Martedì, 27 Febbraio 2024

Cronaca

Il dibattito sui social mette in risalto le carenze del sistema

L'animalista accusa: Manduria non garantisce il soccorso immediato agli animali

Cane ferito Cane ferito

La triste vicenda dell’uccisione di un cane da un’auto pirata e gli inutili soccorsi di una coppia che dopo aver provato a chiamare la polizia locale ha lasciato l’animale oramai morto sul davanzale dello studio del veterinario Giulio Pignatelli, ha provocato un acceso dibattito animalista sui social. Molto interessante è stato l’intervento di una nota attivista del mondo animale, Ines Tripaldi che ha sollevato un problema che merita di essere discusso e risolto: quello del soccorso urgente di animali in imminente pericolo di vita che a Manduria non viene garantito. 

«Non esiste a Manduria un soccorso rapido», denuncia Tripaldi che spiega la tortuosità del sistema di allerta. «Prima devi chiamare i vigili urbani e ti risponde una voce automatica, poi dopo aver seguito le istruzioni registrate del risponditore devi schiacciare il tasto 1 e rimanere in attesa; se e quando risponde – prosegue la spiegazione – il vigile di turno deve a sua volta chiamare il soccorso veterinario che parte da Taranto se l'ambulanza è libera (altrimenti bisogna aspettare i tempi biblici affinché rientri)». Il tragitto non finisce qui. «Se e quando l'ambulanza sarà libera, parte da Taranto, attraversa la città e viene fino a Manduria per prelevare l'animale ferito e riportarlo in clinica a Taranto». Se tutto va bene sarà passata oltre un’ora. «Tutto questo – aggiunge l’attivista Tripaldi - solo se il cittadino che chiama potrà restare lì per strada con l'animale ferito in attesa delle corrette procedure e dell'arrivo dell'ambulanza». Altrimenti. «Se invece sei una persona che sta andando a lavorare, o stai recandoti a scuola per prendere i tuoi figli, o hai un appuntamento urgente e così via e non puoi fermarti, allora l'ambulanza non parte perché l’operatore da Taranto deve avere la certezza di trovare l'animale ferito».

Il più delle volte – ed è accaduto -, il soccorritore occasionale non può fermarsi per tutto quel tempo così l’ambulanza resta dove è e l'animale anche. Morto. «Intanto sui social tutti si indignano ma nessuno che pretenda un protocollo di soccorso diverso da quello descritto», si lamenta Tripaldi che passa così la mano alle autorità comunali che hanno responsabilità della salute animale e non solo delle persone.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

2 commenti

  • Gregorio
    sab 2 dicembre 2023 02:03 rispondi a Gregorio

    Purtroppo, effettuare una chiamata all’ufficio POLIZIA URBANA è un REBUS, fanno in modo per far desistere e, nello stesso tempo “arrendersi “ nell’ effettuare una chiamata verso l’ufficio Comando, dove ti risponde una voce automatica, e dopo aver seguito le istruzioni registrate del risponditore , devi schiacciare il tasto 1 ), per segnalare un guasto , 2) per un intervento, 3) per il cesso 🚽 libero, 4) per la volante 🚀 (se si trova nei dintorni ), 5) per parlare con il portiere ⚽️,6) se l’animale è più morto che vivo,7) per il menù del ristorante, 8) per la lista della spesa, 9) per i buoni pasto, 0) per riascoltare il messaggio perché non hai capito un caz(bbiipp). ….tutto calcolato !! 🤣

  • Bianco Niente
    mer 29 novembre 2023 01:01 rispondi a Bianco Niente

    Manduria è spazzatura

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

La bara con Matteo Buccoliero, il 19enne savese morto ieri sera nell’incidente stradale in cui ha perso la vita anche la sua ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Terribile lutto per le due famiglie dei due giovanissimi morti ieri sera nell’incidente stradale avvenuto sulla provinciale che collega ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Opportunità e soluzioni dell’utilizzo dei droni in agricoltura: di questo si è discusso venerdì 23 febbraio, a Manduria, ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

In occasione delle Giornate delle Donne del Vino il 2 Marzo presso le Cantine Soloperto a Manduria  si terrà l’evento “Donne, Vino, Cultura ...

Tutte le news
La Redazione - dom 25 febbraio

Due giovani di Sava e Latiano di 20 e 17 anni, hanno perso la vita questa sera, domenica 25 febbraio, in un incidente ...

I ricordi di contrada Mosca: "quella puzza che non dimenticherò mai"
La Redazione - lun 12 febbraio

La scarcerazione di Michele Misseri e il suo attesissimo rientro ad Avetrana che era previsto per oggi, non ha riacceso solo l’interesse nazionale sul delitto che più di tutti ha sconvolto le coscienze e creato divisioni ...

La polizia locale manduriana recupera un'auto rubata
La Redazione - lun 12 febbraio

Gli agenti della polizia municipale di Manduria hanno rinvenuto sulla strada per an Cosimo alla Macchia un’auto che era stata rubata a Torre Santa Susanna. Le immediate indagini degli agenti al comando dell’ufficiale Umberto Manelli, hanno ...

Zio Michele ai microfoni di Mediaset per dire che vuole tornare in cella
La Redazione - lun 12 febbraio

Nessuna pausa di riflessione e nemmeno la volontà di evitare il “circo mediatico” che lo attendeva in via Deledda. Michele Misseri non è tornato a casa ieri dopo la scarcerazione avvenuta alle 7 del ...