmente se la invitano a Pontida. Tanto le dovevo per le rime da lei dedicate! Rispondi a Domenico

    Manduriano ha scritto il 08 settembre 2020 alle 12:48 :

    forse più che gente di sinistra sono altri che non possono definire persone .... è facile dire questa scusa per raccogliere voti, è una tattica vecchia e scaduta della destra e di Salvini. Parli di fallimento politico, perché Lei cosa ha fatto nella scorsa amministrazione?? Non ha fallito?!!! Ora per tentare di vincere si è schierato con chi per anni ha infangato e offeso il sud. Complimenti! Vedremo chi la spunterà...... auguri ferretti. Rispondi a Manduriano

    betty ha scritto il 08 settembre 2020 alle 11:01 :

    avvocà di questa gentaglia farà parte lei, quelli di sinistra come li chiamate voi non fanno 'ste cose e soprattutto non girano armati Rispondi a betty

  • Immacolata Mariggiò ha scritto il 07 settembre 2020 alle 22:27 :

    Sono davvero perplessa. Non so chi l'abbia consigliata, ma rivolgersi ai giornali anzichè alle forze dell'ordine a mia opinione non è stata la scelta migliore. In questo modo ha fatto pubblicitá a quei balordi, garantendo loro l'impunitá. Per denunciare un aggressore non si deve fornirne l'identitá, se tutti coloro che aggrediscono a volto coperto non venissero mai denunciati allora le indagini non esisterebbero.... invece bisogna aver fiducia nell'azione investigativa delle forze dell'ordine. Rispondi a Immacolata Mariggiò

  • Fernanda turaccioli ha scritto il 07 settembre 2020 alle 20:24 :

    Ma cosa va a fare un cittadino di Manduria a un comizio di Salvini che schifa tutti i meridionali e viene a leccarvi per prendere voti. Vergigna Rispondi a Fernanda turaccioli

  • Giovanna Dimaggio ha scritto il 07 settembre 2020 alle 20:01 :

    Forse Salvini dovrebbe imparare a non offendere le persone che con ragione o meno,contestano,questo è il risultato di una becera propaganda elettorale,mirata e pianificata ad innescare odio razziale,aborro la violenza,ma direi che ciò che ...forse ...gli e accaduto e è una conseguenza dei messaggi propagandistici innescati da se stesso. Rispondi a Giovanna Dimaggio

  • Gregorio ha scritto il 07 settembre 2020 alle 19:39 :

    Questi sono i lati negativi della sinistra !!! Rispondi a Gregorio

    Garibaldi ha scritto il 08 settembre 2020 alle 04:34 :

    Alt!!! La sinistra con questi episodi non c'entra nulla! La sinistra ha guadagnato il rispetto delle persone con garbo e rispetto! Non come Salvini con l'odio verso il prossimo! Rispondi a Garibaldi

  • Manduriano ha scritto il 07 settembre 2020 alle 19:37 :

    Come ho già detto altre volte ognuno è libero di candidarsi e sostenere chi crede ma certi fatti vanno assolutamente condannati e non si possono accettare. La violenza mia, ci si può confrontare civilmente. Il rispetto per la persona prima di tutto sempre e comunque. Dott. Turco io comunque al suo posto una denuncia la farei; massima solidarietà e mi auguro che stia bene. Cordialmente. Rispondi a Manduriano

  • Antonio Daggiano ha scritto il 07 settembre 2020 alle 17:55 :

    Atteggiamenti sempre da condannare, quelli accaduto al dott. Francesco Turco Rispondi a Antonio Daggiano

  • Tiziano ha scritto il 07 settembre 2020 alle 17:22 :

    Che strano, di solito è sempre il contrario. Rispondi a Tiziano

  • J B ha scritto il 07 settembre 2020 alle 16:43 :

    Se un’aggressione è reale, non riportala alle autorità è segno di scarso senso civico, perché potrebbe ripetersi. Ma questa storia ha l’olezzo, distinto e chiaro, di una balla. Rispondi a J B

    betty ha scritto il 08 settembre 2020 alle 06:31 :

    anche a me sembra una balla Rispondi a betty

  • Domenico ha scritto il 07 settembre 2020 alle 16:42 :

    Sono di sinistra, non di parte. Esprimo solidarietà e sdegno verso l'inciviltá ovunque alloggi e queste aggressioni non ... propriamente politiche. La prego dottore, non confonda qualunque idea politica con l'azione di un drappello di faziosi ignoranti che si cimentano a emulare, ancora oggi, superate azioni fasciste. Rispondi a Domenico

  • Stefy ha scritto il 07 settembre 2020 alle 16:14 :

    E magari prendono pure il reddito di cittadinanza! Rispondi a Stefy