E' avvenuto a San Pietro in Bevagna

Porta scardinata e casa depredata, la rabbia del turista con la foto sui social

"Questo è il ringraziamento per noi che paghiamo le tasse e amiamo il territorio"

Cronaca
Manduria venerdì 31 dicembre 2021
di La Redazione
La porta scardinata
La porta scardinata © La Voce Di Manduria

Tornare per le feste di fine anno a Manduria con l’intento di passarle nella casa al mare e trovare la sgradita sorpresa di essere stati preceduti dai ladri.

E’ quanto capitato ad una famiglia che vive in una città del Nord Italia che ha trovato l’inferriata della porta d’ingresso divelta e l’interno depredato e danneggiato.

La rabbia dei proprietari trova poi sfogo su Facebook dove pubblicano la foto del danno con un post al vetriolo. «La casa completamente svaligiata, gli allarmi elusi bellamente, qui è la terra di nessuno! Questo è quello che mi ritrovo in zona San Pietro dove la legge non esiste e dove noi nordisti che amiamo questa terra e dove investiamo soldi siamo abbandonati a una masnada di delinquenti che fanno razzia nelle nostre case. Penso che il comune debba intervenire per mettere sorveglianza e quindi evitare queste cose».

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • gianluca ha scritto il 02 gennaio 2022 alle 15:56 :

    Hanno ragioni quelli che dicono che i ladri ci sono ovunque. Ma quelli che operano e vivono a San Pietro sarebbero facilmente individuabili, pare che li conoscano tutti da quello che sento dire quando vengo giù in vacanza. Ma voi conoscete qualcuno che abbia mai segnalato qualche azione illegale di qualunque genere? dall'abusivismo edilizio a quello commerciale, dalle sedie segnaposto agli ombrelloni h24 e così via. Le persone corrette e per bene sono tante di sicuro, ma non basta. Serve denunciare e collaborare con le forze dell'ordine. Non è peccato farlo! Rispondi a gianluca

  • A.V ha scritto il 02 gennaio 2022 alle 12:03 :

    Mi dispiace per quanto accaduto a questo cittadino che viene dal nord… la mia famiglia sono giorni che si ritrova la tomba del proprio caro depredata dei fiori e ci hanno portato via anche una pianta! Per carità nulla a che vedere con i danni provocati da un furto in casa, ma se la gente ruba i fiori che costano poco, figuriamoci se non compie furti sperando in malloppi ben più redditizi!!! Parliamo di una serie di cittadini bifolchi, maleducati e delinquenti. Ovvio che non si può fare di tutta l’erba un fascio, ma cazzo non c’è controllo da nessuna parte, non c’è fiducia nelle istituzioni e in questo mare magnum di disperazione, questi piccoli delinquenti riescono a sguazzare impuniti!!! Rispondi a A.V

    gianluca ha scritto il 03 gennaio 2022 alle 18:16 :

    attenzione a non fare confusione tra delinquenza comune e gesti di inciviltà e di carognaggine. Chi ruba nelle case, e succede spesso, è gentaglia che vive costantemente alle spalle della comunità depredando ogni cosa. Gentaglia che delinque e che andrebbe messa in carcere. e che forse percepisce emolumenti statali Chi ruba fiori e altro al cimitero e gente senza dignità e onore. Purtroppo questo genere di viventi in zona ce ne sono parecchi. Ma insisto sul fatto che nessuno denuncia nessuno, anche quando si conoscono i responsabili di azioni illegali. la frase di rito è: "ma poi si viene a sapere che sono stato io". Ricordo che le migliori polizie del mondo cercano informazioni tra i cittadini per acciuffare i malfattori. forse bisogna darsi una regolata. Rispondi a gianluca

  • Salvatore. CERVELLERA ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 00:19 :

    In quella zona, Manduria e le marine, escludendo la fisiologica presenza di disperati e non, che delinquono, la maggioranza è composta da persone perbene…Ma ho personalmente constatato, che c’è tanta omertà causata dalla scarsa fiducia nelle istituzioni preposte a tutela della legge ed alla sicurezza del territorio! Denunciare illegalità da chiunque commesse è un atto di civiltà…Non un atto di infamia. Gli atti da infame sono le false testimonianze con le annesse e connesse conseguenze nonché elusioni ed omissioni necessarie all’ accertamento della verità!🇮🇹🇮🇹🇮🇹 Rispondi a Salvatore. CERVELLERA

  • gregorio bru. ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 19:52 :

    Purtroppo bisogna proteggersi con allarmi collegati alle vigilanze ed essere coperti da assicurazione.. la seconda casa e' come avere un'auto costosa e chiunque la protegge e l'assicura. Lo so' non e' giusto ma e' l'unica cosa che ti fa stare un po piu' tranquillo. Rispondi a gregorio bru.

