Sabato, 13 Agosto 2022

Attualità

Domani le riprese finali del film ambientato in Siria

Torre Colimena si trasforma ancora in set cinematografico

Torre Colimena Torre Colimena © La Voce di Manduria

Torre Colimena torna ad essere set cinematografico e a prestare (e chiudere) alcune delle sue vie, domani 25 giugno dalle 7.00 alle 18.00, per il lungometraggio internazionale ambientato in Siria. Questa volta le riprese saranno di interni, top secret ancora il titolo del film e gli sviluppi della trama. 

Non si sa molto, ma per il suo film al regista la frazione di Manduria ha ricordato Damasco in guerra tanto che il 4 e 5 giugno sono state girate delle riprese proprio nella piazza della marina con esplosioni e scontri simulati. Questa volta però nulla del genere: alcune vie di Torre Colimena, in particolare, Via Punto Prosciutto, Via delle Lampare e Via Santa Maria della Vetrana saranno teatro di registrazione in cui poter raccontare la storia del protagonista (pare un candidato Oscar) a ritroso nel tempo. L’attore tornerà quindi bambino ricordando il rapporto con il padre.

Queste strada saranno quindi transennate e blindate con apposita segnaletica mobile e sarà vietato sostare e fermarsi. Chiunque non rispetti le disposizioni sarà sanzionato a norma di legge.

Marzia Baldari


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

7 commenti

  • Antonio Della Rosa
    sab 25 giugno 19:13 rispondi a Antonio Della Rosa

    Il Territorio di Colimena , che rappresenta l'intero territorio del Comune di Manduria, è stato scelto per un set cinematografico poiché somigliante a quello Siriano. Ma la' c'è stata la tragedia di una guerra....qui invece il degrado come può essere spiegato ? Lo stato dov'è, la Regione, la Provincia.,..Vergogna !!

  • Salvatore P.
    sab 25 giugno 16:02 rispondi a Salvatore P.

    Inutile,un'amministrazione con il marchio vecchia con idee da medioevo cioè che gli piace solo incassare,però dopo tutti questi commenti mai nessuno dell'amministrazione ha il coraggio di rispondere che vergogna

  • Lorenzo
    sab 25 giugno 11:54 rispondi a Lorenzo

    Certamente assomiglia ad un paese trascuratissimo. Fai la passeggiata e trovi palme senza manutenzione, staccionata completamente diventa, piante che ostruiscono la camminata. Prosegui e l' unica spiaggetta ridotta ad una cloaca di alghe puzzolenti. Giri l'abitato e noti subito asfalti che hanno scritto la storia, illuminazione pubblica quasi inesistente. Se poi chiedi alla gente del posto, oggi nel 2022 non hanno l' acqua potabile e le fognature. Inoltre decine di case abbandonate e sporcizia ovunque. La rotatoria che porta al viale della Torre, senza una decorazione consona al luogo. Altro che paragoni con la Siria, sarebbe un offesa per i Siriani. Semmai il controsenso sono l' imu ai prezzi della Costa Azzurra e le strisce blu per i parcheggi tipiche di una località di buon livello. Che pena fanno i politicanti di Manduria? Opinioni

  • Donato
    sab 25 giugno 09:25 rispondi a Donato

    Scusate ma perché girano queste riprese per rappresentare la Siria, una nazione martoriata dalla guerra, penso che paragonarci a quella nazione è una sconfitta del Comune che la amminisrra.

  • Mario
    ven 24 giugno 22:05 rispondi a Mario

    Ma dopo tutto questo,il comune di Manduria , riuscirà mai a prendersi cura di Torre Colimena?O ,gli servirà solo per la propria pubblicità e i proventi gli investirà come al solito aSan Pietro in Bevagna? abbiamo una insenatura naturale che con un po' di lungimiranza si potrebbe costruire un porto organizzato e attirare un po' di gente disposta a ormeggiare la propria inbarcazione in pianta stabile e con gli introiti sistemare quello scempio della spiaggetta del porto? È chiedere tanto?

    • Lorenzo
      dom 26 giugno 17:35 rispondi a Lorenzo

      🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣 E prova ad immaginare chi in loco vorrebbero il porto turistico anziché la spiaggetta turistica? 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣 Già si tempi del Sindaco Calò di voleva colare cemento 🤣🤣🤣🤣🤣🤣

    • Antonio Rizzi
      sab 25 giugno 21:09 rispondi a Antonio Rizzi

      C’è una spiaggetta fantastica e tu vuoi farci un porto?

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Nuovo colpo di mercato del sodalizio presieduto da Giuseppe Vinci. Dopo una laboriosa trattativa, il direttore  sportivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Fiamme nella notte a San Pietro in Bevagna dove un incendio di cui non si può escludere l’origine dolosa ha provocato danni ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Quindi avevano ragione i commercianti del mercatino estivo confinati vicino alla pineta di San Pietro in Bevagna. Gli espositori patrocinati dalla giunta comunale ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

La piccola comunità di uggiano Montefusco e tante persone della vicina Sava, paese di origine ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Il movimento dell’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris, “Unione Popolare”  a Manduria punta per la Camera ...

Il Giannuzzi che salva le persone, Iaia: "la sanità che vogliamo ma serve potenziare"
La Redazione - mer 29 giugno

Il 58enne di Sava ferito l'altro ieri dal disco del flex che lo ha quasi sgozzato, è stato sottoposto a Lecce a due interventi di ricostruzione della trachea e di altri delicati organi danneggiati dall'attrezzo ...

Sottosegretario alla transizione ecologica, Gava, ospite di Vespa in Masseria
La Redazione - lun 4 luglio

Continuano gli appuntamenti nella Masseria Li Reni di Manduria organizzati da Bruno Vespa: domani 5 luglio alle 19. 00 l’evento sarà interamente dedicato all’Associazione Logistica dell'Intermodalità ...

La Fiamma Tricolore scrive al vescovo: no alla pagliacciata del gay pride a Manduria
La Redazione - gio 7 luglio

Il partito politico di destra, “Fiamma Tricolore”, si oppone al pride che si terrà a Manduria il 13 luglio prossimo. Un evento che il coordinatore regionale del partito, il manduriano Cosimo Giannini, ...