Dopo la pausa estiva

Bosco e litorale, sport e turismo per l’autunno con PugliAmica

I primi incontri di settembre sono in corso di svolgimento al Bosco dei Cuturi e come sempre riservano allo sport il ruolo di protagonista

Attualità
Manduria martedì 15 settembre 2020
di La Redazione
Passeggiata nel bosco
Passeggiata nel bosco © La Voce di Manduria

Dopo la pausa estiva è ripartito il progetto di PugliAmica - Vivere nei Parchi, interamente finanziato dalla Regione Puglia e finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita e di salute attraverso lo svolgimento di attività ricreative e sportive all'aria aperta. Si approfitterà del clima gradevole di questi ultimi giorni d’estate per ricaricarci ed affrontare l’inverno con più vigore.

I primi incontri di settembre sono in corso di svolgimento al Bosco dei Cuturi e come sempre riservano allo sport il ruolo di protagonista. Le attività motorie sono programmate nel week-end dagli esperti Floriana Guida e Rita De Nitto, che fanno conoscere ai partecipanti lo yoga e le tecniche del pilates. Nelle prossime settimane non mancheranno, inoltre, percorsi guidati alla scoperta dell'antica storia del bosco e della Salina Monaci, della loro sorprendente biodiversità e delle tracce del loro “misterioso passato”, accompagnati dagli esperti Angela Greco, Ileana Tedesco, Anna Zingarello e Lucia Dimilito.

Le Riserve Naturali R.O. del Litorale Tarantino Orientale sono state, inoltre, presenti con uno stand alla 278° edizione della Fiera Pessima di Manduria, una fiera campionaria tra le più antiche a livello nazionale che per la prima volta nella sua plurisecolare storia si è svolta ad inizio settembre. Nelle ultime edizioni si è confermata come contesto ideale per affrontare temi quali la produzione agroalimentare, l’enogastronomia, l’agricoltura, l'artigianato, il tempo libero ed il turismo, e nello specifico per “raccontare” alla comunità le iniziative delle Riserve Naturali, finalizzate alla tutela, promozione e valorizzazione. Quest’anno il nostro lavoro è rivolto, con maggiore sensibilità, ai visitatori più giovani attivamente coinvolti nelle attività di educazione ambientale.


Lascia il tuo commento
commenti