Contro il virus bisogna fare tutto il possibile

La probabilità zero, di fatto, non esiste

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - venerdì 07 gennaio 2022
Stefano Chimienti
Stefano Chimienti © La Voce Di Manduria

Cerchiamo di ragionare, per quanto possibile, in un contesto nel quale tutti credono di sapere e, quel che è peggio, di poter dare consigli sulla gestione della pandemia virale che ci travolge.

Tamponi sì, tamponi no, tamponi sì ma solo ai sintomatici; vaccini sì, vaccini no; mascherine FFP2 o chirurgiche; distanziamento di un metro o di due e tre. Potremmo continuare all’infinito ma la logica rimane sempre la stessa e sarebbe bene assimilarla: il contagio è una questione di probabilità e, per giunta, affidata ad una miriade di variabili.

La probabilità zero, di fatto, non esiste e tutto ciò che possiamo fare è diminuire le probabilità stesse di contagiarci, di contrarre la malattia, di averne le possibili complicanze, di lasciarci le penne (il tutto in sequenza teoricamente concretizzabile).

Alla luce di questa realtà, è utile porre in essere tutto ciò che si può fare per diminuire le probabilità di contagio, altro non si può fare ma potrebbe non essere poco.

Buona fortuna a tutti.

Stefano Chimienti, medico

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cosimo massafra (Ferrara) ha scritto il 08 gennaio 2022 alle 13:25 :

    Carissimo Stefano, hai perfettamente ragione, bisogna fare di tutto, ma se il di tutto è criminalizzare i ragazzi se hanno fatto una cena in gruppo è di contro li si rinchiude in 25/30 in aule pollaio dopo averli ammassati in autobus mi sa che qualcosa non quadra. Il ministro della P.I. non ascolta presidi e medici su dad per tutti, ha partorito una brillante idea: tutti in presenza tranne nidi è materne, per i 0/6 dad. Non ha ancora presentato il decreto attuativo nel quale specificate come via internet le maestre possano svolgere il loro compito : dare la pappa, aiutare per i primi passi, cambiare il pannolino, insegnare loro i primi rudimenti di scrittura, farli giocare. Io non lo ho capito è tu? Il vero problema oggi oltre ai no vax è troppo spesso una presuntuosa incompetenza. Abbr Rispondi a Cosimo massafra (Ferrara)

  • Virgola ha scritto il 07 gennaio 2022 alle 14:06 :

    Giusto dottore, se si lasciasse parlare il buon senso e gli esperti staremmo tutti meglio. Pare che il virus sia come il campionato di calcio e visto quanti allenatori ci sono in Italia è normale che adesso tutti siano medici esperti. Rispondi a Virgola

Altri articoli
Gli articoli più letti