La forza della guerriera

Mi presento, sono Rosella, ho il cancro, ma sorrido

«Non metterò mai una parrucca – dice – e non mi farò ricostruire il seno; perché noi donne siamo belle anche così»

Attualità
Manduria sabato 30 marzo 2019
di La Redazione
Rosella Sammarco
Rosella Sammarco © La Voce di Manduria

Si chiama Rosella Sammarco, ha 54 anni e un tumore maligno al seno, non operabile, infiltrato alle ghiandole linfatiche dell’ascella. E tanto, ma tanto coraggio. Un personaggio positivo sotto tutti i punti di vista che ha deciso di usare la sua malattia per far cadere i tabù sul temutissimo “male” che la gente preferisce non chiamare per nome, ma soprattutto per dare forza ad altre donne che come lei devono combattere la difficile battaglia. Prendendo di petto la sua diagnosi, la manduriana ha scelto Facebook per farlo sapere a tutti con un gesto che ha fatto sorridere e pensare allo stesso tempo: ha postato prima la foto dei suoi capelli biondi appena tagliati raccolti come un cimelio in un foglio di carta e poi il suo volto con la testa completamente rasata. Ha fatto questo il giorno prima l’inizio del primo ciclo di chemioterapia che seguirà all’ospedale di Lecce dove vive suo figlio. Faccia sorridente per niente in imbarazzo, ha pubblicato le immagini con questo post: «Buon giovedì, prima di andare, un’ultima cosa: un calcio al malumore ma dritto nel culo e tanto, tanto, sorriso; io oggi mi sento pimpante, certo, non sarà una passeggiata ma io farò in modo che lo sia e poi tutto il resto passa con un bel… vaffa. Ciao, a presto».

E così ha fatto. Il giorno dopo, berretto di lana sulla testa, ha pubblicato un selfie mentre si trovava nella sala oncologica prima della flebo del primo ciclo di dodici chemio che dovrà fare a cui ne seguiranno altre 12 per arrivare, se tutto va bene (ma lei è sicuro che lo sarà), all’intervento chirurgico per l’asportazione totale del seno con il cancro. Ed ecco un altro insegnamento della donna coraggio: «Non metterò mai una parrucca – dice – e non mi farò ricostruire il seno; perché noi donne siamo belle anche così». Rosella ha avuto una vita per niente facile, fatta di lutti e privazioni affettivi ed economici. E’ una indigente che vive in un alloggio occupato abusivamente a Manduria. Forse è stato questo che le ha temprato un carattere così da guerriera. In bocca al lupo Rosella. Non si può che augurare tutto il bene alla donna coraggio la cui storia continueremo a raccontare convinti che possa servire agli altri oltre che a lei stessa.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • leonardo ha scritto il 30 marzo 2019 alle 12:10 :

    NON TI CONOSCO MA SEI DI ESEMPIO PER TUTTI STI ESAURITI CHE NON SONO MAI CONTENTI DI NIENTE E DANNO (anzi diamo) TUTTO PER SCONTATO.SPECIE LA SALUTE.. ROSSE' SI NNA TRITTONA ME. Rispondi a leonardo

  • Grazia lamusta ha scritto il 30 marzo 2019 alle 11:58 :

    Rosela e una guerriera che nonostante tutto ciò sorride sempre , e una donna speciale e un'amica formidabile che con il suo carattere così contagioso di gioia e allegria x tutti...sempre altruista come poche persone fanno ...sei una grande donna amica mia e ti auguro di sconfiggere questo maledetto male perché ti meriti una vita piena di soddisfazioni e amore .ti voglio bene cara amica mia un forte abbraccio Rispondi a Grazia lamusta

Le più commentate
Le più lette