    Mik ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 18:50 :

    Collegamenti cn allarme alla vigilanza ok..ma quella Ke ha più serietà e tonda un vero servizio..nn so parole e fumo.. Rispondi a Mik

  • Gregorio ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 14:24 :

    Giusto quello che dice, purtroppo succede d'appertutto. Lei è naturalmente consapevole che la sua proprietà si trova in PUGLIA è precisamente A MANDURIA(TERRA di Nessuno, ma dei Primitivi) Qui il benvenuto sono solo il Vostro. Denaro.,, San Pietro (oro del SUD) guardi in che stato È. Questa purtroppo è la capacità OPINIONE Rispondi a Gregorio

    Maria ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 19:07 :

    Avete semplicemente rotto ,con questa storia dei primitivi,i ladri ci sono dappertutto, prendetevela con le leggi italiane e non parlate male del vostro paese girate l'Italia è scoprirete che è forse anche peggio altrove Rispondi a Maria

  • giorgio sardelli ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 14:14 :

    A Manduria c'è tanta gente per bene e le dispiace per quello che le è capitato ma certamente dimenticate una cosa, CHE TUTTO IL MONDO E' PAESE e che anche li al nord avete i vostri delinquenti che saccheggiano e svaligiano le case spesso si sente con i proprietari dentro che in qualche caso è finita male allora si rassegi anche le case dei manduriani sono preda di vandali e non è facile controllare un territorio cosi vasto come quelli del nord Rispondi a giorgio sardelli

  • Realtà ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 11:03 :

    La gente perbene del posto si scusa con voi turisti. A questi ladri morti di fame e analfabeti auguro un anno di problemi ........ Rispondi a Realtà

  • Marco ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 09:12 :

    Benvenuti a Manduria Rispondi a Marco

    Greg ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 18:18 :

    Già , benvenuti a Manduria, queste sono le cose che fanno " aumentare " il turismo giù al nostro bel sud, tasse, sporcizia e topi d appartamento, quasi mi vergogno ad essere manduriano Rispondi a Greg

  • Nicola ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 08:41 :

    Ha perfettamente ragione e forse si è accorto di avere investito nel posto sbagliato. Da male in peggio. Rispondi a Nicola

  • M M ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 07:18 :

    Si consoli, le seconde case al mare ricevono visite sgradite anche sulle riviere del Nord Italia. Purtroppo, controllare giorno e notte le abitazioni rivierasche, su dieci km di litoranea per una profondità media di 2/3 km, necessiterebbe della vigilanza di una trentina di vigili h24. A quanto ammonterebbe la sua Imu per coprire il costo? Non scordi inoltre che averla trovata vuota di persone e minori, quindi non occupata, è già una fortuna. Anche io vivo al nord ed ho seconda casa in stessa zona. Cordialità ed auguri. Non diamo sempre colpa agli amministratori. Rispondi a M M

  • Lorenzo ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 07:15 :

    Carissimo, mi dispiace, so' che significa. Le assicuro che rubano anche nelle case al mare di chi abita a Manduria. Il problema sta nel fatto che la Marina ha poca illuminazione comunale, non ha telecamere di sorveglianza collegate alle forze dell' ordine. È completamente abbandonata, senza servizi. I ladri ( grattini), lo sanno da anni e molte volte potrebbero non abitare lontano dai luoghi dei furti. Manca la volontà di tutti, manca una pattuglia della polizia locale, fissa alla Marina, che gira e controlla, perché il 16 giugno e il 16 dicembre con l' incasso Imu, si pagano anche gli stipendi a tutti i dipendenti publici. Opinioni Rispondi a Lorenzo

  • Mimmo sammarco ha scritto il 31 dicembre 2021 alle 07:07 :

    È giusto quello che dice Ma purtroppo non basta amare la puglia. Rispondi a Mimmo sammarco