Giovedì, 23 Maggio 2024

Gli articoli

L'insidia di via Pacelli

Pericolo strade urbane, lettera aperta al sindaco

I danni in via Pacelli I danni in via Pacelli

Egregio Sindaco ed egregio Comandante del Corpo dei Vigili Urbani, sono realmente preoccupato ed anche sfiduciato giacchè, nonostante precedenti comunicazioni a VV.SS. indirizzate, nulla si è fatto per mettere in sicurezza il tratto iniziale di via Giuseppe Pacelli che continua ad esser oggetto di incidenti stradali nei quali, sinora per fortuna, non è mai stata coinvolta alcuna persona ed i danni hanno interessato solo autovetture e fabbricati.

La narrazione degli incidenti potrebbe essere settimanale ma rischierei di essere scambiato per un soggetto con problemi psichici, per cui mi limito a segnalare, di tanto in tanto, episodi significativi di cui l’ultimo nella scorsa nottata come da allegata documentazione fotografica.

Anche stavolta, per grazia del Signore, i danni hanno interessato solo cose e non persone ma, sfidare la fortuna non è atteggiamento che potrà pagare per sempre!

Come più di una volta riferito gli incidenti sono il risultato dell’esplosiva combinazione di una guida quanto meno allegra e/o distratta associata alla presenza di pietre calcaree lisce che rendono particolarmente insidioso il tratto iniziale della via in questione.

 Noi residenti della zona e Manduriani in generale continuiamo ad essere preoccupati per le conseguenze che potrebbero interessare gli ignari passanti e per questo, chiediamo nuovamente alle SS.VV. Ill.me di voler cortesemente considerare l’opportunità di realizzare, in quel tratto iniziale della strada, un passaggio pedonale rialzato seguito, a breve distanza, da un dosso di rallentamento (esattamente come in via S.Antonio, via S.Lucia e via per Maruggio) o qualunque altro intervento atto a cercare di "costringere" le auto in transito a dover percorrere l’insidioso tratto a velocità moderata ed anche a favorire l'attraversamento della via che non è provvisto di alcuna segnaletica pedonale orizzontale e presenta marciapiedi di dimensioni contenute per i quali si rende indispensabile l’attraversamento per raggiungere il tratto più comodo situato sul lato opposto.

Come sempre si spera che VV.SS. possiate valutare correttamente la situazione di pericolo ed attivarVi affinchè venga evitato il peggio. In attesa delle Vostre verifiche e delle Vostre eventuali attività si porgono deferenti ossequi.

Giorgio Pietro Marti

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Gregorio
    mar 28 febbraio 2023 12:25 rispondi a Gregorio

    Questo inconveniente è dovuto alle chianche BIANCHE , sono più lisce e pericolose! Finché qualche vettura andrà a finire nel Cinema..senza pagare il biglietto !!

“Quei prodotti tossici che mi costringono ad andare in campagna per respirare”
La redazione - gio 28 marzo

L’altro ieri mattina presto, alle 6 circa, è passato davanti la mia abitazione il mezzo per la disinfezione delle strade.   ...

Crollo degli argini del canale di Colimena, l’interpellanza dei Demos
La redazione - mer 3 aprile

Al presidente del Consiglio Comunale Gregorio Dinoi, al sindaco Gregorio Pecoraro, al segretario comunale Maria Eugenia Mandurino ...

Sammarco sulla bacchettata del Tar al presidente Dinoi
La redazione - gio 4 aprile

L’amministrazione Pecoraro non riesce a farne una giusta, nemmeno quando le viene consigliata la strada da seguire.  𝗟𝗮 𝘀𝗲𝗻𝘁𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗲𝗺𝗲𝘀𝘀𝗮 𝗱𝗮𝗹𝗧𝗔𝗥 𝗮𝗻𝗻𝘂𝗹𝗹𝗮 𝗶𝗻𝗳𝗮𝘁𝘁𝗶 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗿𝘀𝗶 𝗮𝗿𝘁𝗶𝗰𝗼𝗹𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗶𝘀𝘁𝗶𝘁𝘂𝘁𝗶𝘃𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗶𝗺𝗽𝗼𝘀𝘁𝗮 𝗰𝗵𝗲𝘁𝗲𝘀𝘁𝗮𝗿𝗱𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗹𝗮 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗮𝗻𝘇𝗮 𝗱𝗲𝗰𝗶𝘀𝗲 𝗺𝗲𝘀𝗶 𝗮𝗱𝗱𝗶𝗲𝘁𝗿𝗼 𝗱𝗶 𝘃𝗼𝘁𝗮𝗿𝗲, 𝗻𝗼𝗻𝗼𝘀𝘁𝗮𝗻𝘁𝗲𝗮𝘃𝗲𝘀𝘀𝗶 𝗮𝘃𝗮𝗻𝘇𝗮𝘁𝗼 𝗹𝗮 𝗿𝗶𝗰𝗵𝗶𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗻𝗼𝗻 𝗳𝗮𝗿𝗹𝗼, ...