Io con disabilità in attesa del vaccino

Sentire ogni giorno poi di gente che abusando del proprio ruolo istituzionale si fa somministrare il MIO vaccino mi viene davvero il mal di stomaco

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - martedì 04 maggio 2021
Vito Cavallo
Vito Cavallo © La Voce di Manduria

Sono disabile dalla nascita, "di fatto agli arresti domiciliari per non aver commesso il fatto", come simpaticamente mi ha ricordato  il comandante della stazione dei Carabinieri di Manduria, usufruisco di quella che qualcuno ritiene essere un "privilegio", la legge 104, e grazie a questa legge avrei il diritto di essere vaccinato solo e soltanto dal mio medico curante, di sicuro una ulteriore garanzia, offerta dal commissario dell'emergenza Gen. Figliuolo , solo che non ha tenuto conto che non tutti i medici curanti avrebbero recepito allo stesso modo e qualcuno prendendo alla lettera ciò che è stato detto, sempre dal Gen. Figliuolo, ha pensato bene di vaccinare in ordine di età , con la sola differenza che un avente diritto per età può recarsi in qualsiasi centro vaccinale far valere il proprio requisito (età) per accedere al vaccino io invece non posso perchè, ho la legge 104 e devo seguire solo e soltanto il protocollo che prevede che sia vaccinato dal mio medico, come solertemente mi hanno confermato il giorno di pasquetta presso il centro vaccinale G.L.Marugij, dove il mio caregiver ha ricevuto la sua dose di vaccino.

Da allora con cadenza quasi giornaliera ho iniziato a mandare msg al mio medico di famiglia il quale con scuse che ogni volta cambiavano e contraddicevano la precedente, a tutt'oggi ancora non mi ha somministrato l'agognato vaccino. Ieri 30 maggio 2021 dopo aver parlato con l'assessorato regionale alla sanità, per il quale la situazione da me vissuta sembrava "alquanto anomala" mi sono recato presso la caserma dei Carabinieri di Manduria  pronto a denunciare l''increscioso accadimento, e per essere aiutato a risolvere la questione che per me è di importanza quasi vitale, visto che per studio e lavoro devo recarmi assolutamente a Londra e non avendo ancora il vaccino non potrei accedere in quello stato che ormai non fa più parte dell'UE.

Sentire ogni giorno poi di gente che abusando del proprio ruolo istituzionale si fa somministrare il MIO vaccino mi viene davvero il mal di stomaco e lo sdegno per come siamo amministrati, dove vale solo la raccomandazione e dove il requisito principale sembra essere  l'incapacità e l'incompetenza al fine di creare quanto più disagio alla gente, con buona pace delle persone che pur avendo curricula di tutto rispetto per competenze e capacità devono per forza emigrare per essere apprezzati. Le chiedo scusa se sono mi sono dilungato nell'esposizione di quello che nello specifico è successo a me , ma che riguarda la totalità dei disabili Italiani. 
Vito Cavallo

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • FDB ha scritto il 04 maggio 2021 alle 10:23 :

    Caro sig. Vito, io credo che farebbe bene a cambiare medico. Rispondi a FDB

    Antonio Dinoi ha scritto il 05 maggio 2021 alle 18:27 :

    Trovo l accaduto terribilmente squallido non ho parole ma un solo VERGOGNAAAAAAAA Rispondi a Antonio Dinoi

Altri articoli
Gli articoli più letti