Lunedì, 4 Marzo 2024

Attualità

La storia di Rosanna, moglie di Piero affetto da Sla da 14 anni

La Sla dall'altra parte del letto IL VIDEO

Rosanna Lochi Rosanna Lochi

«Non ce la faccio più. Non ho più la forza di andare avanti». A parlare, sfinita, è la manduriana Rosanna Lochi che da quattordici anni si prende cura, da sola, del marito malato di Sla, Piero. Anche mamma di due figli, Rosanna ha dovuto imparare a fare l’infermiera perché la Sla è una malattia che paralizza dalla testa ai piedi e ingabbia il corpo in uno stato di coscienza. Il marito dunque sente e vede tutto, ma non può parlare e non respira autonomamente, ha bisogno di una macchina per farlo e di moltissime altre attenzioni nell’arco di tutta la giornata. Sacrifici compiuti da Rosanna che la stanno logorando. «Anche io sono una persona e una donna ma non ho più una vita», si è sgolata la manduriana ai nostri microfoni raccontando tutto quello che fa per accudire Piero.

«Io lo aspiro, gli attacco il cibo, gli pulisco la stanza. È una cosa vergognosa! Sono distrutta e arrabbiata e ho bisogno di più aiuti!», ha denunciato la donna riferendosi all’Asl di Taranto per richiedere più figure specialistiche che l’aiutino per un’assistenza continua e non solo per qualche ora. A Rosanna infatti le è stato concesso dall’azienda sanitaria ionica un operatore socio sanitario di un’ora soltanto, la mattina, che si occupa esclusivamente dell’igiene. «Ma non basta, è davvero troppo poco», dice specificando che di tasca sua ha assunto anche un altro Oss per tre ore di pomeriggio. «Ma non è stato formato per questa malattia e io non sono tranquilla neppure in quelle ore quando sono fuori casa!». E poi continua raccontando che il marito «è un malato da rianimazione, difficile da tenere a casa. Noi familiari abbiamo imparato ad essere dottori e infermieri tutto d'un tratto». La donna ha poi spiegato che paga anche due euro di compartecipazione all'ora per quell’Oss mattiniero. «Quando se ne va continuo io, sempre io, che faccio tutto da sola. Non ne posso più».

«Non ci sono fondi», è invece la risposta che l’Asl di Taranto ha dato alla donna: eppure, per Rosanna, i paesi limitrofi hanno molte più tutele. «Ho saputo che le Asl di Bari e di Lecce concedono assistenza totale alla famiglia di un malato SLA, per tutto il giorno! Perché io no? È cosi ingiusto!», spiega esausta la manduriana sistemando nevroticamente il lenzuolo del marito in quella casa che è diventata per lei un carcere. «Sono stanca mentalmente e fisicamente e quando sono a letto mi chiedo – conclude amaramente la donna -, domani mattina mi sveglierò?». E così nauseata e amareggiata Rosanna continua a stenti a combattere questa battaglia, da sola, per riavere la sua libertà e dignità per il suo caro marito. Vedi sotto il servizio video.

Marzia Baldari

Progetto di La voce di Manduria

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Lorenzo
    sab 18 marzo 2023 08:06 rispondi a Lorenzo

    Caro Sindaco, caro Presidente del Consiglio Comunale, carissimi membri della Giunta Comunale e cari consiglieri Comunali di Maggioranza. Avete trovato i soldi per pulire il Calvario, vi siete aumentati gli stipendi, trovate i soldi per i flop dello spettacolo e NON SENTITE IL GRIDO DI AIUTO DI QUESTA DONNA? Stessa cosa con il bambino Ludo? Riuscite a capire cosa abbia bisogno la gente? MI VERGOGNO PER VOI POVERETTI IGNORANTI POLITICAMENTE E CIVILMENTE. 👋👋👋 OPINIONI

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Cooking show, degustazioni gratuite e info point dell’Alberghiero Mediterraneo (scuola pubblica e gratuita), presso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Ieri a Sava nella partita del campionato di calcio prima categoria  tra la squadra locale e la Virtus Lecce, i ragazzi del ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, lun 4 marzo

Il Centro culturale di formazione continua, “Plinio il Vecchio” di manduria, in concordanza con l’obiettivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 2 marzo

Dopo la "manifestazione d’interesse" vincolante, l’organizzazione della gita scolastica nei due licei manduriani, classico ...

Tutte le news
La Redazione - ven 1 marzo

Un manduriano di 45 anni, M. B. le sue iniziali, che da poco si era trasferito ad Avetrana, è stato arrestato dai carabinieri ...

Allarme Ufo anche a Manduria (ma sono satelliti) IL VIDEO
La Redazione - dom 19 novembre 2023

E’ stato avvistato anche a Manduria questa sera il «trenino di satelliti» che in tanti scambiano per Ufo. Alzando lo sguardo al cielo in direzione Francavilla Fontana in tanto si sono impressionati inviando foto e video al giornale. ...

Ancora mancata manutenzione del canale della Salina IL VIDEO
La Redazione - mer 22 novembre 2023

Di nuovo alghe e sabbia nel canale della Salina dei Monaci. Si ripresenta così, dopo alcuni mesi dall’ultimo intasamento, il canale che permette il ricambio dell’acqua della Salina delle riserve naturali di Manduria. Motivo, ...

“Le spine solo sulle rose” nove anni dopo | IL VIDEO
La Redazione - sab 25 novembre 2023

Riproponiamo oggi 25 novembre, giornata contro la violenza di genere, lo spot intitolato “Le spine solo sulle rose” realizzato 9 anni fa dalla straordinaria Katja Zaccheo per La Voce di Manduria con la collaborazione della «Juice ...