Venerdì, 12 Agosto 2022

Cronaca

«Portato in commissariato in manette e multato perchè gli orari del concerto non combaciava con quelli della richiesta».

Per la manifestazione in favore dell’ambiente, il maestro Arnò viene multato dalla polizia

Il momento quando Arnò viene fatto salire nella macchina della polizia Il momento quando Arnò viene fatto salire nella macchina della polizia | © Nazareno Dinoi

Il compositore manduriano Ferdinando Arnò ha pubblicato su Facebook la foto di una sanzione amministrativa a lui contestata dal commissariato di polizia per irregolarità nell’organizzazione di “SongwRights”, l’evento musicale tenuto il 14 novembre in Piazza Garibaldi che aveva come scopo la denuncia in musica degli effetti dell’inquinamento ambientale sulla popolazione.

Secondo la polizia di Stato la manifestazione era stata autorizzata solo la sera del 14 e non anche la mattina dello stesso giorno come in effetti è avvenuto. Per questa presunta violazione amministrativa il maestro rischia di pagare sino a 1500 euro di multa.

Per il musicista che in quella occasione ha riportato alla ribalta i mali che attanagliano la popolazione manduriana (i cattivi odori, la presenza di discariche, l’elevata incidenza di alcuni tumori), le autorizzazioni presentate non sarebbero state sbagliate per sua responsabilità ma per altri che «si assumeranno le proprie responsabilità».

La notte precedente il concerto, l’artista che stava provando l’impianto audio del palco, era stato avvicinato da due poliziotti che, inviatati a quanto pare da alcune segnalazioni anonime, gli contestavano l’alto volume. Ne era nata una accesa discussione conclusa addirittura con l’ammanettamento del musicista portato così in commissariato.

Così Arnò commenta sul social la notifica della multa. «E mentre in Piazza Garibaldi sparavano fuochi d'artificio, nei bar pompavano musica a manetta, io vengo portato in commissariato in manette e multato perchè gli orari del concerto non combaciava con quelli della richiesta».


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

3 commenti

  • Dinoi marco
    gio 2 dicembre 2021 09:16 rispondi a Dinoi marco

    Visto è stato solo sanzionato con una multa: reato amministrativo e non penale, perché condurre in commissariato in manette?

  • Piera
    gio 2 dicembre 2021 02:59 rispondi a Piera

    Sarebbe giusto fare una colletta cittadina per pagare la sanzione

  • Domenico
    gio 2 dicembre 2021 09:55 rispondi a Domenico

    Maestro Arnó, è sempre un errore addurre gli abusi degli altri per giustificare i propri (anche quando non si è solo... perfettamente in regola). Essere famoso e bravo, oltre a produrre la meritata ammirazione, da una parte suscita invidia e rancore, dall'altra l'illusione di essere al di sopra anche della legge. Lei non ha bisogno di questo tipo di notorietà, dannosa anche per il futuro che le auguro sinceramente.

Tutte le news
La Redazione - oggi, ven 12 agosto

Quando andrà in funzione il nuovo depuratore di Manduria e Sava, ancora in fase di completamento nella marina di Specchiarica confine Urmo-Belsito ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, ven 12 agosto

Dopo le sedie e lo stendino per occupare il posto auto davanti casa, da San Pietro in Bevagna arriva un'altra ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, ven 12 agosto

Si terranno oggi pomeriggio alle 17,00 i funerali di Guido Prudenzano, lo sfortunato metalmeccanico di 53 anni originario di Sava ma residente ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, ven 12 agosto

Manca pochissimo alla Festa del giornale dedicata “alle libertà, tutte” di sabato 20 agosto al Parco Malorgio ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, ven 12 agosto

Un vino Primitivo prodotto e imbottigliato dalle Cantine due Palme di Cellino San Marco si chiamerà “Le radici ca tieni”. ...

Troppe alghe, il sindaco chiude la spiaggetta libera di Colimena. "pericolosa"
La Redazione - ven 5 agosto

Dopo il fiume Chidro, il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, ha vietato la balneazione e l’accesso alla spiaggetta del porto naturale di Torre Colimena perché  per circa 300 metri è interessata ...

Scontro con la moto,  muore nelle Marche giovane manduriano
La Redazione - sab 6 agosto

Un altro lutto ha colpito una famiglia di manduriani che vive nelle Marche e he ha perso il figlio 24enne vittima di un incidente stradale. Enrico Pichierri, questo il suo nome, operaio di un mobilificio di Chiesanuova di Treia, in provincia ...

Dramma a Uggiano che saluta il suo Guido
La Redazione - sab 6 agosto

Abitava da anni a Uggiano Montefusco ed era originario di Sava l’operaio di 53 anni che ha perso la vita ieri mattina per un fatale incidente sul lavoro avvenuto nell’impresa metalmeccanica di Taranto di cui era dipendente da diversi anni. Guido Prudenzano, ...