Ieri sera

Incidente con la moto, muore imprenditore del vino

Sulla San Giorgio Pulsano

Cronaca
Manduria domenica 03 ottobre 2021
di La Redazione
Michele Barulli
Michele Barulli © La Voce di Manduria

Ennesimo incidente mortale sulle strade della provincia ionica. Ieri sera intorno alle 21 un motociclista di San Giorgio Ionico, Michele Barulli, di 33 anni, avrebbe tamponato un’autovettura sulla strada che collega il suo paese con Pulsano e sarebbe stato poi travolto da un’altra macchina che sopraggiungeva. Inutile i soccorsi dei sanitari del 118, l’uomo, un imprenditore vinicolo dell’azienda «Fabiana» di San Giorgio ionico, è deceduto sul colpo. Sul posto oltre alle autoambulanze, i vigili del fuoco, e i carabiniri che cercheranno di ricostruire l'esatta dinamica e le eventuali responsbailità. Il magistrato di turno dopo i rilievi del caso ha disposto il trasferimento della salma all'obitorio prima di consegnarla alla famiglia. 

Il settore ionico dei vini è in lutto. Sulla pagina Facebook di Sloow Food di Grottaglie è apparsa quest scritta. «Ci ha lasciati all’improvviso ieri sera. Michele Barulli, dell’ Azienda Agricola Fabiana, un giovane imprenditore che amava la vita e il nostro territorio. Michele era sempre impegnato nel lavoro dei suoi vigneti sin dalle prime ore del giorno e si era unito alla nostra associazione. Vogliamo ricordarlo con il suo sorriso, con una nostra foto in un’occasione in cui eravamo insieme così come oggi siamo insieme alla sua famiglia ed agli amici per condividere l’enorme dolore».

E si ritorna a parlare della pericolosità delle strade. Il consigliere dell’Unione dei comuni del versante orientale della Provincia di Taranto, Angelo Di Lena, dopo aver effettuato un sopralluogo sul luogo dell’incidente, ha scritto questa mattina nuovamente alla Provincia e al prefetto di Taranto, Demetrio Martino denunciando la gravità della situazione. «Sabato 2 ottobre 2021, come gli altri di questi ultimi mesi, c’è stato l’ennesimo incidente, questa volta mortale che conferma, ove ce ne fosse bisogno, la necessità di interventi sulla strada provinciale in questione».

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Palo fasi ha scritto il 05 ottobre 2021 alle 21:29 :

    Pace all’anima sua, ma ho forti dubbi sul fatto che l’incidente sia stato causato solo dallo stato della strada, come spesso accade la causa è umana. Rispondi a Palo fasi

  • Walter ha scritto il 03 ottobre 2021 alle 12:34 :

    Si parla di pericolosità della strada e mai dei conducenti.... Mahh Rispondi a Walter

    Michele Bocchi ha scritto il 04 ottobre 2021 alle 09:01 :

    Sicuramente tu sarai un ottimo conducente,che non porta rispetto a qst grave disgrazia. Rispondi a Michele Bocchi

    Gregorio ha scritto il 04 ottobre 2021 alle 12:48 :

    ....infatti !! Condivido il tuo pensiero !! Rispondi a Gregorio