Martedì, 4 Ottobre 2022

Il manduriano

Smucculari - Sobbratàula

Smucculari - Sobbratàula Smucculari - Sobbratàula | © n.c.

Smucculari – smucculài – smucculatu v. tr., smoccolare: smòccula cuddu cannilieri ca šta ffaci li funci, smoccola il candeliere dalle scolature di cera.

Smuntari – smuntài – smuntatu v. tr., smontare.

Smusari – smusài smusatu v. tr. smussare, appianare l’orlo.

Smuštazzari – smuštazzài – smuštazzatu v. tr., lett. tirare i baffi, fare una ramanzina, cantarne quattro. V. muštazzu.

So’ abbr. di sontu, sono: 1^ per. sing. e 3^ pers. pl. del pr. ind. del v. èssiri: no sso’ bbueni a nienti, non sono capaci di far nulla.

Sobbra prep. , sopra: ti sobbra! Per giunta anche questo! Li tegnu sempri ti sobbra annu, ne ho sempre degli anni passati. Come avv. sost. : lu sobbra sobbra, alla buona, lo stretto necessario.

Sobbracaddu – i s. m., germoglio che cresce sul tronco e sui rami di un albero e che va presto mondato. In particolare per quanto riguarda l’ulivo, il germoglio molto cresciuto si chiama parma. V. parma, sobbrapueštu.

Sobbrajentu loc. avv., sopravvento: lu fuecu si ppiccia sobbrajentu ci no ti bbrusci, il fuoco si accende stando sopravvento altrimenti ti bruci.

Sobbramanu s. f., cucitura provvisoria che serve a bloccare la stoffa: passari la sobbramanu, bloccare la stoffa in maniera provvisoria. Avv., a sobbramanu, è uno dei modi di giocare a trottola. V. curru, sottamanu, tirallenta.

Sobbrammolli s. m., inv. al pl., sin. di carrittoni ( v. ).

Sobbrapueštu – i s. m., germoglio che cresce sui rami degli ulivi e che, diversamente da lu sobbracaddu, dà frutto.

Sobbraputeri s. m., sopravvento: pijari lu sobbraputeri, prendere il sopravvento.

Avv., sotto sforzo: sta fatiaa a sobbraputeri e li enni nu dilori ca ancora l’a passari, mentre lavorava sotto sforzo gli venne un dolore che accusa ancora ( diG ).

Sobbrataccu – sobbratacchi s. m., soprattacco: mìntimi nu paru ti sobbratacchi, sistemami i due soprattacchi.

Sobbratàula s. f., generi alimentari come noci, finocchio, sedano, ecc., che si consumano a fine pasto.

Pietro Brunetti


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Scumpitari – scupirchjari
La redazione - mer 28 giugno 2017

Scumpitari – scumpitài – scumpitatu v. tr. , scomputare, pagare un debito. ...

Scupittari – scurutu
La redazione - gio 6 luglio 2017

Scupittari – scupittài – scupittatu v. tr. , spazzolare, mangiare con appetito fino all'ultima briciola. ...

Scurzoni – secutasurgi
La redazione - mar 25 luglio 2017

Scurzoni – scurzuni s. m. , biacco, serpente innocuo comune nelle nostre contrade: terra ti scurzuni, terreno incolto e abbandonato. ...