La decisione del sindaco Gugliotti

Scuole sicure, a Castellaneta tampone prima di entrare in classe

Screening di massa organizzato dall'amministrazione comunale

Salento Puglia e mondo
Manduria sabato 08 gennaio 2022
di La Redazione
Test Covid
Test Covid © La Voce Di Manduria

Alla ripresa del lungo ponte, tutto il personale delle scuole di Castellaneta si sottoporrà al tampone antigenico per la ricerca del virus Sars Cov-19. Lo ha deciso l’amministrazione comunale della città di Rodolfo Valentino che gestirà direttamente l’attività di screening di massa a cui si potranno sottoporre su base volontaria studenti, docenti e personale amministrativo e Ata.  

La campagna si terrà l’intera giornata di domani nella tensostruttura comunale di via Aldo Moro grazie alla collaborazione degli istituti comprensivi “Pascoli – Giovinazzi” e “Filippo Surico”, di infermieri volontari, degli operatori del sistema di protezione civile comunale, e con l’organizzazione diretta dell’amministrazione dl sindaco e presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti. 

Di seguito i turni di accesso: 08,00 – 09,30 docenti e personale Ata; 9,30 – 11,30 alunni della scuola dell’infanzia; 11,30 – 13 alunni della scuola primaria (prime, seconde e terze classi; 14 – 15,30 alunni della scuola primaria (quarte e quinte classi); 15,30 – 17 alunni della scuola secondaria (prime e seconde medie); 18 – 19 alunni della scuola secondaria (terze medie).

Per consentire lo screening sarà necessario sottoscrivere l’apposito modulo di consenso informato per la somministrazione del tampone. È possibile scaricare il modulo sul portale istituzionale del Comune di Castellaneta. 

«Vogliamo ancora una volta mettere in sicurezza i ragazzi delle nostre scuole, in questo particolare periodo di recrudescenza del virus, affinché possano rientrare a scuola senza correre alcun rischio, sia loro che le loro famiglie e il corpo docente», spiega il sindaco Gugliotti. «Lo screening – aggiunge il primo cittadino -, ci permetterà anche di valutare quanto si siano rispettate le rigide prescrizioni per i giorni di festività e prevenire focolai, disponendo la subito la quarantena dei casi postivi eventualmente riscontrati».

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti