Il processo inizia ad ottobre

Sedia a rotelle si ribalta per un dissesto stradale, giovane con disabilità fa causa al Comune

La disavventura di un giovane manduriano con disabilità

Cronaca
Manduria martedì 14 settembre 2021
di La Redazione
Sedia a rotelle
Sedia a rotelle © La Voce di Manduria

È finita in tribunale la brutta avventura di un giovane manduriano con disabilità fisiche che ha fatto causa al Comune di Manduria per le ferite riportate in una caduta con la sua sedia a rotelle. Questi i fatti. Accompagnato con la macchina guidata dal padre, il cittadino manduriano si doveva recare all’ufficio postale per adempiere a delle pratiche, ma lo stallo riservato alle auto di persone con disabilità era abusivamente occupato da altre autovetture e la rampa di accesso per le persone diversamente abili era anch’essa ostruita da una vettura parcheggiata. 


Il padre del giovane chiedeva l’intervento dei vigili urbani ma in assenza di un loro tempestivo intervento andavano alla ricerca di un parcheggio che trovavano in Via Madonna della Nova a circa 700 metri dall’ufficio postale. 

Raggiunto l’ufficio postale e sbrigate le pratiche, padre e figlio si sono recati verso la propria auto quando giunti in via Teodora de Raho la sedia a rotelle si è ribaltata a causa di un consistente dislivello dell’asfalto dovuto alla cattiva manutenzione del manto stradale. A seguito di questo il giovane con disabilità ha subito lesioni che una perizia medico legale ha quantificato in 1.837 euro che ora il comune dovrebbe risarcire. L’amministrazione comunale ha già dato incarico ad un avvocato esterno che rappresenterà l’ente per una parcella di 617 euro.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • deluso ha scritto il 14 settembre 2021 alle 19:21 :

    OKKIO IN VIA X ORIA SOTTO IL PONTE SI RISCHIA DI SFRACELLARSI A TERRA PER DUE BUCHE IN ENTRAMBE LE DIREZIONI.HO SEGNALATO MA è TUTTAPPOSTUCUMPAAA' Rispondi a deluso

  • Domenico ha scritto il 14 settembre 2021 alle 09:05 :

    Il Comune paga? No, sono io, tutti i contribuenti della città, le persone che pagano con le tasse i premi delle polizze che coprono le spalle di tecnici e amministratori inadempienti e i loro stipendi, nonché le parcelle dei legali. Monomale che non tutte le "vittime" delle strade dissestate, delle barriere architettoniche, della carenza dei controlli richiedono risarcimenti, altrimenti tra catuti, sburdulati e cuerpi di frusta, non ci bastava tuttu lu Bilanciu pi li rifonniri ogniedunu. Rispondi a Domenico

  • Antonino gennari ha scritto il 14 settembre 2021 alle 08:04 :

    Strano perché i vigili sono sempre pronti soprattutto quando telefoni rispondono subito e con una gentilezza unica.Forse erano impegnati o il telefono era occupato .Provare per credere.Ma nessuno li controlla? Rispondi a Antonino gennari

    Gregorio ha scritto il 14 settembre 2021 alle 19:45 :

    Hai ragione! Rispondono sempre e tempestivamente, solo che "la pattuglia" si trova sempre "FUORI ZONA"😪 Rispondi a Gregorio

  • Marco ha scritto il 14 settembre 2021 alle 06:36 :

    Per fortuna che non è caduto pure l'accompagnatore... Rispondi a Marco