Da quel bacio dietro al Mocha a quell'ultimo abbraccio. Buon compleanno Matteo mio

E chi l'avrebbe mai pensato, che ora sto qui a scriverti dietro ad un cellulare, con la tristezza nel cuore di non averti fisicamente vicino a me.

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - domenica 14 giugno 2020
Janet Carrozzo - Matteo Raho
Janet Carrozzo - Matteo Raho © La Voce di Manduria

E chi l'avrebbe mai pensato, che ora sto qui a scriverti dietro ad un cellulare, con la tristezza nel cuore di non averti fisicamente vicino a me.

Mi sono detta, ma no.. gli auguri gli hai già fatti nel tuo cuore..che bisogno c'è di scriverlo, ma penso che questo farà sentire un po' meglio anche me.

Ci conoscevamo da sempre, ho sempre sentito nominare il tuo nome nei miei anni trascorsi in precedenza, per la vastità di persone che ti conoscono e che ti vogliono bene.. e anche tu dicevi lo stesso di me, ma mai pensando dovesse nascere un' amore cosi.. fino a quando i nostri occhi si sono incontrati.

Quattro anni e mezzo fa, il 20/02/16 all'improvviso dietro al Mocha mentre parlavamo, hai preso il mio viso e mi hai baciata.. che dirti, a pensarci mi vengono i brividi.. e da lì é iniziata la nostra meravigliosa vita insieme.. fatta di alti e bassi? No! Mai una litigata, mai é successo un qualcosa che potesse far stare male uno di noi.. a volte non ci sopportavamo e non ci parlavamo per 10 minuti, ma poi ci abbracciavamo più forte di prima.

La tua vita la sentivo mia, e la mia la sentivi tua.. due corpi una sola anima.. ogni santo giorno insieme.. due migliori amici innamorati.. tutti ci facevano i complimenti..e chi ci ha conosciuti lo sa.. penso che un' amore cosi non esiste neanche nei film.

Abbiamo fatto di tutto, siamo andati a ballare insieme , abbiamo visitato tanti posti, fatto cazzate che solo io e tu sappiamo, abbiamo riso e anche pianto insieme e fatto tutto quello che si poteva fare.. sempre insieme, immensamente io e tu...

Sei così perfetto per me, questa frase te la ripetevo sempre perché oltre ai tuoi difetti che tutti abbiamo, a me piacevi cosi.. oltre ad essere bello come mai nessuno, sei speciale perché mi riempivi di piccole attenzioni..di piccoli gesti..come per esempio del mio compleanno, visto le possibilità economiche, mi hai preparato una torta piena di amore..e appena ti ho visto arrivare sono scoppiata in lacrime di gioia.. perché non servono le cose materiali per essere felici.. non ci sono mai servite.. e non serviranno mai.

Io nel mio piccolo ho sempre cercato di darti la serenità che a volte ti mancava, facendoti pensare ad altro, facendoti spuntare il sorriso.. e con me gli immancabili amici, quelli che sai tu.. quelli che ti hanno fatto ridere il cuore.

Sei una persona buona, mai fatto del male agli altri... Mai ti sei abbattuto quando ti succedevano cose brutte.. hai sempre cercato di sistemare le cose ingiuste della vita.. con quel sorriso meraviglioso che mi faceva brillare gli occhi..come brillavano a te quando mi vedevi. Notavi ogni minima cosa, se cambiavo lo smalto, se mettevo un altro paio di orecchini, addirittura se cambiavo lo shampoo..ed io anche se non lo sono..mi sentivo la piu bella di tutte.. e non ho mai dubitato minimamente che tu potessi far qualcosa di sbagliato nei miei confronti.

Sei anche un tipo ambizioso, pieno di idee per progredire in questa vita.. ogni giorno ti venivano idee per fare soldi dicevi , ahah.. a volte assurde infatti ci ridevo su..

Avevamo fatto dei progetti che quasi ogni giorno ci ripetevamo, aspettavi la chiamata di lavoro da un'azienda a Taranto che ci avrebbe cambiato la vita.. pensavamo di prenderci una casetta tutta nostra in affitto..e poi io secondo te dovevo 'sfornare' tanti figli, tanti quanti una squadra di pallone.. e uno di questi doveva chiamarsi Dylan.

Un sogno... Tutto così bello... Fino a quando quel sabato notte...

