L'episodio denunciato sui social

"Mia figlia aggredita e graffiata da un cane in spiaggia nell'indifferenza dei proprietari"

E' successo a San Pietro in Bevagna. Denuncia di una mamma che ha segnalato l’accaduto sulla pagina Facebook del giornale brindisino “Lostrillonenews” con le foto delle ferite che l’animale ha provocato sul corpo della bambina

Cronaca
Manduria domenica 07 luglio 2019
di La Redazione
I graffi provocati dal cane in spiaggia
I graffi provocati dal cane in spiaggia © Lostrillonenews

«Mia figlia è stata assalita da un cane in spiaggia a San Pietro in Bevagna nell'indifferenza assoluta dei suoi proprietari». E’ la denuncia di una mamma che ha segnalato l’accaduto sulla pagina Facebook del giornale brindisino “Lostrillonenews” con le foto delle ferite che l’animale ha provocato sul corpo della bambina.

"Siamo arrivati e giusto il tempo di piantare l'ombrellone, la mia bimba si è spogliata per andare in acqua e il cane di una signora è corso verso di lei e le si è avventato con violenza sulle sue gambe, racconta la donna. Che prosegue. «La mia piccola ha riportato qualche graffio e fortunatamente è subito intervenuto mio marito, altrimenti non so cosa sarebbe potuto succedere».

Scoprendosi anche lei animalista e proprietaria di un cane, la signora se la prende con i padroni dell’animale. «Noi non siamo contrari a portare i cani al mare, infatti il nostro, quando c'è meno gente, lo portiamo volentieri e facciamo in modo che non dia fastidio a nessuno. Io, da mamma – aggiunge -, non sono incavolata per ciò che ha fatto il cane, ma per l'atteggiamento dei suoi proprietari, che neanche si sono preoccupati di verificare le condizioni della piccola».

I proprietari del cane, secondo la signora che racconta, avrebbero badato a richiamarlo senza preoccuparsi della bambina. «I cani al mare ci possono anche stare – insiste la donna -, ma sotto stretta osservazione, magari tenuti al guinzaglio. Io credo ancora che, invece, i bambini possano e debbano, prima dei cani, ricevere attenzioni e poter fare tranquillamente il bagno. Perché i bambini non hanno zanne né unghie e sono umani, molto più di certi proprietari di cani». L’accaduto per la coppia finisce senza altre conseguenze. «Non vi denunceremo – fa sapere la mamma della bimba ferita -, ma vorremmo che almeno un po' vi vergognaste per quanto fatto da voi, più che dal vostro cane».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Alessandro il grande ha scritto il 08 luglio 2019 alle 10:56 :

    La signora mi sembra un altra leone da tastiera..invece di affidarsi ai social...doveva chiamare i vigili urbani e denunciare l accaduto invece di affidarsi ai social che sostanzialmente lamentarsi e basta non serva a niente Rispondi a Alessandro il grande

  • Antonio gennari ha scritto il 08 luglio 2019 alle 09:49 :

    Sig,ra secondo me il cane voleva giocare altrimenti avrebbe azzannato non graffiato Rispondi a Antonio gennari

  • Andrea Rossetti ha scritto il 07 luglio 2019 alle 21:17 :

    Secondo me dovremmo iniziare a stare più attenti alle regole.Un paio di settimane fa c era un ordinanza del comune che quest anno i cani in spiaggia dovevano stare sotto stretta sorveglianza dei proprietari e non dovevano essere malati.A questo punto io gli avrei denunciati se fosse capitato una cosa del genere a mio figlio!A San Pietro ognuno fa quel che gli pare e piace! Rispondi a Andrea Rossetti

  • Ale ha scritto il 07 luglio 2019 alle 21:10 :

    Almeno da allontanare il cane da quei padroni cosidetti ineducati e poi denunciarli Rispondi a Ale