Ballottaggio: i retroscena prima del voto

Di Gabrio Distratis

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - sabato 03 ottobre 2020
Comizi di chiusura
Comizi di chiusura © La Voce di Manduria

“Quale colla hanno usato per stare insieme i maggiori supporters di Domenico Sammarco, cioè Enzo Caprino con il suo giornale che ha violato la par condicio, il dottor Gianni Vico e l’onorevole Malagnino? E aggiungo anche il sindaco Longo di centrodestra di Maruggio. Conoscendoli molto bene, mai li avrei immaginati schierati insieme, tutti contro di me!”

Con queste bordate lanciate da Gregorio Pecoraro dal palco di Piazza Garibaldi si sono conclusi i comizi finali di questa campagna elettorale per il ballottaggio delle comunali, seguiti in diretta streaming dal nostro giornale.

Poco prima era finito dallo stesso palco il comizio conclusivo dell’altro candidato sindaco, Domenico Sammarco che ha tenuto un discorso più pacato e comunicativamente all’insegna delle solite promesse e dei “farò se sarò eletto” (discariche, cattivi odori, teatro pubbico, cultura, biblioteca, raccolta dei rifiuti…) del tutto privi di spunti comunicativi di rilievo con le già viste parentesi emozionali e l’elogio della “gioventù al potere” che ha caratterizzato tutta la campagna elettorale e dove la parte più esaltante è stato il finale dal forte retrogusto trumpiano “scegliete la coalizione progressista e permettere che Manduria torni grande” (“make Manduria great again”).

In una piazza Garibaldi gremita in egualmodo tra i due candidati, e con dei dati record raggiunti dalle nostre dirette streaming (2214 visualizzazioni in diretta per Sammarco e 3434 per Pecoraro, per entrambi alla fine dei comizi), la scena è stata tutta per Gregorio Pecoraro che, dopo delle brevi introduzioni di Giuse Alemanno, dell’ex sindaco di Statte e del focoso e passionario Gregorio Pizzi (anche quest’ultimo ha lanciato pesanti critiche nei confronti del mancato rispetto della par condicio da parte del giornale di Enzo Caprino) , come si diceva in apertura, non ha lesinato bordate con tanto di nomi e cognomi, togliendosi non pochi sassolini dalle scarpe.

Pecoraro ha svelato, finalmente, anche quelli che sarebbero stati gli accordi proposti da Sammarco nel caso in cui le due coalizioni si fossero presentate insieme alle elezioni: Sammarco sindaco e Pecoraro presidente del consiglio, o in alternativa Pecoraro sindaco e Sammarco suo vice. Gustoso retroscena che, se fosse vero, smonterebbe molti dei cardini della campagna elettorale di Sammarco, basata sulle nette differenze (generazionali e politiche) tra le due coalizioni: perché offrire a Pecoraro la carica di presidente del consiglio o offrirsi come suo vicesindaco, se Manduria ha bisogno di “forze giovani e nuove” per tornare grande? E poi tornare grande, a quando? Sembra suggerirlo Pecoraro: quando lui era sindaco e con lui amministrava proprio con qualcuno che oggi è con Sammarco, forse?

Insomma un finale infuocato, che certo lascerà straschichi importanti anche nei giorni successivi al ballotaggio e che dopo la campagna elettorale di Pecoraro portata avanti con modalità comunicative a volte poco incisive e troppo tecnicistiche, ha riservato il boom in zona Cesarini, come nelle migliori ed avvincenti sceneggiature, rendendo qualsiasi previsione sull’esito finale del ballottaggio ancora più incerta.

