Martedì, 27 Febbraio 2024

Cronaca

La carambola e poi l’impatto

Ancora morti su quella strada

L’incidente L’incidente

Si chiamava Gianluca De Stefano ed aveva 26 anni l’ultima vittima della strada della morte, così come viene ormai identificata la provinciale Manduria San Pietro in Bevagna per l’alta incidentalità che la contraddistingue da anni. Quello di ieri sera è avvenuto alle 16,30 all’altezza della contrada “Campanedda”. Una Opel Corsa guidata dal giovane che era solo in macchina, per cause da accertare ha perso il controllo uscendo fuori strada dopo diverse carambole. In una di queste ha urtato una Audi che era parcheggiata nel piazzale di un vivaio dove il proprietario si era recato poco prima. 

Inutili i soccorsi del 118. Quando sono arrivati i sanitari sul luogo della chiamata, per lo sfortunato giovane non c’era più niente da fare. Il corpo senza vita è rimasto incastrato nell’abitacolo con la capotta completamente schiacciata. Per estrarlo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco del distaccamento di Manduria che hanno tagliato i piantoni della utilitaria.

Agli agenti della polizia locale è toccato il compito di studiare la dinamica per escludere responsabilità di altre vetture o altre cause. La famiglia ha affidato incarico all’avvocato Francesco Ferretti esperto in infortunistica e incidenti della strada.
Il pubblico ministero della Procura ionica, Francesco Ciardo, ha dato disposizione al comandante della polizia locale, Umberto Manelli, di rimuovere la salma per portarla all’obitorio del cimitero cittadino. Per questa mattina è prevista la visita necroscopica del medico legale incaricato. 

Il punto esatto del mortale di ieri, è distante un centinaio di metri da un altro terribile incidente avvenuto la scorso mese di agosto in cui morì una giovane manduriana di 25 anni e rimasero gravemente feriti i genitori. 

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

6 commenti

  • Walter
    mar 12 dicembre 2023 03:26 rispondi a Walter

    Ognuno decide della propria vita,ma non quella degli altri

  • D.G.
    dom 10 dicembre 2023 05:18 rispondi a D.G.

    Tutti bravi a commentare....a dire la propria quando si parla degli altri...se succede a noi poi vogliamo rispetto.. bhe a prescindere da come è successo dovremmo avere rispetto per questo ragazzo che aveva ancora tanto da dare, rispetto per il dolore che la sua mamma sta provando insieme ai fratelli.... rispetto per la vita...in questi casi il rispetto equivale al silenzio. Ciao Angelo bello...veglia come hai fatto fino ad adesso su chi sai tu

  • Cosimo cattullo
    dom 10 dicembre 2023 01:22 rispondi a Cosimo cattullo

    Come al solito la velocità è la causa , ma la polizia stradale è sempre chiusa in caserma?

  • Walter
    dom 10 dicembre 2023 12:52 rispondi a Walter

    Mai e poi mai,,mia culpa..indagare sull'acceleratore. La pista è sulla Avetrana Nardò

  • Marco
    sab 9 dicembre 2023 03:47 rispondi a Marco

    Iniziamo a rispettare i limiti di velocità. A 50km/h non succedono carambole e danni a case. Per fortuna non ha travolto qualcuno con la bici o lo scooter... Prima di dare la colpa agli altri, con tanto di avv giudichiamo noi stessi. La pubblicità è fastidiosa caro direttore, puoi spostarla in basso?? R.I.P.

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

La bara con Matteo Buccoliero, il 19enne savese morto ieri sera nell’incidente stradale in cui ha perso la vita anche la sua ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Terribile lutto per le due famiglie dei due giovanissimi morti ieri sera nell’incidente stradale avvenuto sulla provinciale che collega ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Opportunità e soluzioni dell’utilizzo dei droni in agricoltura: di questo si è discusso venerdì 23 febbraio, a Manduria, ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

In occasione delle Giornate delle Donne del Vino il 2 Marzo presso le Cantine Soloperto a Manduria  si terrà l’evento “Donne, Vino, Cultura ...

Tutte le news
La Redazione - dom 25 febbraio

Due giovani di Sava e Latiano di 20 e 17 anni, hanno perso la vita questa sera, domenica 25 febbraio, in un incidente ...

I ricordi di contrada Mosca: "quella puzza che non dimenticherò mai"
La Redazione - lun 12 febbraio

La scarcerazione di Michele Misseri e il suo attesissimo rientro ad Avetrana che era previsto per oggi, non ha riacceso solo l’interesse nazionale sul delitto che più di tutti ha sconvolto le coscienze e creato divisioni ...

La polizia locale manduriana recupera un'auto rubata
La Redazione - lun 12 febbraio

Gli agenti della polizia municipale di Manduria hanno rinvenuto sulla strada per an Cosimo alla Macchia un’auto che era stata rubata a Torre Santa Susanna. Le immediate indagini degli agenti al comando dell’ufficiale Umberto Manelli, hanno ...

Zio Michele ai microfoni di Mediaset per dire che vuole tornare in cella
La Redazione - lun 12 febbraio

Nessuna pausa di riflessione e nemmeno la volontà di evitare il “circo mediatico” che lo attendeva in via Deledda. Michele Misseri non è tornato a casa ieri dopo la scarcerazione avvenuta alle 7 del ...