Martedì, 16 Agosto 2022

Salento Puglia e mondo

La protesta del presidente Giangrande

L’alta velocità esclude Taranto e tutto il Salento, Confcommercio: “una scelta che divide"

Treno Treno © La Voce di Manduria

“Come arrivare - La Puglia è sempre più vicina. Una rete di collegamenti moderna ed efficiente permette di raggiungere la Puglia da qualsiasi luogo di provenienza. Scegli i mezzi di trasporto migliori per raggiungere la tua destinazione […] Le Frecce di Trenitalia collegano ogni giorno Roma e Lecce con fermate intermedie a Foggia, Barletta, Bari e Brindisi, città dalle quali è possibile raggiungere la destinazione finale con un sistema integrato treno-autobus. Per maggiori informazioni visita il sito di Trenitalia” 

Così informa ‘Viaggiare in Puglia’, il portale ufficiale del turismo della regione Puglia, nel quale Taranto non è neppure menzionata. E che Taranto sia notoriamente povera di collegamenti (aerei, ferroviari, su gomma) è un dato di fatto per chiunque- per motivi di lavoro, tempo libero, turismo- debba raggiungere o partire dalla Città dei due Mari o peggio ancora raggiungere il versante occidentale della provincia.

“Una difficoltà che - commenta Leonardo Giangrande, presidente provinciale di Confcommercio Taranto - penalizza il territorio provinciale e più in generale l’area jonico- salentina della Puglia e che accomuna la mobilità di oltre quella metà della popolazione pugliese che vive nel versante sud-ovest della regione.

Ci lascia indignati la   conferma, pervenuta in questi giorni dalla direttrice generale di Rete Ferroviaria Italiana, Vera Fiorani, che lo studio di fattibilità condotto da Ferrovie prevede l’investimento Alta velocità -Alta capacità solo sulla dorsale Adriatica, ed esclude invece il Salento, perché i costi dell’investimento supererebbero i benefici.

Da un lato si parla del PNRR come dello strumento per ridurre il divario infrastrutturale tra il Nord e il Mezzogiorno del Paese (soprattutto in quelle aree che registrano maggiori ritardi) e dall’altro si privilegia ancora una volta una sola area della Puglia, già strutturata e già ampiamente supportata da investimenti e programmi.

E’ una scelta iniqua che continua a penalizzare un territorio che ha di per se delle difficoltà, dettate dalla sua conformazione geografica e che di fatto acuisce la distanza infrastrutturale, economica e sociale tra le aree regionali, decidendo del destino di quelle imprese che devono mettere a bilancio maggiori oneri e costi soltanto perché allocate nella zona B della Puglia. Penso ad esempio alle strutture turistico- ricettive di Castellaneta, Ginosa così distanti dagli hub regionali di collegamento aereo e così mal collegate da treni e servizi navetta.

Non si può – conclude Giangrande- accettare passivamente una Puglia a due velocità, e semmai plaudire a strategie di sviluppo che tagliano fuori una buona parte del territorio regionale, stabilendo una scala di valori in base ai quali definire i parametri di crescita economica e sociale delle varie aree della Regione.

E’ un dovere verso i nostri giovani che sempre più migrano verso altre regioni del Paese e dell’Europa, opporsi a questa logica divisoria e allunga le distanze tra la Puglia ed il resto del Paese.”


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Lucia
    lun 27 giugno 16:43 rispondi a Lucia

    Provassero loro a prendere il treno per andare da Manduria a bari, 4 ore mediamente, il viaggio della speranza.

Salento Puglia e mondo
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

Un uomo di 31 anni di origini cinesi ma residente con al famiglia a San Pietro Vernotico è annegato nella piscina di una villa presa in ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

Non si hanno notizie da ieri mattina alle 10 di un 79enne di Torre Santa Susanna allontanatosi intorno dalla sua abitazione per raccogliere fichi d’india ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - dom 14 agosto

Un volontario di protezione civile di 53 anni è stato arrestato e messo agli arresti domiciliari ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

Paura nel quartiere San Vito a Taranto per un’esplosione che ha distrutto una parte di una villetta fortunatamente non abitata. Lo ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

È morto Piero Angela. L'annuncio su Facebook del figlio Alberto: "Buon viaggio papà". Piero Angela aveva 93 anni ma è stato attivo ...

Infortunio nell'area industriale di Taranto, muore operaio di 53 anni
La Redazione - ven 5 agosto

Infortunio sul lavoro mortale questa mattina nell’area industriale di Taranto. A perdere la vita è stato un dipendente di una impresa metalmeccanica. Da una prima ricostruzione dell’accaduto, pare che l’uomo ...

Scontro sulla Statale 100 perde la vita una 23enne
La Redazione - dom 7 agosto

Ancora sangue sulle strade del tarantino, sulla Statale 100, nei pressi di Mottola in contrada San Basilio più volte in passato teatro di altri tragici incidenti. A perdere la vita è stata una ragazza di 23 anni della provincia di Bari. ...

Cadavere di un uomo nella pineta di Maruggio, aveva dei tagli ai polsi
La Redazione - dom 7 agosto

Un uomo di circa sessant’anni è stato trovato questa sera privo di vita all’interno di un’auto parcheggiata nei pressi della pineta di Maruggio. Presentava dei tagli ai polsi con vistose chiazze di sangue ...