Gabrio Distratis

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • La Francy ha scritto il 05 ottobre 2020 alle 07:17 :

    Forse se qualcuno leggesse tra le righe di quanto affermato nel comizio ...potrebbe anche arrivare a comprendere i motivi che spinsero un alto funzionario dello stato a prendersi il disturbo di recarsi a Lecce presso l antimafia e letteralmente sfilare dal Faldone delle indagini il fascicolo di un ex dirigente di Manduria Sottraendolo di fatto alle indagini antimafia e quindi Salvandolo in calcio d angolo ......alla Gullit .....cervelloni Manduriani vi siete mai chiesti il motivo di questa vicenda ? Santa pazienza .......👮👥👤.....il vostro senso civico e l interesse per la comunita😂😂😂😂😂😂 Rispondi a La Francy

  • La Francy ha scritto il 05 ottobre 2020 alle 07:09 :

    Santa pazienza...... ecco quella fetta di Manduriani tipo che quando qualcuno li sbatte in faccia la verità partono all attacco accusando l altro di essere di parte o di avere un qualche interesse nell affermare determinate cose , una tecnica affinata nel tempo da gente meschina e affarista il cui unico scopo è quello di trarre qualche spicciolo o qualche posto di lavoro sacrificando etica e principi di legalità all altare del potere ! Certo ...comprendo .....La Voce di Manduria dice senza veli quello che certe persone non vorrebbero mai sentire dire ......ma il bello dell informazione libera è proprio questo !!! W la Voce di Manduria , Grazie per il vostro lavoro 👮👥👤 Rispondi a La Francy

  • viviana Tripaldi ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 14:56 :

    Credo che "la voce di Manduria" sia stata di parte sin dall'inizio...non capisco il motivo di tanto rumore.! Rispondi a viviana Tripaldi

  • Angela ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 14:13 :

    i giornali non sono mica la RAI, non sono tenuti a nessuna par condicio come pure liberamente fa questo articolo abbastanza di parte. Rispondi a Angela

    Antonio Dilorenzo ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 07:14 :

    Beh però per par condicio dovrebbero pubblicare tutti i commenti degli utenti, altrimenti è censura! Qui lei troverà solo commenti pro-Pecoraro, CHISSÀ PERCHÈ i miei non li pubblicano mai... Rispondi a Antonio Dilorenzo

  • Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 08:08 :

    La verità emerge sempre e per alcuni fa molto male, anzi rode sapendo che sarà un danno irreversibile. La verità ti ha fatto sempre onore caro Gregorio e la verità ti premierà sempre. Orgoglioso di avere un cittadino come te, per fortuna ancora c'è gente che merita e meritiamo. Sei un grande!!!! Rispondi a Manduriano

  • Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 07:02 :

    I comizi di Sammarco sempre sterili, privi di contenuti, con continue offese e fango contro l'avversario e gridando in continuazione. La città ha l'opportunità, ponderando bene i programmi dei due candidati e sopratutto la persona, di scegliere bene chi dovrà governare la città per i prossimi 5 anni. Manduria merita tanto, Manduria merita competenza, Manduria merita onestà, Manduria merita progetti, Manduria merita serietà, Manduria merita una squadra vincente giovane e professionista, MANDURIA MERITA GREGORIO PECORARO SINDACO!!! Rispondi a Manduriano

    Giuseppe Sammarco ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 11:06 :

    Concordo a pieno con quanto scritto, comunque vorrei aggiungere che ormai da troppi anni Manduria è diventata il fanalino di coda della Provincia, non ultimo, quando la nostra città è finita nei documenti firmati dal nostro Presidente della Repubblica, la più alta carica dello Stato, non per un mero riconoscimento, ma per sancire lo scioglimento dell'amministrazione per infiltrazioni mafiosa. Per il sottoscritto, quale appartenente ad un Corpo dello Stato e orgoglioso di essere Manduriano, è stato una vera umiliazione, come per tutti i cittadini di questa bella città, la quale merita molto di più. Per questi motivi, per le capacità, la pacatezza che lo hanno sempre contraddistinto e per quello che può fare per la sua/nostra città, vi dico di sostenere Gregorio PECORARO. Rispondi a Giuseppe Sammarco

  • Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 06:59 :

