Obblighi disattesi da parte del primo cittadino di Manduria

Aggiornamento sui contagi, due sindaci a confronto

È compito dei sindaci, poi, sensibilizzare i propri cittadini sul rispetto delle norme anti contagio e, nel caso, diffondere sicurezza o raccomandare maggiore rigore in base ai risultati dei contagi in città

Cronaca
Manduria domenica 21 febbraio 2021
di La Redazione
Gregorio Pecoraro e Dario Iaia
Gregorio Pecoraro e Dario Iaia © La Voce di Manduria

Questa mattina la Prefettura di Taranto ha comunicato il numero dei contagi in tutti i comuni della provincia. Il report quasi quotidiano del rappresentante del governo serve ad informare la cittadinanza, attraverso i sindaci, sullo stato della diffusione del virus nella popolazione. È compito dei sindaci, poi, sensibilizzare i propri cittadini sul rispetto delle norme anti contagio e, nel caso, diffondere sicurezza o raccomandare maggiore rigore in base ai risultati dei contagi in città.

Il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, come è ormai diventata sua consuetudine, ha deciso anche questa volta di omettere la diffusione dei dati disattendendo di fatto i compiti richiesti e mancando ai suoi doveri di primo cittadino e al ruolo di maggiore responsabile della salute dei propri cittadini.

Lo ha fatto puntualmente, come sempre, il sindaco di Sava, Dario Iaia che in diretta Facebook questa sera ha aggiornato i savesi informandoli sul numero dei contagi in Puglia, nella provincia di Taranto e nel suo comune. «Attualmente i savesi positivi sono 55, un numero leggermente inferiore rispetto alla precedente diretta – ha detto Iaia - ma che ci deve sempre tenere in allerta non trascurando le buone regole».     

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Tonino ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 12:17 :

    Ma signori miei ne vale la pena rispondere più a quello che combina il Sindaco e tutta la maggioranza? Una cosa bisogna lodarla nei confronti della maggioranza, hanno fatto aggiustare il braccio ad una statua del monumento dei caduti, molto probabilmente è stato il primo caso di covid a Manduria. Rispondi a Tonino

    Walter ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 15:40 :

    Sig Tonino gli è sfuggito al Pecoraro che ci sono ancora 3 santi o statue incabbiati ai DOMICILIARI pena ancora da scontare, però si è ricordato dei BERSAGLIERI. Rispondi a Walter

  • Lorenzo ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 11:31 :

    Il Sindaco sa anche che alla Marina la dottoressa non ha i locali per ricevere i mutuati in loco? Il Sindaco e la Giunta hanno fatto qualcosa per dare un servizio ad una frazione grande e miniera d' oro come incasso Imu? In verità, in verità vi dico... è più facile fotografare la pantera che guida una vespa che avere lo studio medico a San Pietro. 🤪 Rispondi a Lorenzo

    Domenico ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 18:23 :

    ma che dice lo studio medico a San pitro? non c'è mica un solo medico che assiste i pazienti residenti: Lo studio è a carico del medico che è regolarmente retribuito dalla ASL. Altra cosa è la guardia medica: Meditare prima di parlare. Rispondi a Domenico

    Lorenzo ha scritto il 23 febbraio 2021 alle 06:40 :

    Sig. Domenico lo studio c'era e non lo usava solo la dottoressa, non si può elencare tutti i dettagli in poche righe. I governanti sanno quanto è importante lo studio medico visto la presenza della farmacia h 24 e vista la distanza da Manduria, specie per gli anziani. Poi se lei, visto che non c' è ne acqua potabile, ne presidio polizia locale, raccolta rifiuti cosi così, illuminazione carente, rifiuti speciali abbandonati ovunque, dicevo Lei dall' alto del suo ragionamento intelligente e completo, riuscisse ad esentare tutti i 15 km di costa da Imu e tasse varie, la ringrazierei a vita. Ma non mi dica che è logico prendere l'autobus andare dal Medico a Manduria e prendere le medicine alla Marina, specie ad una certa età. E si informi di come mai lo studio ha chiuso così capira'. Rispondi a Lorenzo

  • Walter ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 06:28 :

    Due Sindaci due Misure. Siamo sicuramente in Italia Rispondi a Walter

    Manduriano ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 12:04 :

    Di sicuro il Sindaco di Sava FA IL SUO DOVERE RESPONSABILE, questo è poco ma sicuro, invece il nostro fa come li pare sembra che è titolare di azienda privata, oltre all'arroganza e la pochissima trasparenza che ormai lo contraddistinguono. Rispondi a Manduriano

    pro copio ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 18:26 :

    La prossima volta prendiamoci il sindaco di Sava, così potremo attaccarlo perchè forestiero. Come si dice? l'erba del vicino è sempre più verde. Rispondi a pro copio

  • Mimmo sammarco ha scritto il 22 febbraio 2021 alle 05:32 :

    Ma il sindaco di Manduria li sa i contagiati che ci sono nel suo paese? Ho miei dubbi..e cmq a parte questo penso che sia un dovere tenere informata la popolazione ma magari ci sono cose più importanti da fare.. Rispondi a Mimmo sammarco