Era muratore

Incidente mortale tornando dal lavoro

Uno scontro tremendo, quasi frontale tra le due auto coinvolte, che non ha lasciato scampo a Giuseppe Piccinni, trentacinque anni, originario di Sava

Cronaca
Manduria giovedì 13 giugno 2019
di La Redazione
La vittima
La vittima © La Voce di Manduria

Uno scontro tremendo, quasi frontale tra le due auto coinvolte, che non ha lasciato scampo a Giuseppe Piccinni, trentacinque anni, originario di Sava ma residente ad Avetrana dove da poco si era trasferito per stare insieme alla sua compagna del posto. È successo nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 12 giugno, sulla provinciale 183, una strada interna che collega la via per il mare di San Pietro in Bevagna, marina di Manduria, con Avetrana dove la vittima era diretta. All’altezza della contrada «Serpenti», su un tracciato pieno di curve e dossi e con l’asfalto abbastanza usurato, l’Audi a bordo della quale viaggiava si è scontrata con un Suv che procedeva dalla parte opposta. L’urto, violentissimo, ha fatto uscire fuori strada la macchina mentre lui è rimasto bloccato all’interno privo di sensi. L’altro conducente, un cinquantenne di Avetrana, è rimasto anche lui ferito ma non gravemente.

All’arrivo dell’ambulanza del 118 il primo ad essere soccorso è stato il trentacinquenne che era rimasto incastrato al posto di guida. Il corpo che non dava segni di vita è stato poi estratto dalla parte del conducente e subito rianimato ma ogni manovra è risultata inutile. Con molta probabilità è morto sul colpo per i traumi ricevuti, cranici e toracici. Il guidatore del Suv nel frattempo si è fatto accompagnare all’ospedale di Manduria da un’auto di passaggio senza aspettare l’ambulanza. Dopo gli esami del caso è stato dimesso. La sorte ha voluto diversamente per Piccinni il cui corpo martoriato è rimasto sul luogo dell’incidente prima che il magistrato di turno consentisse lo spostamento e il trasporto al cimitero di Avetrana. Il savese, di professione muratore, stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro. Quando ha lasciato il cantiere ha telefonato alla sua compagna per avvisarla che sarebbe arrivato da lì a pochi minuti. Invece il destino ha voluto che la sua Audi s’incrociasse con l’altra macchina.

Lascia il tuo commento
commenti