Martedì, 4 Ottobre 2022

Il manduriano

Spadda - Sparagnari

Spadda - Sparagnari Spadda - Sparagnari | © n.c.

Spadda – i s. f., spalla: puei so’ sempri jù c’aciu pparari li spaddi, sempre su di me ricadono le responsabilità.

Spaddari – spaddài – spaddatu v. tr., far cadere riverso ( si dice di bambino tenuto in braccio ): attientu cu no spaddi lu agnoni! Fai attenzione a non far cadere riverso il piccolo!

Spaddera – i s. f., scialle di lana con cui si coprivano le spalle.

Spafrittari – spafrittài – spafrittatu v. tr., spappolare: l’è spafrittata totta, l’ha completamente spappolata.

Spajari – spajài – spajatu v. tr., spagliare, di sedia, fiasco, ecc.

Spàlaciu – spàlici s. m., asparago. V. spàraciu.

Spalašciari – spalašciài – spalašciatu v. tr., rovinare irrimediabilmente.

Spalazzari – spalazzài – spalazzatu v. intr., mandare, andar via in tutta fretta: fa’ spalazzà’ quiddi agnuni, fai andar subito via quei bambini.

Spalummari – spalummài – spalummatu v. intr., di carro in panne per avaria dell’asse; anche restare al verde: ‘ma spalummatu, ci siamo completamente rovinati.

Spamicari – spamicài – spamicatu v. intr., aver fame: a spamicatu! Hai una fame!

Spamicatu – a agg., pl. inv. spamicati, affamato: ai sempri spamicatu, è sempre affamato.

Spamientu s. m., spavento.

Spampanari – spampanài – spampanatu v. tr., togliere i pampini per arieggiare la vite.

Spampanatu – a agg. , pl. inv. spampanati, sfiorito.

Spanari – spanài – spanatu v. tr., svitare, allentare una vite.

Spanatu – a agg., pl. inv. spanati, svitato, anche in senso fig.

Spànniri - spannìi – spasu/spannutu v. tr., stendere, di biancheria.

Spanzari – spanzài – spanzatu v. tr., forzare una forma provocandone l’allargamento.

Spaparacchjari - ( mi ) spaparacchjài – spaparacchjatu v. intr. medio, sedere in maniera discinta.

Sparacina – i s. f., filtro formato con le foglie di sedano o col gambo di finocchio, attraverso i quali si sorseggiava il vino direttamente dalla bottiglia: beri a sparacina, sorseggiare il vino col filtro del sedano.

Spàraciu – spàrici dal gr. asparagos s. m., asparago: ‘ma sciùti a lli spàrici, siamo andati a raccogliere aspàragi; anche spàlaciu.

Sparagnari – sparagnài – sparagnatu dal germ. - long. sparanian, v. tr., risparmiare. V. mattra.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Scumpitari – scupirchjari
La redazione - mer 28 giugno 2017

Scumpitari – scumpitài – scumpitatu v. tr. , scomputare, pagare un debito. ...

Scupittari – scurutu
La redazione - gio 6 luglio 2017

Scupittari – scupittài – scupittatu v. tr. , spazzolare, mangiare con appetito fino all'ultima briciola. ...

Scurzoni – secutasurgi
La redazione - mar 25 luglio 2017

Scurzoni – scurzuni s. m. , biacco, serpente innocuo comune nelle nostre contrade: terra ti scurzuni, terreno incolto e abbandonato. ...