Nessun pericolo

Chiazze scure nelle acque di San Pietro in Bevagna, la Capitaneria: è mucillagine

Numerose segnalazioni dei bagnanti

Cronaca
Manduria lunedì 21 giugno 2021
di La Redazione
Le chiazze segnalate a San Pietro in Bevagna
Le chiazze segnalate a San Pietro in Bevagna © La Voce di Manduria

Il distaccamento di Campomarino della Capitaneria di porto di Taranto ha ricevuto delle segnalazioni circa la presenza di macchie di sostanza scura nello specchio di mare antistante la pineta di San Pietro in Bevagna.

I militari, dalla descrizione avuta dai numerosi bagnanti che chiamavano allarmati, avrebbero assicurato che si tratta di mucillagine.

Per molti bagnanti la mucillagine marina è inquinamento oppure sporcizia ma in realtà è un fenomeno del tutto naturale che non può essere attribuito a fonti di inquinamento.

Si tratta infatti secrezioni di vegetali, di animali e della flora microbica. La sua composizione, spiegano gli esperti, deriva spesso da una miscela di materiali organici decomposti, compreso zooplancton, fitoplancton, alghe (anche le diatomee), batteri, funghi e protozoi.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Uccio ha scritto il 22 giugno 2021 alle 08:06 :

    Autorizzate da chi????? Si faccia avi ti il responsabile e chiarisca Rispondi a Uccio

  • Gregorio ha scritto il 21 giugno 2021 alle 21:20 :

    Tranquilli ! Sono solo "PROVE TECNICHE" 😅dell’ingegnere Emilio Tarquinio, responsabile di Aqp per la realizzazione degli impianti di depurazione in Puglia !! Rispondi a Gregorio

    Pierre ha scritto il 22 giugno 2021 alle 17:39 :

    O tutti i pozzi neri sperdenti e non a norma. Rispondi a Pierre