Mi fa male pensarci anche per un secondo.. sento un vuoto dentro e un dolore mai provato.. come se si lacerasse il cuore... Ma poi penso... Che se fosse arrivata la mia ora, io vorrei esattamente morire così.. come hai fatto tu... con me...

Quella sera avevamo tante cose da fare con gli altri, ma qualcosa ci ha detto che dovevamo stare insieme.. solo io e te. Allora siamo andati a mangiare una puccetta veloce da Ambrogio in macchina e siamo tornati a casa, entusiasti di stare sul divano a vedere i nuovi episodi della serie su Netflix.. Mentre la guardavamo sul divano giù, mi hai detto.. "sai se non sapessi che ti piacciono i girasoli, ti assocerei a loro".. ed io ti ho dato un abbraccione come ero solita fare. Poi Erika e Roberta sono andate a dormire e noi abbiamo finito di guardare la puntata e siamo saliti su. Che dirti.. é stato così meraviglioso tutto... hai aperto la finestra per sentire il rumore della pioggia che piaceva a entrambi..e ci siamo spaparacchiati sul letto a mutande con la mano al buio.. con il riflesso della luna.. ci siamo detti per sempre. Parlavamo di come doveva essere casetta nostra.. ci siamo detti cose che solo io e tu sappiamo.. e mentre mi stavi abbracciando.. hai detto... Mamma che mal di testa forte... E sei caduto a terra ... Appena mi sono alzata pure io..ho capito tutto... Già non c'eri piu...

È difficile scrivere queste cose e ricordare quel momento... Infatti ora sto tremando... Ma mi faccio forza... Per me e per Erika.. come tu vorresti...

I giorni senza di te sono lunghi...e non riesco a realizzare ancora... Mi ci vuole tempo..e tanta forza... É immaginabile.. é straziante...

So che non dovrei dire questa cosa...ma la vita mia senza di te non sarà mai felice... É come se avessero stoppato anche la mia... Ma ti prometto che un giorno non piangerò più.. e tornerò a sorridere pensando a tutti i momenti belli che solo io e tu sappiamo amore mio.

Il tempo lava ferite che non può guarire.

Oggi é il tuo compleanno... E guardando il cielo sorrido pensando chissà dove sarai ora... A festeggiare come tu sai fare ... Io sono qui che ti penso e anche se non ci sei più fisicamente ti sento vicino... Non resta che dirti... Auguri amore mio! Per sempre... 💕ti amo!

Janet Carrozzo

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Manduriano ha scritto il 15 giugno 2020 alle 10:11 :

    Davanti a questa tragedia, e leggendo questa lettera non ci sono parole... ogni cosa sarebbe inopportuna e forse fastidiosa. La cosa che si nota che l'amore non finisce mai dura in eterno e adesso si manifesta in altro modo. Cara Janet ti conosco di vista per via del bar dove lavori, e conoscevo di vista il tuo ragazzo, ho notato da subito di essere ragazzi in gamba rispettosi, lavoratori e onesti. Questa esperienza forte e dura ti cambia la vita ma vai avanti sapendo che il tuo ragazzo è sempre con te e ti protegge, così come protegge la sua famiglia. Lui ti ama e ti amerà sempre sarà il tuo Angelo custode che illuminerà i giorni senza tristi senza sole. Tantissimi auguri di cuore Janet, un abbraccio forte! Rispondi a Manduriano

  • Serena ha scritto il 15 giugno 2020 alle 09:33 :

    Bellissime parole piene di amore, sei coraggiosa a scrivere con tutto il dolore che hai dentro,ti fa onore... Un amore non si può dimenticare mai. Rispondi a Serena

  • Piera calo" ha scritto il 15 giugno 2020 alle 07:06 :

    Che pena immensa cara che stai provando leggere queste parole d'amore a un compagno che tanto giovane è volato in cielo Mi si stringe il cuore Un forte abbraccio forte cara sconosciuta 😞💚 Rispondi a Piera calo"

  • Pichierri filomena ha scritto il 14 giugno 2020 alle 20:35 :

    Bellissima lettera molto toccante sembra di essere li presente a voi quanto ti capisco anche io o perso il mio pezzo di cuore 18 anni fa l'altro giorno fu' il suo anniversario della sua perdita e io piangevo come se lo avessi perso oggi e ora che ti scrivo sono con le lacrime agli occhi mi trattengo perché nn sono sola ma so cosa significa ti sono vicina e auguro al tuo angelo tantissimi auguri ❤ Rispondi a Pichierri filomena

Altri articoli
Gli articoli più letti