Martedì, 16 Agosto 2022

Cronaca

Una donna di 50 anni salvata da altri bagnanti

Rischia di annegare e torna la leggenda del “mulinello” di San Pietro e Paolo

Annegamento Annegamento © La Voce di Manduria

A distanza di una settimana dal rischio d’annegamento di due giovani manduriani, ieri pomeriggio un’altra donna ha rischiato di affogare nelle calme ma insidiose acque dello specchio di mare alle spalle della chiesa di San Pietro in Bevagna. La donna di circa cinquant’anni si era tuffata in acqua quando ha avuto difficoltà a restare a galla.

Fortunatamente si sono accorti di lei alcuni bagnanti che l’hanno soccorsa trascinandola a riva. Nel frattempo qualcuno ha chiamato il 118 che ha inviato sul posto un equipaggio. Fortunatamente i parametri della signora proveniente da un comune della provincia di Brindisi erano buoni e che presentava solo un forte affaticamento. Così è stata lei stessa a rifiutare il trasporto in ospedale.

Un caso come tanti sicuramente che fa ricordare l’antica e suggestiva leggenda delle correnti sottomarine che proprio in quel punto creano dei vortici insidiosissimi che ogni anno a fine giugno, in prossimità della festa degli apostoli Pietro e Paolo, fa sentire la sua presenza. In alcuni casi anche con esiti fatali.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

6 commenti

  • Giancarlo
    ven 1 luglio 12:39 rispondi a Giancarlo

    Ma, a parte le circostanze specifiche (chissà se in questo caso si è trattato di una suggestione giustificativa di una propria imprudenza) perché sentenziare con tanta sicumera che si tratta di una leggenda? Esistono, sia in mare, sia sulla terraferma, degli inghiottitoi naturali (si pensi alla "Ora", in italiano si chiamano "vore"), dei canali di comunicazione con falde (scarichi naturali, così come esistono fonti, sospinte dalla pressione delle falde e delle rocce). Il tema è affascinante ed andrebbe indagato scientificamente, non relegato a leggenda o voci di maghi e fattucchiere.

  • Cosimo Moccia
    gio 30 giugno 22:50 rispondi a Cosimo Moccia

    In effetti ricordo la leggenda del vortice proprio in quel tratto di mare che fa una vittima una volta all'anno e di cui si parla da almeno 50 anni.

  • gam over
    gio 30 giugno 12:07 rispondi a gam over

    Per cominciare ieri c'era una burrasca micidiale, quindi niente acque chete e cristalline. Io capisco tutto, ma andare dietro a maghi e fattucchiere per sbarcare il lunario mi sembra un poco esagerato.

  • Elle
    gio 30 giugno 09:53 rispondi a Elle

    Se posso permettermi, vorrei precisare che ieri pomeriggio il mare era tutt'altro che calmo...

  • Giuseppe Roma
    gio 30 giugno 09:14 rispondi a Giuseppe Roma

    Un pericolo di annegamento verificato sono i banchi di sabbia al largo formatisi dopo una grossa mareggiata, il malcapitato che ci capita crede che questi sia esteso fino a riva e invece si trova all'improvviso in alto mare almeno di due metri di profondità

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

L'associazione ambientalista manduriana, «Azzurro Ionio», ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per finanziare un ricorso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

«Vi racconto il mio coming out», si chiama Leonardo Caldarola, ha 17 anni, vive a Manduria e sarà ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Opere d'arte di breve durata, il tempo di un bagno, a volte sino all'arrivo dell'onda lunga che cancella il lavoro di ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Sulla spiaggia di lido dei Cavalieri a Campomarino sta avvenendo la nascita di piccole tartarughe marine che ripaga ...

Tutte le news
La Redazione - dom 14 agosto

Tuffarsi dal ponte del fiume Chidro, oltre che pericolosissimo perchè l'acque è bassa, è anche stato espressamente vietato dalla ...

Manduria, ordinanze ignorate dai bagnanti che protestano e contestano il divieto
La Redazione - dom 7 agosto

Protestano i residenti e villeggianti di Torre Colimena perché contrari all’ordinanza emessa dal sindaco di Manduria che vieta la balneazione nella spiaggetta dell’insenatura naturale, uno arenile della ...

Atti vandalici alla cappella del Crocefisso di Uggiano Montefusco
La Redazione - lun 8 agosto

Nuovi atti vandalici alla cappella del Crocefisso di Uggiano Montefusco. La scorsa notte degli sconosciuti hanno sfondato la porta d’ingresso del luogo di culto danneggiandola seriamente. Era già successo in passato. ...

Commercianti in guerra: “siamo stati ingannati”
La Redazione - mar 9 agosto

E’ tutto pronto per la manifestazione prevista per dopodomani dei commercianti a posto fisso del mercatino estivo di San Pietro in Bevagna che contestano la cattiva gestione del commercio da parte dell’amministrazione Pecoraro-Baldari, sindaco ...