I nove team pugliesi

Jr. Nba Fip League: in Puglia si respira profumo di Nba

A volte le distanze non sembrano poi così incolmabili. Merito dell’impegno, della voglia di fare e di migliorarsi di tante piccole realtà. E se l’atmosfera magica della National Basketball Association, la lega di pallacanestro...

Salento Puglia e mondo
Manduria lunedì 13 maggio 2019
di La Redazione
BAsket
BAsket © Google

A volte le distanze non sembrano poi così incolmabili. Merito dell’impegno, della voglia di fare e di migliorarsi di tante piccole realtà. E se l’atmosfera magica della National Basketball Association, la lega di pallacanestro più conosciuta e amata in tutto il mondo, è arrivata già da anni in Italia, alle scuole di Bari e BAT si respira ancora di più in questo periodo.

La Jr Nba Fip League arriva in Puglia

Mentre le franchigie Nba proprio in questo momento stanno lottando per il titolo 2019, è sbarcata in Puglia una manifestazione denominata “Junior Nba Fip League”, che viene organizzata grazie alla collaborazione tra Federbasket e proprio la massima lega americana. I ragazzi avranno il “compito” di divertirsi, sfidandosi in un torneo che si gioca anche a Roma e ad Ancona, vestendo i panni degli atleti più famosi d’oltreoceano. Quindi, magliette di Stephen Curry, LeBron James, James Harden, Kevin Durant e così via, all’interno di un torneo che viene organizzato con tutti i crismi delle regole Nba, ovvero formato da una stagione regolare e pure dalla post-season con i playoff. Tutte quelle squadre che hanno vinto la prima fase cittadina, infatti, potranno assaporare la magia dei playoff, oltre ad una finale nazionale che decreta i campioni della Nba Fip League. E, per non farsi mancare davvero nulla, la vincente dei playoff si potrà mettere al dito l’anello più famoso al mondo, che nel campionato americano viene donato proprio a tutti i componenti della squadra che vince il titolo.

Pure il draft!

Al torneo barese hanno preso parte ben nove team: ciascuna scuola ha potuto costruire delle squadre, complessivamente sono 30, e ciascuna di esse avrà uno strettissimo legame con ciascuna franchigia Nba durante l’evento del draft. Quest’ultimo si è svolto sempre a Bari, con una presenza speciale, visto che era presente nientemeno che Giacomo Galanda, vice-campione olimpico con l’Italia ad Atene 2004 e Oro agli Europei del 1999 e uno dei personaggi più rispettati, amati e vincenti di tutta la pallacanestro italiana, ma anche di Henry Utku, manager della Nba che si occupa dei vari eventi che vengono organizzati in Europa, Africa e Medio Oriente, e di Margaret Gonnella, presidente del Comitato Fip Puglia.

I nove team pugliesi

Ciascuna squadra che è stata associata ad una delle trenta franchigie Nba ha ricevuto tutto il completo da gioco, spedito direttamente dagli Usa. I trenta team sono legati a nove istituti di Bari e della provincia Barletta-Andria-Trani: si tratta di Ic Santomauro Montello di Bari, Is Gen E. Baldassarre e Is Rocca Bovio Palumbo di Trani, Ic Massari-Galilei e Is Michelangelo di Bari, Ic Verga e Ic Falcone-Borsellino di Bari, Ic Foscolo-De Muro Lomanto di Canosa di Puglia, Ic Vittorio Emanuele III-Dante Alighieri di Andria. E in campo il divertimento sarà garantito, anche perché emulare i propri idoli che si possono ammirare solamente in televisione sarà un ulteriore stimolo per i ragazzi. Indossare le canotte dei propri campioni, a volte, potrebbe anche portare a tirar fuori quel pizzico in più di talento che serve a vincere le partite. Il torneo, organizzato chiaramente seguendo in tutto e per tutto lo stile d’oltreoceano, prevede una stagione regolare con tanto di Division, mentre la post-season sarà strutturata tra partite di playoff ad eliminazione diretta e le Jr. Nba League Finals cittadine.

Un altro aspetto particolarmente interessante e avvincente di questa manifestazione organizzata da Federbasket e Nba è che le squadre che riusciranno ad imporsi in ognuno dei tre campionati daranno vita ad un’ulteriore fase finale, che si svolgerà a Roma. Si tratta di una novità che non ha precedenti per questo evento e in palio ci sarà il titolo nazionale della Nba Fip League, con tanto di anelli per celebrare il trionfo. E, per un attimo, anche a tutti quei ragazzi sembrerà di sognare a occhi aperti, ritrovandosi su un parquet Nba, con la canotta del proprio giocatore preferito a lottare per il titolo, provando a segnare il canestro decisivo. Il tutto, però, rigorosamente tra la Puglia e Roma.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette