Si è presentato spontaneamente alla polizia

Evade dai domiciliari per nostalgia dei familiari ma viene spedito a Bari

Si è allontanato dalla comunità situata nelle campagne sulla Manduria San Cosimo all Macchia

Cronaca
Manduria mercoledì 13 gennaio 2021
di La Redazione
Carcere
Carcere © Google

Attraverso i carabinieri di Manduria, un ospite della comunità Airone della città Messapica aveva fatto arrivare al magistrato di Lecce una lettera in cui chiedeva di essere avvicinato alla sua famiglia, moglie e figli, che vive nel capoluogo salentino. Ma l’epilogo è stato esattamente il contrario perché da Manduria da dove è evaso e dove stava scontando una pena ai domiciliari, è stato rinchiuso nel carcere di Bari. 
L’uomo, Turkijan Mutisi, 37enne di origine montenegrina, dopo essersi allontanato dalla comunità situata nelle campagne sulla Manduria San Cosimo all Macchia, si era presentato spontaneamente negli uffici della questura di Lecce chiedendo di essere rinchiuso nel carcere di “Borgo San Nicola” dove avrebbe potuto incontrare i suoi familiari.  Ma il suo programma per riavvicinarsi a moglie e figli, è fallito due volte perché è finito sì in carcere per evasione, ma in quello di una città ancora più lontana dalla precedente: Bari.
L’extracomunitario era divenuto noto alle cronache locali per aver derubato in due occasioni e, anche aggredito, un uomo di 99 anni, nei pressi del “Banco di Napoli”, in piazza Mazzini, nel centro della città barocca. 
Proprio per questi episodi, avvenuti il 27 gennaio e il 6 febbraio di un anno fa, Mutisi fu destinatario, lo scorso luglio, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, e quattro mesi fa, ha patteggiato  tre anni e due mesi di reclusione (più il pagamento di una multa di circa 1.300 euro). Attraverso l’avvocato Paride Marti, era riuscito a ottenere i domiciliari nella Comunità Airone di Manduria, ma la sofferenza legata all’impossibilità di poter incontrare i familiari e vederli anche solo per pochi minuti, sarebbe diventata ingestibile.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Walter ha scritto il 13 gennaio 2021 alle 11:39 :

    Bravo il Giuduce, Bari è proppo vicino. Se è agli arresti deve scontare la penaaaa, e non agelazione domiciliari è possibilità di fare i propri comodi...... Povero le persone oneste Rispondi a Walter