Martedì, 4 Ottobre 2022

Il manduriano

Škuppittata - Smituddatu

Škuppittata - Smituddatu Škuppittata - Smituddatu | © n.c.

Škuppittata - io sf, schioppettata, colpo di cazzo.

Škuriatu - i dal lat. corium = cuoio, sm, scuriata, frusta usata dai carrettieri: Così parlando il percosse un demonio della sua scuriada ... (Dante, Inferno, c. XVIII, vv. 64-65); talli na botta ti škuriatu, dagli una frustata.

Škuscitari - (mi) škuscitài - škuscitatu v. Intr. medio, liberarsi da una preoccupazione: mi n'aciu škuscitatu, mi sono tolto il pensiero.

Škuscitatu - a dal volg. excogitatu, agg. pl. inv. škuscitati, che non si dà pensiero, non si preoccupa affatto: jat'a ttei comu si škuscitatu! Beato te che non ti dai il minimo pensiero! V. cuscitari.

Škuscitatu, soprannome della famiglia Buccolieri.

Smacchjari - smacchjài - smacchjatu v. Tr., Dissodare il terreno liberandolo dagli arbusti selvatici.

Smajari - smajài - smajatu v. Tr., Smagliare: m'aciu smajatu lu quazettu, mi sono smagliato la calza.

Smammari - smammài - smammatu v. Intr., Sragionare / andarsene, liberare il campo: smamma! Cerca di andar via.

Smanciari - smanciài - smanciatu v. Tr., Sbiadire: lu soli s'è smanciatu tuttu lu culori, il sole ha sbiadito il colore (diG).

Smarrunari - smarrunài - smarrunatu dal lat. erro-as = errare, v. intr., commettere un errore grossolano.

Smerza sf, rovescio. V. manu. Usato anche come avv., Viceversa: ti l'a misu a lla smerza, l'hai indossato alla viceversa.

Sminzari - sminzài - sminzatu v. Tr., Lett. fare a metà, svuotare parzialmente, di ricevere che non è più più pieno fino all'orlo: pija la buttija sminzata, prendi la bottiglia già iniziata.

Smirciari - smirciài - smirciatu v. Tr., Sbirciare.

Smirdiari - smirdiài - smirdiatu v. Tr., Lett. trattato da merda, svergognare: l'aciu smirdiatu, l'ho svergognato.

Smirzari - smirzài - smirzatu v. Intr., Girare, sterzare, deviare bruscamente: smerza ti quedda parti, gira rapidamente da quel lato.

Smirzata - io, cambio repentino di direzione, sterzata: un na smirzata ti calabbresi, ad un cambio repentino del vento di calabrese.

Smituddari - (mi) smituddài - smituddatu v. Intr. medio, sfracellarsi, rompersi le ossa contro un ostacolo.

Smituddatu - un agg., Pl. inv. smituddati, senza giudizio, spericolato.



Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Scumpitari – scupirchjari
La redazione - mer 28 giugno 2017

Scumpitari – scumpitài – scumpitatu v. tr. , scomputare, pagare un debito. ...

Scupittari – scurutu
La redazione - gio 6 luglio 2017

Scupittari – scupittài – scupittatu v. tr. , spazzolare, mangiare con appetito fino all'ultima briciola. ...

Scurzoni – secutasurgi
La redazione - mar 25 luglio 2017

Scurzoni – scurzuni s. m. , biacco, serpente innocuo comune nelle nostre contrade: terra ti scurzuni, terreno incolto e abbandonato. ...