Domenica, 27 Novembre 2022

Il manduriano

Scumpitari – scupirchjari

Scumpitari – scupirchjari Scumpitari – scupirchjari | © n.c.

Scumpitari – scumpitài – scumpitatu v. tr., scomputare, pagare un debito.

Scumpuniri – scumpunìu – scumpunutu v. intr. imp., sfogare, di tempo atmosferico: ci scumponi lu tiempu … se iniziano le piogge …

Scunari – scunài – scunatu v. tr. e intr., provocare il distacco del ramo nel punto in cui si innesta al tronco. V. cona.

Scuncari – scuncài – scuncatu v. tr., sconcare: ‘ma scuncati li cippuni, abbiamo sconcato le viti ( è un lavoro che si fa in autunno per favorire l’assorbimento delle acque piovane ).

Scuncignatu – a dal volg. excongeniatu, agg., pl. inv. scuncignati, senza criterio.

Scuncrutenti agg. m. e f. , pl. inv. scuncrutienti, sconclusionato.

Scunfitari – (mi) scunfitài – scunfitatu v. intr. medio, perdere l’entusiasmo a fare qualcosa: mi scunfitu puru cu pparlu, mi vien meno persino la voglia di parlare.

Scunniju – i s. m., nascondiglio: àcchja nu scunniju, trovati un nascondiglio.

Scuntari – scuntài – scuntatu v. tr., pagare, di debito morale: l’a scuntari, me la pagherai.

Come v. intr., compensare un debito con una prestazione o con beneficio in natura: puei scuntamu a mieru, poi ti compenserò ( mi compenserai ) con vino.

Scuntientu – scuntenta agg., pl. inv. scuntienti, scontento; anche scuntenti.

Scuntintari – scuntintài – scuntintatu v. tr., scontentare.

Scunucchjari – (mi) scunucchjài – scunucchjatu v. tr. e rifl., cedere delle ginocchia per mancanza di forza o per eccessivo peso: cu nnu pugnu ti scunòcchju, con un pugno ti faccio secco. V. cunicchjedda, scucujari.

Scunzari – scunzài – scunzatuv. tr., disfare: sconza tàula, sparecchia.

Scunzulatu – a agg., pl. inv. scunzulati, sconsolato.

Scupara – i s. f., scopa rudimentale fatta di sterpi o di piante di timo, usata per spazzare su piani ruvidi.

Scupari – scupài – scupatu dal gr. skupizo, v. tr., scopare.

Scuparieddu – i s. m., scopino.

Scupetta – i s. f., spazzola: la scupetta ti li rrobbi, ti li scarpi, la spazzola per vestiti, per le scarpe.

Scupiertu – scuperta agg., pl. scupierti – scuperti, scoperto, aperto: lu teni a llu scupiertu, lo tiene allo scoperto.

Scupirchjari – scupirchjài – scupirchjatu v. tr., scoperchiare.

Pietro Brunetti


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Scupittari – scurutu
La redazione - gio 6 luglio 2017

Scupittari – scupittài – scupittatu v. tr. , spazzolare, mangiare con appetito fino all'ultima briciola. ...

Scurzoni – secutasurgi
La redazione - mar 25 luglio 2017

Scurzoni – scurzuni s. m. , biacco, serpente innocuo comune nelle nostre contrade: terra ti scurzuni, terreno incolto e abbandonato. ...

Sèggia – seta
La redazione - dom 30 luglio 2017

Sèggia – seggi s. f. , sedia: sèggia ti tàula, sedia di legno; sèggia t’appòggiu, poltrona. ...