    Poi c'è un grande personaggio Manduriano che è rimasto dietro le quinte, che lavora a Roma, il quale non volendo mettere la faccia (perchè non lo vuole più nessuno a Manduria) ha mosso le varie pedine con le varie persone delle liste, tipo burattini. Manduria ha bisogno in questo momento di un Sindaco di alto spessore, di competenza, di lealtà, conosciuto fuori la città, sincero, onesto, che faccia il bene per la città. Questa Persona è Gregorio Pecoraro, non merita lui, ma la città merita di avere questa persona che a 65 anni si è messo in gioco perchè ama davvero Manduria. Dai vari comizi di Pecoraro è sempre emerso, oltre la pacatezza e il rispetto tutti, programmi e idee valide per il cambiamento della città. Rispondi a Manduriano

  • Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 06:53 :

    Tutti i nodi vengono al pettine. Finalmente sono uscite a galla le cose che solo alcuni sapevano. Finalmente Manduria ha capito chi è la coalizione di Sammarco che tanto si vantano di essere giovani, ma ci sono i mammut che davvero non si capisce come fanno a stare insieme. Bravo Gregorio hai fatto benissimo a toglierti queste pietre dalle scarpe informando i manduriani dei personaggi che in questa campagna elettorale ti hanno buttato fango immeritatamente. Sammarco si era capito che voleva un posto in comune offrendoti accordi che hai fatto benissimo e rifiutare, e per ottenere ciò che vuole, da principiante, si è rivolto ai mammut "politici" di sinistra che non cambiano mai i modi di fare e di pensare. Rispondi a Manduriano

    pro copio ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 14:19 :

    se non sbaglio Il dottor Pecoraro non ha mai rinnegato le sue origini politiche di sinistra. Il manduriano si vede che dimentica e pensa che ci sono quelli di sinistra buoni e cattivi.E poi questo linguaggio omertoso. chi è che sta a Roma e che ha manovrato? Faccia nomi e si assuma le responsabilità per le cazzate a chili che partorisce dalla zucca. Ma forse non ha coraggio e allora taccia per cortesia. Rispondi a pro copio

    Domenico Scialpi ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 05:41 :

    Glielo faccio io il nome......Ugo Malagnino, è lui che muove tutte le pedine di sammarco Rispondi a Domenico Scialpi

    pro copio ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 12:42 :

    Scusi dimenticavo di dire che bisognerebbe smetterla di fare retropensiero e che per forse dietro c'è sempre qualcuno o qualcosa. Altrimenti è legittimo pensare che dietro Pecoraro chissà chi si nasconde. Oppure lui è un santo vergine? Se fosse cos1 minimo dietro ha i faniliari, anche quelli che hanno sfondato Manduria. Io non ci credo.ma molti altri si.

    pro copio ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 11:45 :

    questo è un reato? ammesso che sia vero.

    Mamduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 20:00 :

    E comunque si riveda il comizio finale di Pecoraro li troverai nomi e cognomi. E poi rifletta!!!!!!!!! Rispondi a Mamduriano

    Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 19:57 :

    Caro pro copio guarda la realtà. Il nome di chi lavora a Roma lo sai bene lo hanno mandato tanti anni fa i Manduriani. Quando vuoi ne parliamo di persona, la verità, noto, che fa male tanto male... Rispondi a Manduriano

    pro copio ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 11:44 :

    Di persona o no lei intanto butta fango in pubblico. Si vede che a lei ha paura. Se dice la verià non vedo cosa ha da temere.

    Senza cuore ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 14:11 :

    Ma il signor manduriano ha comprato lo spazio per la pubblicità elettorale? Mica si accontenta di un commento ha bisogno di una pagina intera per ripetizioni da uccello addestrato. Rispondi a Senza cuore

    Manduriano ha scritto il 03 ottobre 2020 alle 19:59 :

    Uccello sarai tu. Io paro da libero cittadino con cognizione di causa e intelligenza. Cosa che lei non ha e offende. Uccello sarà lei lo ripeto. Quando si tocca la verità molta gente trema, e ancora...... Rispondi a Manduriano

Altri articoli
Gli articoli più letti