Mercoledì, 6 Luglio 2022

Calcio

Ieri riunione con il sindaco

Crisi biancoverde, Tommasino intenzionato a mollare e Pastorelli si dimette e saluta i tifosi

Tommasino e Pastorelli Tommasino e Pastorelli © La Voce di Manduria

Il presidente del Manduria Calcio, Giuseppe Tommasino, con tutta la compagine societaria hanno rassegnato le proprie dimissioni nelle mani del sindaco Gregorio Pecoraro che si è riservato di accoglierle invitato i dimissionari a ripensarci. 

Questo l’esito di un incontro che si è tenuto ieri nella stanza del primo cittadino dove il presidente Tommasino si era recato per annunciare l’abbandono della società. Nelle prossime ore ne sapremo di più. 

Intanto sono irrevocabili le dimissioni del direttore della squadra biancoverde, Giuseppe Pastorelli che segna così la fine di una stagione agonistica e l'attesa della successiva, fasi che rappresentano, tradizionalmente, una linea di confine fra passato e futuro caratterizzata, non di rado, da scosse di assestamento che possono tradursi in movimenti tellurici. Accade così che uno dei principali artefici del miracolo Manduria, il direttore generale Giuseppe Pastorelli, decida di passare la mano. La sua decisione affidata ad un accorato, affettuoso, quanto orgoglioso saluto.

"È tempo di bilanci, e di decisioni difficili e dolorose -argomenta Pastorelli-. Quando mi è stato chiesto, la scorsa estate, di ricoprire il ruolo di Commissario Straordinario del Manduria ho accettato con entusiasmo, pur nella consapevolezza delle difficoltà da affrontare. È stata una sfida improba ma con l'impegno e la dedizione si è riusciti a raggiungere l'obiettivo della salvezza societaria, ancor prima di quella agonistica che è stata la logica conseguenza. È stato possibile raggiungere questi , alla vigilia, inimmaginabili risultati grazie all'impegno ed alla professionalità di tanti. A cominciare dallo staff tecnico con in testa Gabriele Geretto, tecnico preparatissimo ed esperto, mirabilmente coadiuvato dal preparatore atletico prof. Dario De Blasi e da Mariano Scialpi, preparatore dei portiere. Un ruolo determinante, e imprescindibile, - prosegue il dimissionario d.g.- lo ha svolto il segretario Franco Troccoli, persona seria e preparata, nonché profondo conoscitore dei meandri regolamentari ed amministrativi. Una menzione ed un ringraziamento particolari vanno al presidente dott. Giuseppe Tommasino, che ha dimostrato grande attaccamento ai colori biancoverdi e alla città".

Maurizio Pasculli


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Sport
La Redazione - dom 3 luglio

"Non c'è ora e non c'è mai stata alcuna crisi". Così il dottor ...

Sport
La Redazione - sab 2 luglio

Working in progress in casa del Manduria calcio. Con ritmi sincopati si procede verso il nuovo assetto societario. Nella giornata di ieri ...

Sport
La Redazione - mer 29 giugno

Si é concluso domenica 26 giugno, nell’impianto comunale di Bitonto, il campionato regionale propaganda Over pallanuoto della sezione ...

Sport
La Redazione - gio 23 giugno

Crisi, ufficialmente, aperta in casa Manduria dalle dimissioni, peraltro assolutamente legittime,  rassegnate in rapida ...

Sport
La Redazione - mer 22 giugno

Il presidente del Manduria Calcio, Giuseppe Tommasino, con tutta la compagine societaria hanno rassegnato le ...

Domani il difficile derby Sava Manduria in diretta web e Tv
La Redazione - sab 19 febbraio

Pochissimi chilometri, solo quattro. Tale è la distanza che separa Manduria da Sava. Un brevissimo rettilineo che domenica vibrerà di passione. Quella dei numerosi supporters biancoverdi al seguito del team messapico impegnato ...

Manduria-Otranto per il riscatto dei biancoverdi
La Redazione - sab 26 febbraio

Mettersi alle spalle il derby di Sava, con i suoi strascichi polemici e l'inevitabile retaggio psicologico, e tornare a far punti. Questa la mission, contingente, del Manduria. Il target nel mirino biancoverde resta quello della salvezza. ...

Un manduriano nel settore giovanile del Foggia
La Redazione - mer 2 marzo

A condurre l’operazione sono stati i manduriani Antonio Modeo e l’avvocato Cosimo Micera, procuratore del calciatore, sempre attivi nella ricerca di giovani calciatori sul territorio. Il ragazzo dopo l’esperienza al Prato nella prima metà ...