Chi é “la bestia”. Lo sfogo di Arnò

In tutto questo, io che non ricopro nessuna carica pubblica e non sono un amministratore, da questi atteggiamenti e attacchi reiterati mi ritengo stalkerato

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - mercoledì 02 giugno 2021
Ferdinando Arnò dirige dal palco
Ferdinando Arnò dirige dal palco © La Voce di Manduria

Pubblichiamo su sua richiesta lo sfogo del compositore e musicista, Ferdinando Arnò che coinvolge altre persone (lo scrittore Omar Di Monopoli e l’imprenditore Luigi Primicerj) le quali, se vogliono, possono replicare trovando spazio in questa stessa rubrica.

 

Io sono la bestia. Omar Dimonopoli mi odia. È ossessionato da me. Da quasi un anno sono il suo bersaglio, il suo pensiero fisso. Ha scompostamente criticato qualsiasi mia iniziativa.

Mi ha definito l'uomo nella bolla, narciso, fuffa milanese, "presunto agitatore culturale calato dal nord ad impacchettare statue e a girare video musicali pagando esclusivamente il talento locale con sulfuree promesse di visibilità anziché con moneta sonante”.

Gli ho chiesto più volte di lasciarmi in pace. Niente da fare. Ogni giorno si inventa qualche pretesto per denigrare il mio operato. Adesso però ha esagerato, è andato pesantemente sul personale. Qualche giorno fa, incrociandomi in via Pacelli, ha alzato la mano e, guardando dall'altra parte, mi ha detto: "curati".

Due giorni fa Luigi Primicerj ha pubblicato un post dove asseriva, riferendosi chiaramente a me, che l'odio sui social proviene da quegli individui che hanno subito un trauma infantile (quale?), hanno qualche malanno fisico dovuto all'età e che l'unica salvezza è il sorriso (non è uno scherzo, lo ha detto veramente).

Di Monopoli ha commentato così il post di Primicerj: “Non può esserci sorriso se quel bolo di questioni private irrisolte non viene affrontato, sarebbe solo un beffardo digrignare di denti...ecco la difficoltà: farsi carico del lavorio individuale di pulitura senza incolpare il prossimo. Ma generalmente il dolore reiterato ti spinge a guardare in faccia la Bestia, prima o poi”.

Penso che quello che hanno scritto Primicerj e Di Monopoli sia raccapricciante. Nel frattempo Di Monopoli ha preso le distanze dalla giunta Pecoraro dopo essersi lui proposto come assessore, ottenendo 13 voti: la giunta, scrive, gli "sta sul caxxo".

In tutto questo, io che non ricopro nessuna carica pubblica e non sono un amministratore, da questi atteggiamenti e attacchi reiterati mi ritengo stalkerato.

Ferdinando Arnò

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • cittadino ha scritto il 02 giugno 2021 alle 19:16 :

    Una preghiera Maestro, non dia più a queste nullità, vestite di niente, invidiose e rancorose, la possibilità di un effimero ed immeruitato momento di gloria. Per lei la mia stima più sincera Rispondi a cittadino

  • Angela ha scritto il 02 giugno 2021 alle 18:21 :

    Le offese e le ingiurie , comunque formulate non sono ammissibili e tanto assomigliano ad atti di bullismo non tollerabili. Detto questo per noi cittadini restano non spiegate le inimicizie insorte improvvisamente tra il maestro Arnò e il dott. Pecoraro. Rispondi a Angela

  • Mario Fortunato ha scritto il 02 giugno 2021 alle 06:28 :

    Beh mi scusi sig. Arnò ma lei non fa altro che criticare l'operato di questa giunta, quindi cosa si aspetta? Che la ringrazino?? Rispondi a Mario Fortunato

    ferdinando arno ha scritto il 02 giugno 2021 alle 15:54 :

    caro Mario, cosa c'entra la giunta? Nulla di nulla Le critiche al pessimo lavoro di questa giunta cosa cavolo c'entrano? Ma soprattutto, ha letto quello che ho scritto? Qui stiamo parlando di persone che pur di ferirmi si sono inventati agghiaccianti teorie psicologiche! Qual è il senso del suo commento? Rispondi a ferdinando arno

    Mario Fortunato ha scritto il 03 giugno 2021 alle 06:35 :

    Se si sente stalkerizzato faccia una denuncia alle autorità. Al giorno d'oggi è un reato penale riconosciuto. Così fan tutte le vittime di stalking, senza spiattellare ai 4 venti e sui giornali i soprusi subiti. Rispondi a Mario Fortunato

    Ferdinando Arnò ha scritto il 03 giugno 2021 alle 15:42 :

    e chi ti ha detto che non l' abbia fatto? E perchè mai non dovrei raccontarlo ai giornali? Hai qualche altro consiglio?

    Lorenzo ha scritto il 02 giugno 2021 alle 11:00 :

    A parte l'ordinaria amministrazione, alla Marina, la Giunta Pecoraro, dopo l'incasso di 2 rate Imu che cosa avrebbe da farsi elogiare? Il semaforo a San Pietro e la Ztl? Opera dei commissari. Lo spostamento delle bancarelle con nuove casette in legno per vendita prodotti? Business. Parliamo di rifiuti, acqua potabile, isole ecologiche, Riserva Chidro, segnali stradali, pulizia rotonde, arredo urbano, cestini, parcheggi, pulizia spiagge e spiaggetta Colimena, pulizia sabbia da pista ciclabile fiume Chidro, strade disastrate, illuminazione inesistente ecc. Che fine fanno i soldi incassati dalle migliaia di seconde case alla Marina? Consulenze esterne? Patrocini? Statue? Orologi? Bersaglieri? Mi dica, come si fa a non criticare? Lei darebbe i soldi per spenderli lontano da casa sua? Opinioni Rispondi a Lorenzo

    Mario Fortunato ha scritto il 02 giugno 2021 alle 15:41 :

    Sono i problemi degli ultimi 30 anni, e la nuova giunta dovrebbe risolverli in 8 mesi? Sig. Lorenzo si è dimenticato che il Comune di Manduria è stato sciolto per mafia l'anno scorso? Vediamo fra 5 anni cosa avranno fatto.. Rispondi a Mario Fortunato

    Lorenzo ha scritto il 02 giugno 2021 alle 18:00 :

    Sig. Mario lei dimentica, ho fa finta? Il sig. Pecoraro è al TERZO mandato, e negli ultimi 30 anni c'è dentro, come politica ancora lui. In otto mesi, con l'esperienza dovrebbe aver fornito ai cittadini un programma di rivoluzione culturale. Ma quando si perde tempo nelle chiacchiere, nei silenzi e nelle stesse cose e atteggiamenti di 25 anni fa', sig. Mario di cosa vogliamo parlare? Sia coerente con quello che vede e faccia 2+2 = 4. Tutto il resto è aria consumata, vecchia, stantia... Un Sindaco forte, gira, si fa vedere, ascolta i cittadini, cerca di fare il massimo. O no? Dai sig. Mario...

  • borg ha scritto il 02 giugno 2021 alle 06:20 :

    Maestro Arnò, non si curi di loro, continui nella sua opera di arricchimento culturale della città, pur sempre rimembrando che nemo profeta in patria sua ... Rispondi a borg

Altri articoli
Gli articoli più letti