Lunedì, 4 Marzo 2024

Cronaca

I banditi sono fuggiti con il bottino

Rapina a mano armata al Jackpot bar tabacchi

La rapina La rapina

Due banditi incappucciati e con il volto coperto da passamontagna si sono impossessati dell’incasso serale del Jackpot di Manduria. I due banditi, intorno alla mezzanotte dell’altro ieri, si sono introdotti nel locale dove c’erano ancora alcuni clienti. Uno dei due armato di pistola ha tenuto tutti sotto la minaccia dell’arma mentre l’altro provvedeva a svuotare le casse delle scommesse e del bar tabacchi.

Tutta l’azione durata pochi secondi si è svolta in assoluto silenzio. I malviventi infatti non hanno detto nessuna parola evidentemente per non tradire l’accento che avrebbe potuto indicare la loro provenienza. Dall’abbigliamento indossato si tratterebbe di persone abbastanza giovani.

Tutta la scena è stata ripresa dalla telecamera interna mentre una seconda montata all’esterno ha registrato le fasi della fuga. I rapinatori si sono allontanati a piedi imboccando la strada laterale, via San Paolo della Croce. Per la fretta di lasciare la scena, il malvivente armato è caduto rovinosamente rialzandosi subito raggiungendo il complice.

Sul posto è intervenuta la polizia del locale commissariato che ha acquisito le immagini delle telecamere interrogando i presenti. Al momento non è stata ancora quantificata la somma sottratta.      

Da tempo nella città messapica non si registravano episodi del genere. Risale alla scorsa estate l’ultimo periodo delle rapine seriale che prendevano di mira i distributori di carburante di Manduria e comuni confinanti culminati con la cattura di tre giovani sospettati che provenivano da Lizzano e Sava. Gli elementi noti al momento non permettono di stabilire la provenienza dei due rapinatori del Jackpot. Il locale è il più frequentato dagli scommettitori manduriani ma anche dei comuni vicini. La sua posizione centrale e la vicinanza con la stazione ferroviaria e il capolinea dei pullman extraurbani lo rende ben visibile e conosciuto ad un’ampia clientela non necessariamente locale.  Le indagini comunque non escludono nessuna pista.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

2 commenti

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Cooking show, degustazioni gratuite e info point dell’Alberghiero Mediterraneo (scuola pubblica e gratuita), presso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Ieri a Sava nella partita del campionato di calcio prima categoria  tra la squadra locale e la Virtus Lecce, i ragazzi del ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Il Centro culturale di formazione continua, “Plinio il Vecchio” di manduria, in concordanza con l’obiettivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 2 marzo

Dopo la "manifestazione d’interesse" vincolante, l’organizzazione della gita scolastica nei due licei manduriani, classico ...

Tutte le news
La Redazione - ven 1 marzo

Un manduriano di 45 anni, M. B. le sue iniziali, che da poco si era trasferito ad Avetrana, è stato arrestato dai carabinieri ...

Morte di un medico in corsia, un caso a Lecce come quello di Manduria
La Redazione - mar 20 febbraio

Francesco Abati, 53 anni, di Lecce, come Giovanni Buccoliero, 61 anni di Sava. Entrambi medici ospedalieri morti in corsia in orario di servizio. Un triste destino accomuna i due professionisti stroncati da un infarto nel posto dove ...

L’incredibile bando per la gestione della Fiera degli animali
La Redazione - gio 22 febbraio

A soli 6 giorni dalla scadenza del bando e a 15 dall’evento, il comune di Manduria, il solito assessorato al Commercio di Isidoro Baldari, ha pubblicato un avviso pubblico per affidare la gestione o organizzazione della “Fera ti ...

Il triste destino di Michela nel giorno del suo compleanno
La Redazione - ven 23 febbraio

Una funesta coincidenza ha voluto che proprio oggi, giorno del suo compleanno, dovesse essere seppellita la giovane Michela Valdes morta dopo un anno e mezzo di agonia a causa di un terribile incidente stradale avvenuto nel 2022 sulla litoranea ...